GLI ULTIMI 10 ARTICOLI

giovedì 21 giugno 2012

E' CRISTIANO RONALDO SHOW. PORTOGALLO IN SEMIFINALE

EUROPEI 2012 – Quarti di Finale
REPUBBLICA CECA-PORTOGALLO 0-1
80’ Cristiano Ronaldo

Repubblica Ceca (4-2-3-1): Cech; Gebre Selassie, Kadlec, Sivok, Limbersky; Plasil, Hubschman (41' st Pekhart); Jiracek, Darida (16' st Rezek), Pilar; Baros. A disp.: Lastuvka, Drobny, Suchy, Hubnik, Rajtoral, Necid, Rosicky, Petrzela, Lafata, Kolar. All.: Bilek
Portogallo (4-3-3): Rui Patricio; Joao Pereira, Pepe, Bruno Alves, Fabio Coentrao; Meireles (43' st Rolando), Veloso, Moutinho; Nani (39' st Custodio), Postiga (40' pt Hugo Almeida), C. Ronaldo. A disp.: Eduardo, Beto, Ricardo Costa, Varela, Miguel Lopes, Nelson Oliveira, Quaresma, Ruben Micael, Hugo Viana. All.: Paulo Bento
Arbitro: Webb (Inghilterra)

Cristiano Ronaldo trascina il Portogallo in semifinale con un gol a 10 minuti dalla fine dopo una partita in cui, soprattutto nel secondo tempo, i lusitani hanno avuto il pallino del gioco.
Sono infatti i portoghesi ad aver fatto la partita e ad aver creato le occasioni da rete. Nel primo tempo la Repubblica Ceca ha provato a rendersi pericolosa soprattutto con Jiracek, mentre nella ripresa si è rintanata nella sua area subendo gli attacchi di Cristiano Ronaldo e compagni.
L’attaccante del Real Madrid è stato il mattatore della serata. Due pali (nella prima frazione quando si è liberato con eleganza e rapidità di un difensore prima di colpire la base del legno e nella ripresa quando su punizione ha concesso il bis), una rovesciata, alcuni numeri di classe e soprattutto il gol che decide la partita: un preciso colpo di testa su cross di Moutinho.

Il Portogallo è tra le prime quattro e per il momento è la principale sorpresa del Europeo. Il risultato finale non rende giustizia ai ragazzi allenati da Paulo Bento che avrebbero meritato di vincere con un risultato più rotondo.
Torno a casa invece la Repubblica Ceca che non ha certo entusiasmato (né stasera né in precedenza) e che può considerare la qualificazione a i quarti come un ottimo obiettivo raggiunto. Gli uomini di Bilek (come anche la Grecia, del resto) hanno avuto la fortuna di essersi ritrovati nel girone più facile dell’Europeo e di essere così riusciti a superare la fase a gironi. Non mi pare che i cechi abbiano dimostrato di essere più forti di una Croazia o di un’Ucraina, giusto per citarne due.
Al contrario del Portogallo che sta facendo un Europeo in crescendo, migliorando di gara in gara e facendo crescere le proprie quotazioni partita dopo partita. Come del resto il suo trascinatore Cristiano Ronaldo che sta mettendo fieno in cascina per quanto riguarda la corsa al Pallone d’Oro.
In semifinale i lusitani si ritroveranno contro la vincente di Spagna-Francia. Un’altra sfida che promette emozioni. E chissà che non riesca lo scherzetto…


Se ti è piaciuto l'articolo, iscriviti al feed per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog!

1 commento:

Mattia ha detto...

Questo Cristiano Ronaldo è eccezionale, altro che Messi...

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails