GLI ULTIMI 10 ARTICOLI

mercoledì 3 giugno 2015

FIFA, COLPO DI SCENA: SI DIMETTE BLATTER !!!

Come nei migliori film gialli ecco il colpo di scena che non ti aspetti e che ti coglie di sorpresa. Ieri pomeriggio, cinque giorni dopo la sua rielezione avvenuta venerdì scorso, in una conferenza stampa convocata appositamente, Joseph Blatter ha annunciato le sue dimissioni dalla carica di presidente della Fifa in seguito alle polemiche per lo scandalo tangenti che ha colpito la massima organizzazione mondiale di calcio "Il mio profondo attaccamento alla Fifa mi ha spinto a questa decisione. Voglio ringraziare tutti quelli che mi hanno sostenuto alla presidenza della Fifa e che hanno fatto per il calcio. Tengo alla Fifa più che a qualsiasi cosa. Voglio il meglio per lei e per il calcio, per questo ho deciso di ricandidarmi alla presidenza. Le elezioni sono finite, ma le sfide che abbiamo davanti no. La Fifa ha bisogno di una profonda ristrutturazione: ecco perché ho convocato un collegio elettivo straordinario, per far sì che venga eletto un nuovo presidente dopo di me. Mi dimetto, ma fino ad allora continuerò ad esercitare le mie funzioni. Il congresso ordinario è in programma il 13 maggio 2016 a Città del Messico, ma sarebbe troppo tardi, quindi credo che tra dicembre e marzo si riunirà il Congresso elettivo straordinario. Tutto sarà fatto nel rispetto dello statuto e coloro che vogliono candidarsi avranno il tempo sufficiente per farlo".

L’ormai ex presidente della Fifa pensava di poter resistere all’ondata di inchieste e polemiche, altrimenti non avrebbe tenuto duro nelle ore drammatiche del Congresso che gli ha consegnato il quinto mandato consecutivo con una maggioranza ampia (133 voti prima del ritiro del suo avversario).
Ma mentre in un primo tempo sia l’Fbi che le autorità elvetiche che stanno facendo luce a loro volta sull’assegnazione dei mondiali di Russia e Qatar avevano escluso un coinvolgimento del presidente, nelle ultime ore dagli Stati Uniti sono arrivati segnali di diverso tenore. Blatter sarebbe al centro di un’inchiesta per corruzione e la Procura di Berna ha in agenda un suo interrogatorio anche se formalmente come “persona informata dei fatti”. E’ evidente che il salto di qualità sarebbe notevole e incompatibile con la permanenza alla guida della Fifa.
A questo punto, complice anche il coinvolgimento del suo braccio destro Jerome Valcke, Blatter ha preferito defilarsi.
Sarà interessante capire chi potrebbe essere il suo successore. E soprattutto chi saranno i candidati alla tanto ambita poltrona. Sei mesi sono tantissimi e c’è tutto il tempo per colpi di scena e scese in campo improvvise. Tenendo conto dell’ultima campagna elettorale a me ispira molto Luis Figo (e non solo per il suo passato nerazzurro), ma non è detto che si candidi nuovamente. Non escluderei affatto una candidatura di Platini (anzi direi che è molto probabile) ed è molto probabile che Blatter presenti un “suo” candidato (difficile ipotizzare chi possa essere, ma, come detto, sei mesi sono lunghi).
Le dimissioni di Blatter sono un primo passo verso una “pulizia” del massimo organo calcistico. Speriamo che sia l’occasione buona per un totale rinnovamento e non un cambiamento solo apparente come avvenuto con il calcio italiano ai tempi di Calciopoli.

Inserisci il tuo indirizzo mail 
per rimanere sempre aggiornato sui nuovi contenuti:


Servizio offerto da FeedBurner

4 commenti:

Mark della Nord ha detto...

Per me va bene chiunque, basta che prenda in considerazione l'ipotesi della moviola in campo.
Così la finiremo una buona volta di litigare sui goal-non goal, i fuorigioco inesistenti, i goal in fuorigioco, i rigori generosi e quelli non assegnati, ecc.
E alla fine vincerà davvero il migliore.
Conviene a tutti.
Almeno a quelli che finora (soprattutto negli ultimi tempi) non hanno ricevuto "spinte" vergognose.

pippo ha detto...

la questione della moviola in campo è .....fuffa.tanto alla fine vince comunque il migliore(o il più bravo che non sempre è il ...migliore)ed è inutile riprendere la polemica sulla champions 2010 tanto non siamo daccordo e ognuno vede ciò che gli ....interessa.
la domanda che mi interessa è......per così dire triangolare :
se la juve,unica insieme alla roma,ha ostacolato in tutti i modi l'elezione dell'"interista" Tavecchio e lo stesso è il primo e più convinto sostenitore di Platini,manca la motivazione del perchè Platini "sostenga" la juve,come qualcuno ha sostenuto nemmeno tanto velatamente in questo blog. è sempre e solo.....fuffa.

Mark della Nord ha detto...

Il solo fatto che i gobbi non siano favorevoli ad una tecnologia adottata oramai da tutti gli sport [e, del resto, se ci pensiamo, come potrebbe essete altrimenti: gli arbitri e i guardalinee perderebbero il potere di poter determinare gli incontri e fatti come quelli di Catania - Pepe e Giaccherini correrebbero inutilmente -, juventus-Roma 3-2, Juventus-Inter 1-3, il goal di Muntari, etc., etc., etc., etc., etc., etc., etc., etc., etc., potrebbero non verificarsi mai più; e per loro ciò potrebbe costituire un serio problema] è già motivo sufficiente per renderla immediatamente obbligatoria.
E con priorità assoluta.

Carlo Sandri ha detto...

Mi verrebbe da dire, a sostegno di quanto detto da Pippo, che sarei favorevole alla moviola in campo, per togliervi un ulteriore pretesto per giustificare i risultati che non vi piacciono (che ultimamente sono parecchi)... ma in realtà no: questi ultimi anni, e perfino la frequentazione di questo blog (dove pure si trovano interisti "moderati", per cui si riesce quantomeno a confrontarsi) mi hanno convinto che non ci sono speranze.
Sono 4 anni che la stessa squadra vince il campionato, a volte da imbattuta, a volte col record storico di punti della serie A, quasi sempre con oltre 10 punti di distacco sulla seconda e 30 o più dall'Inter... e siamo ancora qui a parlare dei 5 cm dentro o fuori dall'area in Juve-Roma 3-2 della sesta (se ben ricordo) giornata di andata. Nel mezzo è successo di tutto, sia a livello arbitrale (pro e contro) che soprattutto tecnico e sportivo, ma pazienza, questo per voi deve essere l'anno di Juve-Roma falsata. E pazienza se in Juve-Inter di quest'anno l'arbitro ha preso una topica colossale a vostro favore, incidendo sul risultato: no, bisogna ricordare ancora un irrilevante (per entrambe le squadre) pessimo arbitraggio di Juve-Inter 1-3, comunque vinta con merito dai nerazzurri, di anni fa.

Beh, scusate lo sfogo, tornando in tema di moviola: se si riesce ad applicare la moviola in campo per ridurre gli errori arbitrali e con scarsi costi e disagi (dubito, ma lo spero), ben venga! Scordiamoci però che tolga tutti i dubbi, perché certi replay non sono chiari neanche dopo la decima visione.
Se si tratta di mettere in piedi un mezzo pasticcio per provare a mettere a tacere certe polemiche, che (ricollegandomi a quanto sopra) non cesseranno MAI perché stanno nella testa e negli occhi di chi vede e non sul campo, allora mi tengo le polemiche di ora. E, così come un portiere può ciccare una palla o un attaccante sbagliare un gol a porta vuota, mi terrò un arbitro che alcune volte non vede il gol di Muntari, o la gomitata di Juan Jesus su Chiellini, o distribuisce cartellini rossi a Morata senza alcuna ragione.

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails