GLI ULTIMI 10 ARTICOLI

sabato 27 giugno 2015

LA COPPA AMERICA E' COME L'ALBA... (Appunti guardando Argentina-Colombia)

Sto seguendo a sprazzi la Coppa America. Qualche partita, commenti, highlights. Soprattutto, per evidenti problemi d’orario, non ho visto per intero le partite che si sono giocate con fischio d’inizio all’1.30 di notte. Ma un Argentina-Colombia meritava un’eccezione, visto anche che comunque oggi era sabato.
Purtroppo dopo una giornata di lavoro la stanchezza è tanta e restare sveglio non è semplice. Ecco perché per restare sveglio e non addormentarmi durante la partita mi sono messo a scrivere alcuni appunti sparsi.
ü L’Argentina ha un signor attacco (Higuain, Lavezzi, Tevez, Aguero, Lamela, Messi, oltre che Di Maria e Pastore) ma la Colombia non scherza affatto. Falcao, Jackson Martinez, Ibarbo, Bacca, Muriel e poi James Rodriguez e Cuadrado. Probabilmente sono i migliori reparti offensivi di tutta la manifestazione.

ü Guardate i due attacchi sudamericani e poi guardate il reparto offensivo della nostra nazionale. Matri, Immobile, El Shaarawy, Pellé, Vazquez, Zaza. A voi le considerazioni del caso.
ü Altro considerazione sui due attacchi di Argentina e Colombia. Tanti campioni, bomber da 20 gol a stagione, fuoriclasse capaci di cambiare la partita con una giocata, ma dopo 90 minuti il risultato finale è di 0-0. Misteri del calcio.
ü Ospina è un ottimo portiere. Mi piace per come sta tra i pali e per la reattività. Ha salvato il risultato in più di un’occasione e se la partita è arrivata fino ai rigori molto del  demerito è suo.
ü L’Argentina è arrivata meritatamente in semifinale. L’Albiceleste ha dominato in lungo e in largo e in più di un’occasione ha trovato Ospina sulla sua strada. Se ai rigori la Colombia avrebbe avuto la meglio sarebbe stato un’immeritata beffa per Messi e compagni.
ü Non conoscevo Murillo prima di questa Coppa America, ma vedendolo giocare in questa manifestazione mi sono convinto che abbiamo fatto un ottimo acquisto. Con lui e Miranda il nostro reparto difensivo quasi certamente ritroverà quella stabilità e quella sicurezza che è mancata nelle ultime stagioni.
ü Fare le 3 e 30 di notte ne vale sicuramente la pena se poi si assiste ad una sequenza di rigori emozionanti e interminabili. 14 tiri dal dischetto, esecuzioni perfette ed errori imperdonabili fino a quando Tevez non realizza il rigore decisivo. 

Inserisci il tuo indirizzo mail 
per rimanere sempre aggiornato sui nuovi contenuti:


Servizio offerto da FeedBurner

1 commento:

Theseus ha detto...

Ti rispondo sulle tue riflessioni:
- Prima di elogiare Murillo vediamolo alle prese con gli attaccanti di Serie A e soprattutto in un contesto tutt'altro che semplice come è l'Inter.
- Di portieri come Ospina ne è piena la Serie A. Una serata di grazia non fa un grande portiere.
- Concordo, L'Argentina ha meritato la semifinale.
- Concordo/2, ne è valsa la pena fare le 3 e 30 per vedere Argentina-Colombia.

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails