GLI ULTIMI 10 ARTICOLI

giovedì 13 marzo 2014

JUVE, LA FIORENTINA PER CENA RISULTA INDIGESTA

EUROPA LEAGUE 2013-2014 – Andata degli Ottavi di Finale
JUVENTUS-FIORENTINA 1-1
3’ Vidal – 80’ Gomez

JUVENTUS (3-5-2): Buffon; Caceres, Ogbonna, Chiellini; Isla (dal 36’ s.t. Padoin), Vidal, Pirlo, Marchisio, Asamoah; Osvaldo (dal 30’ s.t Pogba), Giovinco (dal 18’ s.t. Llorente). (Storari, Bonucci, Barzagli, Lichtsteiner). All. Conte.
FIORENTINA (4-3-2-1): Neto; Roncaglia, Rodriguez, Savic, Tomovic; Aquilani (dal 31’ s.t. Vargas), Pizarro, Mati Fernandez (dal 5’ s.t. Ambrosini), Ilicic, Borja Valero; Matri (dal 21’ s.t. Gomez). (Rosati, Pasqual, Cuadrado, Matos). All. Montella.
ARBITRO: Kuipers (Ola).

Il popolo juventino quattro giorni aveva fatto festa in campionato all’ora di pranzo con tanto di tweet ufficiale della Juventus che recitava "Buona la Fiorentina a pranzo. Ci rivediamo fra quattro giorni, per cena". Niente di più sbagliato perché stasera la Fiorentina gli rimane sullo stomaco e risulta alquanto indigesta.
Fuor di metafora, la squadra viola ritorna a Torino dopo la sconfitta di quattro giorni fa e gioca una grande partita nonostante l’inizio sia da brividi.
La Juve infatti parte fortissimo e trova subito il gol, al termine di una bellissima combinazione volante che coinvolge Osvaldo, Marchisio e Giovinco, prima della battuta sotto misura di Vidal.

I ragazzi di Montella passano un brutto quarto d’ora ma poi prendono coraggio e la partita cambia completamente. I viola sfiorano in due occasioni il pari con Matri e Mati Fernandez. La Juve torna a spingere e, prima dell'intervallo, Vidal crea altre due grandi occasioni, costringendo prima Neto alla respinta sul suo colpo di testa e poi andando a scheggiare la traversa.

Il secondo tempo è sulla falsariga del primo. Gli ospiti partono meglio e mantengono costantemente l'iniziativa, pur senza creare pericoli dalle parti di Buffon. Montella perde per infortunio Mati Fernandez e lo rimpiazza con Ambrosini, poi inserisce Gomez e Vargas per dare più peso specifico in avanti.
E a 10 minuti dal termine arriva il meritatissimo pareggio. Lancio illuminante dalle retrovie di Ilicic, Gomez sfugge a Caceres e Ogbonna, controlla alla grande e supera in uscita Buffon. La Juve, che nel frattempo ha inserito Llorente e Pogba, reagisce con rabbia e sfiora il nuovo vantaggio proprio col francese, il cui diagonale sfila sul fondo. Ma è la squadra di Montella a chiudere meglio e ci vogliono due volte i riflessi di Buffon per sventare le conclusioni di Borja Valero e Vargas.
Finisce in parità. Se c’è una squadra che può recriminare questa è sicuramente la Fiorentina. I bianconeri infatti giocano una gara incolore e probabilmente senza quel gol a freddo la partita avrebbe avuto ben altra storia.
La Fiorentina, invece, resta l'unica formazione imbattuta in questa edizione dell'Europa League (grazie al k.o. del Ludogorets) e nel borsino dei pronostici, in vista del ritorno al Franchi, scala posizioni e ringrazia il bomber ritrovato Mario Gomez che, complice l’infortunio, non segnava in maglia viola dalle prime giornate di campionato.
Per quello che si è visto stasera i viola meriterebbero ampiamente di superare il turno. Ma si sa il calcio è strano (basti vedere cosa stava succedendo stasera, Fiorentina che domina e Juventus che per poco porta a casa la vittoria) e ci sono ancora 90 minuti da giocare per una qualificazione che a questo punto è tutta da scrivere.

Se ti è piaciuto l'articolo, iscriviti al feed per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog!

4 commenti:

Carlo Sandri ha detto...

Ed ecco quel che succede a fare gli "sboroni" coi tweet.

Complimenti alla Fiorentina, che ha meritato il pareggio, ma non credo personalmente che meriti (finora) "ampiamente" di passare il turno: mi è parso un 1-1 giusto, con occasioni per raddoppiare sprecate da entrambe le squadre.

Al ritorno la Juve dovrà decisamente fare di più per guadagnarsi il passaggio. E dimostrare anche un po' più di interesse per la coppa: così tanti titolari fuori stasera, con 11-14 punti di vantaggio in campionato, lasciano un po' perplessi.

Mattia ha detto...

Innanzitutto credo che sia stata una bella partita. Forse la Fiorentina ha fatto qualcosina in più ma complessivamente il pareggio é più che giusto.

Nerazzurro ha detto...

Sorvoliamo sulla questione del tweet. Credo sia la palese dimostrazione di quanto sia poco seria questa società (del resto, ci siamo già scordati del "Giacartone" di Agnelli).
Venendo alla partita, ho visto una bella Fiorentina e una Juventus abbastanza in affanno (vabbe, il mio guudizio non conta perché sono di parte). Anche nelle ultime due gare di campionato contro Milan e Fiorentina i bianconeri avevano dimostrato di essere sottotono e hanno vinto grazie ad un pizzico di fortuna.

Andrea ha detto...

www.pianetasamp.blogspot.com

Ho visto solo da metà secondo tempo in poi, troppo poco per poter esprimere un giudizio...
Dai commenti però mi pare di aver capito che si, i viola non hanno rubato nulla ma che tutto sommato fino al gol di Gomez i bianconeri non avessero rischiato granchè...
Sul tweet della società personalmente non l'ho trovato nè cattivo nè perfido ma ironicamente...pungente, credo che un sano sfottò e un pò di ironia in questo malatissimo calcio italiano ogni tanto non guasti e ci possa stare...ciao!

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails