GLI ULTIMI 10 ARTICOLI

domenica 25 agosto 2013

TRE PUNTI DOPO TANTA AGONIA, MA VA BENE COSI'

Serie A 2013-2014 – 1^ Giornata
INTER - GENOA 2 - 0
75’ NAGATOMO – 92’ PALACIO

INTER (3-5-1-1): Handanovic; Jesus, Ranocchia, Campagnaro; Jonathan, Guarin, Kuzmanovic (dal 7’ s.t. Icardi), Cambiasso (dal 25’ s.t. Kovacic), Nagatomo; Alvarez (dal 40’ s.t. Taider); Palacio. 
A Disposizione: Castellazzi, Carrizo, Andreolli, Belfodil, Mudingayi, Wallace, Pereira, Rolando, Olsen. 
All. Mazzarri.
GENOA (4-3-2-1): Perin; Vrsaljko, Portanova, Manfredini, Antonelli; Cofie (dal 44’ s.t. Sturaro), Lodi, Kucka; Santana (dal 40’ s.t. Floro Flores), Bertolacci (dal 25’ s.t. Konate); Gilardino 
A Disposizione: Donnarumma, Zima, Sampirisi, Demiao, Gamberini, Velocci, Matuzalem, Jara Martinez, Allan. 
All. Liverani.
ARBITRO: Guida di Torre Annunziata.

Tre punti volevamo e tre punti sono arrivati. Per il gioco, lo spettacolo e le prestazioni convincenti ripassate in futuro.
Mazzarri per il suo esordio in campionato decide di coprirsi. Rinuncia a Kovacic e Icardi, mette Kuzmanovic e Cambiasso a centrocampo e Alvarez dietro l’unica punta Palacio.
Ottimo l’avvio dei nerazzurri che nei primi venti minuti asfaltano sul piano atletico e del gioco il Genoa di Liverani. Dopo la sfuriata iniziale però la formazione di Mazzarri cede terreno ai liguri che però non si rendono pericolosi.
A centrocampo Kuzmanovic è penoso almeno quanto Cambiasso mentre in avanti Palacio è più solo che mai. Nel complesso è un primo tempo in perfetto stile gran premio di formula uno post pranzo (tradotto: ideale per una pennichella sul divano). Inevitabile che all’intervallo siamo ancora sul risultato di 0-0.

Servirebbe una scossa, un cambiamento di marcia. Ma la ripresa inizia così come era finito il primo tempo. Dopo 52 minuti a Mazzarri viene il dubbio che forse Palacio là davanti è un po’ solo così decide di inserire Icardi per Kuzmanovic. La partita inevitabilmente si accende, l’Inter crea occasioni, si rende pericolosa. A questo punto Mazzarri impazzisce e addirittura toglie Cambiasso (!!!) per Kovacic (!!!). In una situazione del genere il gol diventa inevitabile e così Jonathan crossa sul secondo palo dove la palla, che probabilmente sarebbe comuqnue finita in rete, viene toccata di testa da Nagatomo (lo so, cross di Jonathan, gol di testa di Nagatomo, sembra una barzelletta ma vi posso assicurare che è tutto vero).
Una volta in vantaggio l’Inter dilaga dal punto di vista di occasioni da gol. Icardi colpisce la traversa, Ranocchia chiama Perin ad un intervento difficile, Jonathan sfiora il gol. Tante occasioni sprecate fanno venire il timore di una beffa nel finale. E invece a timbrare il cartellino è Palacio.
Finisce 2-0, l’Inter comincia nel migliore dei modi ma, come detto anche all’inizio, c’è molto da lavorare. Innanzitutto bisogna capire che Cambiasso non è più presentabile e che questa Inter non può fare a meno di Kovacic. Poi mi è piaciuto molto Icardi. Il suo ingresso ha cambiato la partita. Bene Alvarez sempre più sicuro nei suoi mezzi e padrone del campo (gentilmente smettetela di sgomitare per salire sul carro dei pro-Alvarez, non ve lo permetteremo). Note negative. Kuzmanovic, Cambiasso, Nagatomo (gol a parte).
Per stasera va bene così. I conti li faremo più in là. Fiduciosi del fatto che il mercato alla fine qualcosa ci regalerà, magari l’esterno destro tanto inseguito (siamo sicuri che con questo Jonathan ci serva Isla?) o quell’Eto’o che vedremmo tanto bene là davanti con Palacio. FORZA INTER !!!


TWITTANDO @EntiusDRC
“Ore 12. Il primo tifoso nerazzurro entra allo stadio. Era andato a San Siro per vedere Inter-Cittadella...”
“Palacio là davanti sembra la particella di sodio dell'acqua Lete... #InterGenoa”
“52 Minuti per accorgersi che serviva un'altra punta. Ragazzo sveglio sto Mazzarri... #InterGenoa”
“Entra Kovacic, esce Cambiasso. Ma il Cuchu quando era entrato? #InterGenoa”
“Cross di Jonathan, testa di Nagatomo. GOL !!!!!!!! No, non é una battuta #InterGenoa”
“Palacio sembra un ragioniere per come timbra puntualmente il cartellino. #InterGenoa”

Se ti è piaciuto l'articolo, iscriviti al feed per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog!

6 commenti:

Vincenzo ha detto...

E' stata una buona partita, non abbiamo sofferto praticamente nulla e abbiamo cercato con insistenza la vittoria. Bravi ragazzi!

Matrix ha detto...

Intanto rispetto all'ultima Inter di Stramaccioni ho visto più copertura in difesa e un minimo di gioco. Poi non si può pretendere tutto e subito, soprattutto se consideriamo che siamo ancora un cantiere aperto.
I giudizi, come del resto scrivi tu stesso, li daremo più in là.

Entius ha detto...

Piccola parentesi visto che Matrix ha citato Stramaccioni. Icardi, Taider, Kovacic, Belfodil, Wallace. Ma questa non era l'Inter che avrebbe voluto Stramaccioni?

Winnie ha detto...

Cambiasso è impresentabile in questo momento. Ha fatto un pre-campionato penoso, sta deludendo partita dopo partita. Con lui in campo l'Inter gioca in 10. Perché Pereira è stato giustamente spedito in panchina e lui no?

Brother ha detto...

Con un paio di innesti possiamo diventare competitivi. Soprattutto se Mazzarri si renderà conto che Cambiasso deve accomodarsi in panchina.

Andrea ha detto...

www.pianetasamp.blogspot.com

Amici interisti non vi state rendendo conto che voi il top player l'avete già e siede in panchina...
Senza l'impegno delle coppe, che il mister toscano non gradisce particolarmente e potendovi concentrare solo ed esclusivamente sul campionato per me un posto in Champions è assolutamente alla vostra portata, siate più ottimisti, spesso mi sembrate come i tifosi della seconda squadra di Genova:-)))...ciao!

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails