GLI ULTIMI 10 ARTICOLI

venerdì 25 gennaio 2013

UN 20ENNE POTENZIALE CAMPIONE? ALL’INTER UNO COME COUTINHO NON LO VOGLIONO

Senza parole. Di fronte all’operato della nostra dirigenza rimango senza parole. Soprattutto perché fatico a capire se il nostro è un mercato di rafforzamento o di indebolimento. Già un anno fa a gennaio fu ceduto Thiago Motta e sostituito con Palombo (Guarin fu disponibile solo ad aprile). Questa estate abbiamo preteso di sostituire Maicon con Jonathan e Lucio con Silvestre (meno male che Ranocchia è tornato a giocare ad alti livelli e che è esploso Juan Jesus…), mentre Poli veniva rispedito al mittente, il vice Milito? Mai arrivato (a meno che non vogliano farci credere che Rocchi sia ancora un calciatore), così come un regista di qualità, con un centrocampo rimpolpato dall’arrivo di Mudingayi e Gargano.

Ma l’opera continua ancora. Prima con l’infelice uscita di Branca che fa scoppiare il caso Sneijder. L’olandese viene venduto al Galatasaray per un pugno di lenticchie o poco più. Poco male. I soldi di Sneijder serviranno per dare l’assalto a Paulinho. E invece no. Perché i soldi incassati da Sneijder servono per ripianare i debiti (???). E per Paulinho? Ecco la soluzione geniale: vendiamo Coutinho.

Un colpo di genio assoluto. Talmente geniale che nessuno ancora è riuscita a capirla. Parliamo di ringiovanimento, di ricambio generazionale e poi cediamo il nostro miglior talento, ancora 20enne, per andare a comprare un centrocampista che, tra l’altro nemmeno ci serve (Paulinho non è un regista ma un centrocampista alla Guarin).
Che Coutinho non sia simpatico all’ambiente societario nerazzurro lo abbiamo capito. Altrimenti in estate non avremmo comprato Cassano che di fatto a tolto spazio e maglia da titolare al giovane brasiliano (senza nulla togliere al fatto che Fantantonio sia un giocatore che può fare la differenza). Ma da qui a venderlo…
In Brasile Coutinho è considerato il giovane di miglior talento dopo Neymar, ha ancora 20 anni e ha già ampiamente dimostrato di avere le potenzialità per diventare un grande campione. Ok, forse non abbiamo trovato il nuovo Messi ma ci sono tutte le condizioni affinché possa diventare tra i 4-5 migliori giocatori al mondo.
Cederlo equivale ad un suicidio sportivo. Tra l’altro nemmeno isolato visto che da Balotelli a Destro passando per Santon, Faraoni, Caldirola, Longo,Benedetti, Crisetig e via discorrendo i nostri giovani sono tutti stati spediti altrove in via definitiva o in comproprietà. Nessuno di loro è da Inter, nessuno che meriti di indossare questa maglia. Forse perché troppo giovani. In effetti l’Inter ha l’intenzione di ringiovanire la rosa ma vorrebbe farlo con trentenni, non con ventenni. E soprattutto risparmiando.
In questa ottica la cessione di Coutinho non fa una grinza. Perché tenersi questo baby 20enne? Perché rischiare che esploda, diventi un campione e poi essere costretti a pagargli un ingaggio oneroso? Perché dare 5 a Coutinho se posso risparmiare dando 2 a Rocchi?
Ma sì, cediamolo Coutinho, a noi non serve. E poi ce lo pagano addirittura 10 milioni di euro. E’ vero se diventa un campione lo potremmo vendere a 30-40 milioni di euro, ma meglio tenersi stretto i 12 milioni di oggi che prenderne 30-40 domani. E pazienza se poi ci mangeremo le mani per l’ennesimo campione liquidato con troppa fretta. Ci sarà sempre un Rocchi o un Forlan con cui consolarsi.

PS: Ma possibile che non si riesce a trovare una squadra inglese, francese, tedesca, spagnola, russa, turca, olandese, portoghese o anche armena, bielorussa, finlandese, moldava, georgiana, ungherese, oppure di Cipro, Andorra, Kazakistan, Malta a cui interesserebbe un direttore sportivo come Marco Branca?

Se ti è piaciuto l'articolo, iscriviti al feed per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog!

6 commenti:

Brother ha detto...

Il nostro non è un mercato di riparazione ma di demolizione. Via l'unico giocatore di qualità, stiamo per mandare via anche il più forte giovane che abbiamo in rosa, abbiamo preso un attaccante 36enne, abbiamo spedito in prestito un giovane di talento (Duncan). Delle due l'una: o sono impazziti o hanno iniziato a fare uso di sostanze stupefacenti.

Anonimo ha detto...

sono uno juventino, ma prima di tutto un appassionato di calcio. quindi non posso che essere dispiaciuto per l'ennesimo giovane campione che se ne sta per andare dall'italia.

Nerazzurro ha detto...

Credo che stiano per fare l'ennesima cazzata. Ma come si può pensare di cedere Coutinho? Che poi Paulinho è una falsa scusa. Vedrete che con i soldi di Coutinho prenderemo Schelotto e Valdes.

Nicola ha detto...

Magari domani scopriremo che Branca é un genio e che i coglioni siamo noi che non l'abbiamo capito...

Stefano ha detto...

Affare praticamente fatto. Coutinho va al Liverpool. 13 milioni all'Inter. Un altro campione che va via. Il nostro campionato é sempre più povero.

Anonimo ha detto...

X Nicola. Branca un genio??? Ahahahahah

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails