ARTICOLI RECENTI

mercoledì 12 giugno 2013

INTER, ZANETTI RINNOVA!!! (non era meglio farsi da parte?)

Dopo 18 anni il Milan ha deciso di non rinnovare il contratto con il capitano Massimo Ambrosini. Una scelta dettata dal volere della dirigenza e dell’allenatore (il giocatore probabilmente sarebbe rimasto ancora). Del resto i dirigenti rossoneri badano al sodo e se c’è da mettere alla porta un senatore che ha già dato tutto alla causa, non ci pensano due volte. Lo scorso anno furono liquidati Nesta, Gattuso, Seedorf e Inzaghi, quest’anno, come detto, Ambrosini.
Non è dello stesso parere l’Inter che giusto oggi ha rinnovato per un altro anno il contratto del proprio capitano. Non c’è bisogno di dirvi quanto io sia legato all’immenso Javier Zanetti. Stravedevo per lui quanto ancora era un anonimo terzino argentino che scorazzava sulla nostra fascia destra e la fascia da capitano era su altre braccia. Di conseguenza ho gioito come non mai quando 6-7 anni fa ha iniziato a sollevare trofei a ripetizione.

Purtroppo la carta d’identità non perdona e il nostro amatissimo capitano festeggerà fra pochi mesi i 40 anni d’età.
Vado un po’ a memoria ma, fatta eccezione per qualche raro caso, non mi pare di ricordare che siano stati tanti i calciatori di movimento che a 40 anni fossero ancora in piena attività (così su due piedi mi vengono in mente solo Vierchwood e Costacurta).

E sebbene Pupi abbia ancora l’entusiasmo di un ragazzino dovrebbe capire che è giunto il momento di farsi da parte. Lo so, con questa frase mi sto facendo molti nemici tra i tifosi nerazzurri e probabilmente mi beccherò qualche meritato “vaffa” dei miei amici di tifo. Però sono del parere che ad un certo punto bisogna cambiare registro, voltare pagina, guardare avanti.
Troppo spesso noi nerazzurri siamo legati al passato, a chi ci ha emozionato in nerazzurro e non riusciamo a staccarci. Dipendesse da noi giocheremmo altri 10 anni con Zanetti, Cambiasso, Samuel, Milito, per noi Lucio, Maicon, Julio Cesar non sarebbero andati via, fosse stato per noi avremmo rinnovato il contratto anche a Stankovic. Per non parlare di quelli che dopo 3 anni ancora invocano Mourinho.
Invece dovremmo avere il coraggio di chiudere una porta e aprirne un’altra, fare quello che fanno tutte le altre squadre e rendersi conto che è arrivato il momento di accantonare i vecchi senatori. Magari non come Milan e Juventus che buttano via le bandiere come fossero cenci vecchi, ma offrendo una nuova opportunità lavorativa al giocatore. Del resto, per fare un esempio, chi non vedrebbe bene Zanetti nel ruolo di uomo di raccordo tra società e squadra? Non è certo difficile ipotizzare che sarebbe un ruolo ritagliato apposta per lui e credo che sia superfluo sottolineare come potrebbe essere più utile in quel ruolo piuttosto che nel rettangolo di gioco.
Perché purtroppo, e anche questo è il guaio dell’Inter, giocatori come Zanetti e Cambiasso non solo continuano a far parte dell’organico nerazzurro ma sono titolari inamovibili. E non basta un gol decisivo di tanto in tanto (chiaro riferimento a Cambiasso) o, come nel caso di Zanetti, una discesa a partita a giustificare il fatto di essere in campo a 40 anni.

Se ti è piaciuto l'articolo, iscriviti al feed per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog!

6 commenti:

Winnie ha detto...

Come darti torto? Il tuo ragionamento non fa una piega... Ma lasciare così non sarebbe stato nemmeno giusto...

francesco qci ha detto...

Mahhh...io dico solo che nell'annata appena terminata il CAPITANO è stato ancora tra i migliori a dispetto della sua carta d'identità. Quando si parla di ZANETTI ritengo si debba fare un discorso differente. Nonostante i suoi 40 anni.
Un caro saluto a tutti voi

Anonimo ha detto...

Il CAPITANO è una persona onesta se ha accttato un altro anno è perchè si sente in grado di andare avanti e poi appendere le scarpette al chiodo, il suo posto dopo è solo da presidente come il compianto Cipe, e poi noi non siamo ne gobbi e ne bbilaninisti siamo l'INTER ed è tutta un'altra storia

Brother ha detto...

Ma hai deciso di dichiarare guerra al popolo nerazzurro? Sai che chi mette in discussione il Capitano rischia il linciaggio? :-)
In effetti mettersi da parte non sarebbe una cattiva idea. Ma lui non ci pensa proprio...

Matrix ha detto...

Veramente Entius ha dichiarato guerra al popolo nerazzurro già da un pò. Nelle ultime settimane ha criticato la conferenza stampa di Mazzarri, le scelte di mercato nerazzurre e ora il nostro Capitano.
Entius, quale sarà il prossimo obiettivo?

Entius ha detto...

Ma quale guerra??? Sto facendo delle critiche costruttive per il bene della squadra. Se poi molti tifosi hanno le fette di prosciutto sugli occhi e non vogliono vedere la realtà dei fatti è un altro discorso.
Ecco, forse il prossimo obiettivo saranno i tifosi con le fette di prosciutto sugli occhi... :-)

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails

AVVISO

Questo è un BLOG NERAZZURRO pertanto rivolto soprattutto ai tifosi dell’Inter. Mi piacerebbe però che diventasse UN BLOG PER TUTTI. Dove gli interisti si sentano a casa ma dove tutti gli altri non si sentano estranei. Un blog rivolto a tutti gli appassionati di calcio non solo a quelli con cui condivido l’amore per i colori nerazzurri. Pertanto tutti i tifosi sono ben accetti a patto che mantengano un comportamento sportivo e civile. Potete scherzare, prendere in giro, fare sfottò purché non si superino i limiti dell’educazione e del rispetto. Questo vale per tutti, interisti e non. Grazie!!!