GLI ULTIMI 10 ARTICOLI

domenica 10 febbraio 2013

INTER: TORNANO I SENATORI, TORNA LA VITTORIA

Serie A 2012-2013 – 24^ Giornata
INTER - CHIEVO 3 - 1
2' CASSANO - 21' L. Rigoni - 26' RANOCCHIA - 50’ MILITO

INTER (4-3-3): Handanovic; Zanetti, Ranocchia, Juan Jesus, Nagatomo; Kuzmanovic (dal 39' s.t. Schelotto), Cambiasso (dal 31' s.t. Stankovic), Gargano; Palacio, Milito (dal 20' s.t. Alvarez), Cassano.
A disposizione: Belec, Carrizo, Silvestre, Pereira, Jonathan, Rocchi. 
All. Stramaccioni.
CHIEVO (4-3-1-2): Puggioni; Andreolli, Dainelli, Acerbi, Jokic; Cofie (dal 18' s.t. Spyropoulos), L. Rigoni, Seymour (dal 25 s.t. Luciano); Hetemaj; Paloschi (dal 31' s.t. Pellissier), Thereau
A Disposizione: Squizzi, Ujkani, Sampirisi, Cesar, Frey, Vacek, Farkas.
All. Corini.
ARBITRO: Guida.

Vittoria doveva essere e vittoria è stata. L’Inter ritrova i tre punti con tre gol e una prestazione finalmente convincente.
All’ultimo momento si infortuna Kovacic. Al suo posto Cambiasso. Confermata per il resto la formazione preannunciata con il tridente offensivo e il ritorno della difesa a quattro.
Parte subito bene l’Inter. Dopo due minuti è già in vantaggio. Sugli sviluppi di un calcio d’angolo, Cassano, defilato sulla sinistra, tira in porta. Erroraccio di Puggioni e palla in rete: 1-0.
L’Inter ha la partita in pugno ma fa l’errore di non prendere il gioco in mano. E’ infatti il Chievo a fare la partita. E al minuto 21 arriva il pareggio. Cross dalla destra, la difesa si addormenta e Rigoni di testa batte Handanovic: 1-1.L’Inter a questo punto si decide di prendere il gioco in mano. E al 26esimo va di nuovo in vantaggio. Calcio d’angolo, testa di Ranocchia e palla che si infila sotto l’incrocio dei pali.
Inter che ha il pallino del gioco e sfiora il terzo gol con Gargano. Prima al termine su una splendida azione di contropiede e poi su punizione (la palla si stampa sul palo). All’intervallo si va con l’Inter in vantaggio.
Come nel primo tempo, anche la ripresa parte bene per i nerazzurri. Dopo 5 minuti è il Principe Milito a fissare il 3-1 che chiude la partita. L’Inter avrebbe l’occasione per arrotondare il risultato ma è imprecisa sotto porta. C’è spazio per Alvarez per Milito e soprattutto rientra Stankovic dopo 8 mesi che subentra al posto di Cambiasso.
Finisce 3-1. Una vittoria importante per i nerazzurri che, complici i pareggi di Milan e Lazio, si avvicina al terzo posto e distanzia i cugini rossoneri.
Una settimana fa eravamo una squadra allo sfascio, oggi siamo una squadra in piena rilancio (ah, che gioco fantastico il calcio). Positivo il rientro dei senatori. Milito là davanti è un peso imprescindibile e anche Cambiasso ha dato il suo contributo (ci sarebbe comunque da discutere sul fatto che dipendiamo ancora da giocatori a fine carriera). Qualche errore di troppo in difesa, soprattutto nel primo tempo (il gol del Chievo è un errore clamoroso, come anche col Siena o col Torino).
In ogni caso l’importante è aver portato a casa il risultato. Per stasera va bene così. Nelle prossime due settimane avremo Fiorentina e Milan in campionato e la doppia sfida di Europa League contro il Cluj. E lì dovremo fare sul serio. E non sono ammessi errori. Forza Inter.

Se ti è piaciuto l'articolo, iscriviti al feed per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog!

2 commenti:

Winnie ha detto...

Primo tempo tra alti e bassi, secondo tempo a senso unico. Abbiamo giocato una partita convincente, speriamo non sia un'oasi nel deserto...

Brother ha detto...

L'importanza del Principe. Questa Inter non può farne a meno. Un'oasi nel deserto? Non penso proprio.

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails