GLI ULTIMI 10 ARTICOLI

sabato 22 dicembre 2012

SALVAGENTE CAMBIASSO PER UN'INTER IMMOBILE

Serie A 2012-2013 – 18^ Giornata
INTER - GENOA 1 - 1
77’ Immobile – 85’ CAMBIASSO

INTER (4-3-3): Handanovic; Zanetti, Ranocchia, Samuel, Juan Jesus (dal 1’ s.t. Chivu); Gargano (dal 33’ s.t. Livaja), Cambiasso, Alvarez (dal 31’ p.t. Pereira); Cassano, Milito, Palacio.
A disposizione: Belec, Di Gennaro, Silvestre, Jonathan, Mariga, Benassi, Bessa.
All. Stramaccioni
GENOA (4-5-1): Frey; Sampirisi, Canini, Granqvist, Antonelli; Rossi (dal 27’ s.t. Piscitella), Kucka, Tozser, Bertolacci (dal 24’ s.t. Anselmo, dal 45’st. Kranjnic), Vargas; Immobile.
A disposizione: Tzorvas, Melazzi, Marchiori, Said, Hallenius.
All. Delneri.
ARBITRO: Gervasoni (Mantova).

L’ultima partita dell’Inter del 2012 finisce con uno scialbo pareggio che la dice lunga sulle reali possibilità dell’Inter di poter competere per un posto Champions (e c’è gente che sperava nello scudetto…).
Stramaccioni deve fare a meno di Guarin (fatto fuori dal giudice sportivo perché il più in forma dei nerazzurri) e di Nagatomo e addotta un 4-2-3-1 con Zanetti e Juan Jesus esterni difensivi, Ranocchia e Samuel centrali, Gargano e Cambiasso in mezzo al campo e Alvarez, Palacio e Cassano a supporto dell’unica punta Milito.
I nerazzurri, come immaginato, partono forte intenzionati a trovare subito il gol del vantaggio ma la manovra è troppa confusionaria e là davanti Cassano è l’unico che cerca di fare qualcosina sebbene azzecchi ben pochi suggerimenti. A metà primo tempo l’Inter sostituisce l’infortunato Alvarez con Pereira ma cambia poco. Si va quindi all’intervallo sul risultato di parità.

Ad inizio ripresa Chivu sostituisce Juan Jesus ma musica non cambia con la partita che sembra avviato ad un deludente 0-0. Ma quando manca un quarto d’ora alla fine arriva il colpo di scena con Immobile che riceve una palla buona, salta Ranocchia e infila in diagonale che supera Handanovic. Genoa a sorpresa in vantaggio. L’Inter si getta a capofitto alla ricerca del pareggio. Stramaccioni sostituisce Gargano con Livaja per un’Inter molto offensiva. E a cinque dal termine arriva il pareggio. Cross dalla sinistra di Cassano, testa di Cambiasso e palla in rete: 1-1. Nel forcing finale c’è anche un ‘occasionissima per Livaja che da un passo dalla porta riesce nell’impresa di sparare la palla sul palo mangiandosi un gol praticamente già fatto (ma sarebbe stata troppa grazia…).
Finisce 1-1. Risultato giusto per quello che si è visto in campo. Inter molto sottotono che ha giocato una gara parecchio deludente. C’è rimpianto per la ghiotta occasione sciupata da Livaja ma onestamente l’Inter non meritava la vittoria.
Troppo svogliata e incapace di rendersi pericolosa. Hanno giocato tutti male dai due bronzi di Riace lì davanti alla “mummia” Alvarez (meno male che ha giocato solo mezzora), a Pereira e Gargano.
E di fronte avevamo il Genoa, penultimo in classifica non certo un avversario di spessore. Spero che la sosta rigeneri le batterie dei ragazzi e soprattutto mi auguro che a gennaio vengano fatti gli innesti necessari. Perché è evidente che questa rosa ha pesanti lacune che andrebbero colmate (e sottolineo colmate, non tamponate).
Nel frattempo festeggeremo il Natale a -9 dalla capolista. Una distanza siderale che lascia l’amaro in bocca se pensiamo che non più tardi di 8 giorni fa eravamo a -4. Ci lasciamo alle spalle un 2012 trs alti e bassi, con l’augurio che il 2013 sia decisamente migliore. FORZA INTER !!! (… e Buone Feste a Tutti).

Se ti è piaciuto l'articolo, iscriviti al feed per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog!

2 commenti:

Brother ha detto...

Mamma mia che si é fumato Livaja!!! Ma come si può?

Winnie ha detto...

Non possiamo prendercela con Livaja, abbiamo giocato una partita bruttissima. E non meritavamo di vincere...

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails