GLI ULTIMI 10 ARTICOLI

sabato 16 aprile 2016

ICARDI-BROZOVIC: E’ UN’INTER DA CHAMPIONS (e il terzo posto…)

Serie A 2015-2016 – 33^ Giornata
INTER - NAPOLI 2 - 0
4’ Icardi – 44’ Perisic

INTER (4-3-3): Handanovic; D'Ambrosio, Miranda, Murillo, Nagatomo; Brozovic, Medel, Kondogbia (dal 23' s.t. Biabiany); Jovetic (dal 32' s.t. Melo), Icardi (dal 43' s.t. Palacio), Perisic.
A Disposizione: Carrizo, Berni, Juan Jesus, Telles, Gnoukouri, Manaj, Eder, Ljajic.
All. Mancini.
NAPOLI (4-3-3): Reina; Hysaj, Albiol, Koulibaly, Strinic (dal 5' s.t. Ghoulam); Allan, Jorginho (dal 28' s.t. ,El Kaddouri), Hamsik; Callejon, Gabbiadini, Insigne (dal 6' s.t. Mertens).
A Disposizione: Rafael, Gabriel, Maggio, Regini, Chiriches, Grassi, Valdifiori, David Lopez, Chalobah.
All. Sarri.
ARBITRO: Rocchi di Firenze.

Missione compiuta. A San Siro Icardi e Brozovic firmano il 2-0 con cui l’Inter supera il Napoli al termine di una delle prestazioni più convincenti della formazione nerazzurra in questa stagione (evidentemente i partenopei esaltano la formazione di Mancini visto che le migliori prestazioni stagionali, l’Inter le ha fatte contro i ragazzi di Sarri).
Mancini si presenta con 4-3-3, Medel, Kondogbia e Brozovic in mezzo al campo e Perisic e Jovetic a completare il tridente d’attacco con Icardi.

E proprio Maurito porta in vantaggio l’Inter dopo appena quattro minuti. Lancio lungo di Medel, Icardi arpiona il pallone e a tu per tu con Reina, lo batte con un tocco tanto delicato quanto preciso. Inter in vantaggio. Anche se il Napoli si lamenta per un fuorigioco di Icardi al momento del lancio. Fuorigioco che, onestamente, c’è, anche se millimetrico.

Tramortito dal gol nerazzurro, il Napoli ci mette un po’ a riordinare le idee, sebbene prenda subito in mano il gioco e costringa l’Inter nella propria metà campo. Al 23esimo gli azzurri impegnano Handanovic con una botta da fuori di Hamsik. Il Napoli si rende pericoloso col passare dei minuti. Prima Insigne lascia partire un destro che termina fuori, poi una sventola di Allan viene alzata in corner da Handanovic.
L’Inter si rifà viva nel finale di tempo. Al 38esimo Jovetic spreca da buona posizione uno splendido assist di Icardi. Due minuti dopo Icardi libera Jovetic con una splendida sponda di tacco, palla a Brozovic il cui cross sul secondo palo non viene sfruttato a dovere da Perisic che in tuffo di testa non inquadra la porta.
Poco prima dell’intervallo l’Inter colpisce ancora. Icardi lancia in campo aperto Brozovic che, a tu per tu con Reina, non sbaglia il tocco con il destro che vale il 2-0.
Nella ripresa il Napoli scende in campo con la voglia di raddrizzare la partita e va vicino al gol con Callejon, il cui tiro finisce fuori di poco.
All’ora di gioco occasionissima per l’Inter. Reina, ostacolato, perde il pallone in presa alta e Jovetic, con un morbido pallonetto, prova a realizzare il terzo gol ma Koulibaly salva sulla linea di porta.
Il Napoli si gioca le sue carte spedendo in campo El Kaddouri (in precedenza era entrato anche Mertens), ma la retroguardia nerazzurra, anche per merito di Miranda e Murillo, non corre più particolari rischi.
Finisce 2-0. L’Inter rilancia le proprie ambizioni Champions (se domani la Roma non dovesse vincere a Bergamo, il discorso potrebbe anche riaprirsi) e spegne quasi definitivamente il sogno tricolore del Napoli (la Juventus, impegnata con il Palermo, domani potrebbe andare a +9).
Come scritto all’inizio, è stata sicuramente una delle migliori Inter di questa stagione. E in questi casi è abbastanza difficile non pensare a come potrebbe essere stato il nostro campionato se avessimo giocato sempre in questo modo. Il Napoli recrimina per quel episodio iniziale che ha influito sulla gara, ma bisogna ammettere che senza Higuain i partenopei perdono molto del loro potenziale offensivo. Nel caso di stasera anche per merito dell’ottima prestazione di Miranda e Murillo che sono tornati ai livelli d’inizio stagione. Molto positivo anche Icardi (come si può pensare di fare a meno di un attaccante del genere?), bene Jovetic e Perisic, voglioso Kondogbia anche se non sempre impeccabile. Non mi è piaciuto più di tanto Nagatomo (ma è una cosa soggettiva, probabilmente voi siete di ben altro parere).
Ora occhi puntati su Bergamo. Perché in caso di risultato positivo per i padroni di casa la corsa Champions potrebbe improvvisamente riaprirsi. Abbasso Napoli, Juve Merda (ci sta bene sempre), Viva l’Atalanta. FORZA INTER !!!

3 commenti:

Brother ha detto...

Prestazione impeccabile. Abbiamo fatto una grande partita è aldilà degli episodi abbiamo meritato di vincere.

Ciro ha detto...

Quando dopo quattro minuti segni un gol in fuorigioco, la partita è già segnata. Irrimediabilmente. Senza quella rete, staremmo qui a raccontare un'altra partita.

Brother ha detto...

Gol in fuorigioco a parte, non ho visto tutta sta grande partita del Napoli. Ha fatto molto possesso palla ma creato veramente poco. Una grande squadra che punta allo scudetto avrebbe dovuto quanto meno abbozzare una reazione.

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails