GLI ULTIMI 10 ARTICOLI

giovedì 4 aprile 2013

INTER, NOOOOO. SI E' INFORTUNATO ANCHE PALACIO !!!

Nemmeno il tempo di festeggiare la doppietta contro la Sampdoria e per Rodrigo Palacio e l'Inter arrivano brutte notizie. L'attaccante argentino è rimasto vittima di un problema muscolare alla gamba sinistra la cui entità verrà valutata nelle prossime ore. Il problema è alla parte posteriore della coscia sinistra. Probabilmente l'infortunio dopo la volata in slalom del 2-0. Anche se ancora la prognosi non è preciso è certo che l'attaccante interista più in forma non sarà disponibile certamente per il posticipo di domenica sera contro l'Atalanta al Meazza. Probabile almeno un paio di settimane di stop. Si cerca di recuperarlo almeno per la semifinale di ritorno di Coppa Italia del 17 aprile. (Gazzetta)
E adesso? Non è certo una novità che il nostro reparto offensivo era ridotto all’osso. Dopo l’infortunio di Milito abbiamo fatto gli scongiuri affinché Cassano e soprattutto Palacio non prendessero neppure un raffreddore. Ma la stagione è lunga e l’infortunio è sempre dietro l’angolo.

Giusto ieri sera tessevamo le lodi del nostro bomber ritrovato, il nostro vice-Milito (quello vero, non la pippa comprata a gennaio che sta marcendo in panchina) che ci stava togliendo le castagne dal fuoco, ed ecco arrivare oggi la doccia fredda: infortunio per Palacio.
E adesso? E adesso ci arrangiamo con quello che abbiamo. Con Cassano (sperando che non sia quello di ieri sera), con Rocchi (vabbè, si fa per dire…), con qualche giovane della Primavera (Forte, Colombi, Garritano, Terrani, ci sarà qualcuno che possiamo buttare in campo), magari mettendo 3-4 trequartisti (ad averceli…) dietro un’unica punta.
Spero che questa situazione sia da monito e da insegnamento per il futuro. Un parco attaccanti composto da Milito, Palacio, Cassano e Rocchi è inadeguato per le nostre ambizioni. Un Livaja, un Longo, persino un Coutinho in questo momento sarebbero tornati utili. Ormai la frittata è fatta ma mi pare ovvio che a giugno bisognerà tirare le somme e fare le dovute conclusioni (in parole povere, via Branca e prendiamo un altro Direttore Sportivo). Dovute conclusioni che dovranno riguardare anche il settore medico. Troppi infortuni. Difficilmente sono frutto del caso o della sfortuna (anche se la cattiva sorte in questa stagione ci sta perseguitando).
E adesso? E adesso dobbiamo sperare che l’infortunio sia di lieve entità (alcuni siti ipotizzavano addirittura un mese di stop) e che Palacio torni al più presto a disposizione di Stramaccioni. Nel frattempo dobbiamo affidarci a Cassano e Rocchi per la corsa al terzo posto e la finale di Coppa Italia. Prospettiva allettante, vero? Io ho già i brividi…

Se ti è piaciuto l'articolo, iscriviti al feed per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog!

4 commenti:

Matrix ha detto...

Bella prospettiva giocarci il finale di stagione con Rocchi. Un pò come dichiarare guerra con i fucili ad acqua.

Anonimo ha detto...

Salta con noi....Palacio salta con noi.....salta con noi,Palacio salta con noi!
Ed ora vattene a far compagnia in infermeria ad un altro che saltella con noi....definito principe di non si sa bene cosa.
Perdinter,prescrinter,perdazzurri e quant'altro!
Che goduria veder schierare in campo la primavera perdazzurra......Ed adesso sotto coi crociati di Guarin,prossimo obiettivo!

Nerazzurro ha detto...

I rubentini si contraddistinguono sempre per la loro sportività... Attenzione al crociato di Pirlo potrebbe saltare da un momento all'altro...

Anonimo ha detto...

Zitti e muti perdenti, piangina, patetici,prescritti, ignoranti e cartonati.....presi per il culo in ogni dove!
Salta con noi.....Palacio salta con noi.....salta con noi....Palacio salta con noi.....!

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails