GLI ULTIMI 10 ARTICOLI

sabato 31 ottobre 2015

IL MORSO DEL PITBULL STENDE LA LUPA: INTER IN TESTA

Serie A 2015-2016 – 11^ Giornata
 INTER  -  ROMA    -  
31’  Medel 

INTER (4-3-3) Handanovic; D’Ambrosio (dal 33’ s.t. Ranocchia), Miranda, Murillo, Nagatomo; Brozovic, Medel (dal 6’ s.t. Kondogbia), Guarin; Perisic, Jovetic (dal 20’ Palacio), Ljajic
A Disposizione: Carrizo, Jesus, Telles, Montoya, Santon, Gnoukouri, Icardi, Biabiany, Manaj).
All. Mancini.
ROMA (4-3-3) Szczesny; Maicon, Manolas, Rudiger, Digne; Florenzi (dal 18’ s.t. Iago Falque), Nainggolan, Pjanic; Gervinho (dal 38’ s.t. Iturbe), Dzeko (dal 32’ s.t. Vainqueur), Salah.
A Disposizione: De Sanctis, Castan, De Rossi, Ponce, Gyomber, Emerson, Torosidis, Ucan, Sadiq.
All. Garcia.
ARBITRO Rizzoli (Bologna)

La partita che non ti aspetti (o perlomeno io non mi aspettavo) e soprattutto il matchwinner meno atteso. L’Inter gioca ad armi alla pari con la Roma e riesce a portare a casa i tre punti che la proiettano in testa alla classifica (in solitaria fino a domani a pranzo, a pari punti con Napoli e Fiorentina se partenopei e viola dovessero vincere). A decidere il match è stato Gary Medel alla mezzora del primo tempo.
Mancini stravolge nuovamente la formazione. Sulle fasce difensive a sorpresa giocano D’Ambrosio e Nagatomo e non Santon e Juan Jesus. Ma la vera sorpresa è in attacco dove Icardi viene lasciato fuori e giocano Jovetic, Perisic e Liajic.
E' la Roma a partire forte e a mettere sotto pressione l'Inter. La prima occasione è di Dzeko il cui colpo di testa viene respinto da Handanovic. Sul capovolgimento di fronte è Brozovic a provarci.

Clamorosa occasione per la Roma a metà del primo tempo. Maicon entra in area e conclude a rete: eccezionale la risposta di Handanovic, sulla quale si avventa Dzeko, che si fa respingere la conclusione a botta sicura da un ottimo intervento in scivolata di D'Ambrosio.

Passato lo spavento, gli uomini di Mancini trovano il vantaggio alla mezzora. Tiro dalla distanza di Gary Medel che mira all’angolino e coglie impreparato Szczesny. 1- 0 per i nerazzurri.
La Roma non riesce a trovare la reazione giusta. Ed è l'Inter ad andare vicina al raddoppio sul finire del primo tempo con Brozovic prima e Guarin poi.
Inizia male la ripresa per l’Inter con Medel che soffre di dolori alla schiena e deve lasciare il posto a Kondogbia. La Roma entra in campo ben convinta di dare l’assalto per trovare il pareggio. Dzeko si rende pericoloso su colpo di testa da calcio d’angolo ma Handanovic respinge.
Strepitoso quello che riesce a fare il portiere sloveno verso l’ora di gioco, quando in pochi secondi sventa quattro palle gol dei giallorossi. Prima è Florenzi a provarci dalla distanza, sulla respinta si avventa Salah, che però spara addosso al portiere nerazzurro. Poi il pallone carambola su Murillo, che per poco non beffa il suo compagno; infine è ancora Salah a tentare il colpo di testa, che però termina tra le braccia di un Handanovic a dir poco strepitoso.
La partita è molto godibile, con gli ospiti che continuano il loro assalto. A poco meno di venti minuti dal termine, però, i giallorossi restano in 10 a causa dell'espulsione per somma di ammonizioni di Pjanic.
L'Inter prova a sfruttare la superiorità numerica, con Palacio che scappa sulla sinistra, gran cross per Perisic sulla cui sponda si avventa Brozovic con una semi rovesciata: la conclusione del croato però viene respinta alla grande da Szczesny.
Gli uomini di Garcia comunque non mollano, nonostante l'uomo in meno. I 5 minuti di recupero servono per prolungare la sofferenza del popolo nerazzurro prima del triplice fischio finale che libera il boato di gioia dei sostenitori interisti.
L’Inter porta a casa i tre punti e la vetta della classifica. Non entusiasma, non gioca bene, non convince la ottiene il massimo col minimo sforzo (sesta vittoria per 1-0 nelle prime 11 giornate di campionato).
Eccellente prestazione da parte di tutti. Handanovic ha salvato il risultato in più di un’occasione, Miranda e Murillo sono stati monumentali, ma anche Nagatomo e D’Ambrosio sulle fasce sono stati mostruosi (il giapponese ha frenato lo spauracchio Salah in modo impeccabile). Solita ottima partita di Perisic che ha fatto terzino, ala ed esterno di centrocampo, bene anche Brozovic che conferma la prestazione positiva di Bologna, molto positivi come sempre Medel e Jovetic.
Ieri sera mi auguravo di festeggiare Halloween da capolista. Sono stato accontentanto. FORZA INTER !!!

Inserisci il tuo indirizzo mail 
per rimanere sempre aggiornato sui nuovi contenuti:


Servizio offerto da FeedBurner

2 commenti:

Brother ha detto...

Rispetto ad altre gare c'è la siamo giocata. Forse la Roma meritava il pareggio ma comunque siamo stati bravi a contenere gli attacchi giallorossi. Si può fare di più ma sono contento della prestazione dei nostri ragazzi

Anonimo Romanista ha detto...

Niente da dire sugli arbitraggi? Rizzoli non era un arbitro pro-Roma? E come mai ha espulso Pjanic? Si sarà confuso?

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails