GLI ULTIMI 10 ARTICOLI

giovedì 24 aprile 2014

LA JUVE FA FATICA, A TRIONFARE E' IL BENFICA

Europa League 2013-2014 – Semifinale d’Andata
BENFICA-JUVENTUS 2-1
2’ Garay – 73’ Tevez – 84’ Lima
BENFICA (4-2-3-1): Artur; Maxi Pereira, Luisao, Garay, Siqueira; Perez, Andrè Gomes (dal 36’ s.t. Cavaleiro); Markovic, Rodrigo, Sulejmani (dal 15’ s.t. Almeida); Cardozo (dal 17’ s.t. Lima). (Oblak, Amorim, Djuricic, Jardel). All. Jorge Jesus.
JUVENTUS (3-5-2): Buffon; Caceres, Bonucci, Chiellini; Lichtsteiner, Pogba, Pirlo, Marchisio, Asamoah; Vucinic (dal 20’ s.t. Giovinco), Tevez (Storari, Ogbonna, Barzagli, Padoin, Llorente). All. Conte.
ARBITRO: Cakir (Tur).

La Juventus trova pane per i suoi denti sulla strada verso la conquista dell’Europa League. Il Benfica la mette veramente in difficoltà e alla fine i bianconeri escono sconfitti da l’Estadio da Luz.
Partenza subito in salita per la Juventus. Angolo da sinistra, colpo di testa prepotente del centrale difensivo argentino, perso da Bonucci, Buffon tocca, ma non riesce a respingere. 1-0.
La prima mezzora è quasi totalmente solo di marca portoghese mentre i bianconeri sono in palese difficoltà e reggono a fatica l’onda d’urto degli avversari che in velocità mettono in seria difficoltà la retroguardia juventina.

Nella ripresa si vede un po’ più di Juve. Il più pericoloso è il solito Pogba, Arthur para il colpo di testa del francese. Ma i bianconeri riescono a pareggiare la gara. Ci pensa Tevez, che spezza così il digiuno europeo che dura da cinque anni. Palla filtrante per Asamoah che mette in mezzo per l’Apache. Doppio dribbling e palla nel sacco.

Ma il Benfica non ci sta. Semplicemente si rifiuta di accettare un risultato che sa di condanna. Jesus azzecca i cambi: Cavaleiro fa velo per l’altro nuovo entrato Lima, capocannoniere in Portogallo, che con un destro prepotente segna il 2-1. Non passano nemmeno due minuti e Markovic, servito da uno scatenato Lima, sfiora il tris con un rasoterra che termina a fil di palo. La Juventus però non si arrende e si lancia all’arrembaggio, con Marchisio che al minuto 89’ a tu per tu con Artur spreca la palla del possibile 2-2. Ma non cambia il risultato.
La Juventus torna dal Portogallo con una sconfitta ma il discorso qualificazione resta più che aperto. Ai bianconeri non ha portato bene il ritorno al gol in Europa di Tevez a segno in Europa dopo ben 1843 giorni di assenza (ultimo centro 7 aprile 2009, sempre contro una portoghese, il Porto). La sensazione, come scritto all’inizio, è che la squadra di Conte abbia incrociato sulla sua strada una formazione capace di tenergli testa. Il Benfica con è il Trabzonspor, e nemmeno il Lione. Del resto anche in fase di sorteggio avevo sottolineato come l’avversario fosse tutt’altro che semplice da affrontare.
Fra una settimana a Torino il ritorno. Con la Juventus che spera in una finale che renda meno amara la prematura eliminazione dalla Champions e il Benfica che tenta di andare nuovamente in finale nella speranza di sfatare la maledizione di Guttmar. Saranno altri 90 minuti da seguire appassionatamente e il cui esito è tutt’altro che scontato.


8 commenti:

Alex ha detto...

Se la Juventus gioca con la grinta del secondo tempo, a Torino vinciamo in scioltezza.
Abbiamo fatto un pessimo primo tempo ma nella ripresa abbiamo giocato meglio noi che loro.

Nerazzurro ha detto...

E' andata fin troppo bene alla Juventus, considerando che ad inizio ripresa c'era anche un rigore per il Benfica.
Settimana prossima troveranno il solito golletto fortunato a pochi minuti dal termine e vanno in finale senza nemmeno sapere come ci sono arrivati.

Carlo Sandri ha detto...

Ma quale rigore per il Benfica, ma per cortesia. Non è che se un giocatore va a terra in area e il pubblico inizia ad inveire, sia automaticamente rigore, eh? Occorre anche che ci sia un fallo della difesa.
Per il resto, il Benfica ha sbagliato poco e per questo la vittoria ci sta, ma non mi ha fatto questa grande impressione.
Mi pare che la Juve, al netto dei gol sbagliati e dei mille pasticci combinati sugli ultimi passaggi, sia nettamente più forte. Non ribaltare il risultato al ritorno secondo me vorrebbe dire fare una specie di "bis" dell'eliminazione subita dal Galatasaray.

alfredo ha detto...

Qualcuno di sapeva che si scommettere anche in borsa e non solo sul calcio?
Anche sulle azioni della juve ad esempio :D

Date un'occhiata qui banc de swiss

opzioni binarie ha detto...

Scommettere sulle azioni della juve si può!!!
Date un'occhiata qui banc de swiss

Gaetano ha detto...

Il Benfica non è il Trabzonspor ma qui mi sembra che il rosicamento sia un po' tanto. Si cerca come sempre di minimizzare il percorso fatto dalla Juve. Qualcuno dimentica che abbiamo incontrato anche la Fiorentina andandoci a prendere la qualificazione sul loro campo, ma si sa questo non fa testo.
Sento parlare di rigore per il Benfica...ma dove? Semmai c'è una gomitata in area su Chiellini ma anche quasto non fa testo.
La Juve ha giocato in uno stadio difficile per chiunque, rivedetevi i risultati degli ultimi anni e contro la finalista dello scorso anno nonché fresco campione di portogallo.
Mi rendo conto che sono 4 turni che sperate nella sua eliminazione, ma vi ricordo che perdere contro il Benfica ridurrebbe a 3 il numero di squadre in CL e considerando l'andazzo di certe squadre, una delle quali a voi molto cara, rischiate di rigiocare questa coppa tra molti anni se vi va bene.
Non vi chiedo di tifare Juve, chiederei molto, ma un minimo di obiettività non guasterebbe a volte

Gaetano ha detto...

Il Benfica non è il Trabzonspor ma qui mi sembra che il rosicamento sia un po' tanto. Si cerca come sempre di minimizzare il percorso fatto dalla Juve. Qualcuno dimentica che abbiamo incontrato anche la Fiorentina andandoci a prendere la qualificazione sul loro campo, ma si sa questo non fa testo.
Sento parlare di rigore per il Benfica...ma dove? Semmai c'è una gomitata in area su Chiellini ma anche quasto non fa testo.
La Juve ha giocato in uno stadio difficile per chiunque, rivedetevi i risultati degli ultimi anni e contro la finalista dello scorso anno nonché fresco campione di portogallo.
Mi rendo conto che sono 4 turni che sperate nella sua eliminazione, ma vi ricordo che perdere contro il Benfica ridurrebbe a 3 il numero di squadre in CL e considerando l'andazzo di certe squadre, una delle quali a voi molto cara, rischiate di rigiocare questa coppa tra molti anni se vi va bene.
Non vi chiedo di tifare Juve, chiederei molto, ma un minimo di obiettività non guasterebbe a volte

Tifosi_si_nasce ha detto...

Eliminazione assurda, dominare in Italia e pareggiare in 11 contro 9 in casa contro il Benfica è assurdo.

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails