GLI ULTIMI 10 ARTICOLI

lunedì 9 gennaio 2012

PALLONE D'ORO A MESSI. ERA UN TRIONFO (farsa) ANNUNCIATO

Lionel Messi fa tris. Il fuoriclasse argentino vince per il terzo anno consecutivo il Pallone d’Oro eguagliando Michel Platini che venne premiato nel 1983, nel 1984 e nel 1985. A quota tre ci sono anche gli olandesi Johan Cruijff e Marco Van Basten che hanno vinto il premio però in edizioni non consecutive.
Messi ha battuto la concorrenza dell'eterno rivale Cristiano Ronaldo e del compagno di squadra al Barca Xavi nelle preferenze dei 154 giornalisti e di ct e capitani delle 208 nazionali che fanno parte della Fifa. L'argentino ha ottenuto il 47,88% delle preferenze, Ronaldo si è piazzato secondo col 21,6%, Xavi si è fermato al 9,23%.
Inutile negare che la vittoria del fuoriclasse argentino sia meritata. Con i suoi gol e le sue giocate di classe ha trascinato il Barcellona alla conquista di cinque trofei su sei (scudetto spagnolo, Champions League, Supercoppa spagnola, supercoppa europea, Mondiale per Club) e senza dubbio in quest’anno solare è risultato essere migliore di lui.
Del resto se gli è stato assegnato nel 2010 quando non portò a casa la Champions League e disputò un Mondiale da spettatore, era praticamente impossibile non darglielo in questo anno solare.

La mia opinione sul trofeo l’ho già espressa in altre circostanze. In linea teorica dovrebbe premiare il più forte dell’anno solare ma spesso viene premiato il più sponsorizzato, il più popolare, il più famoso. Senza andare troppo indietro nel tempo basterebbe citare il trionfo di Messi dello scorso anno (qualcuno può negare che Iniesta o Sneijder lo meritassero più dell’argentino?), ma anche quello di Cannavaro nel 2006 (che, come detto mille volte, meritava Materazzi, vero trascinatore dell’Italia nel trionfo Mondiale) e che dire dei trionfi di Owen o di Sammer?
Le mie sembrano parole a vanvera. Ma andate a rileggere cosa scrissi qui. Cosa che poi in effetti avvenne. Attenzione non sto sminuendo il trionfo di Messi. Nell’arco del 2011 è sicuramente strameritato, così come fu strameritato quello del 2009. Ma se per assurdo Messi nell’anno solare appena concluso non avesse combinato una mazza, il trofeo lo avrebbe comunque vinto (come peraltro è già successo lo scorso anno).
E state pur tranquilli che nel 2012 sarà ancora lui a trionfare. Indipendentemente dal fatto se vincerà o non vincerà lo scudetto o la Champions, se conquisterà sei trofei o rimarrà all’asciutto, il Pallone d’Oro 2012 sarà ancora di Messi. Perché è il più popolare, il più sponsorizzato, il più famoso, in Inghilterra come in Burundi.
Ormai è un dato di fatto. Partito come trofeo che premia il più forte, da qualche anno il Pallone d’Oro è diventato il trofeo che premia il più popolar-sponsorizzato. In altre parole, un trofeo-farsa.

Se ti è piaciuto l'articolo, iscriviti al feed per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog!

7 commenti:

Ciaskito ha detto...

Ma cosa stai a dì? Ma prima di scrivere un post ti fai le canne? Messi è il più grande, è un fenomeno, un monumento vivente del calcio, e tu lo sminuisci così. Ma va...

Entius ha detto...

Io non ho sminuito Messi (anche se ritengo che spesso venga un tantino sopravvalutato, i fenomeni erano altri) ma il Pallone d'Oro che spesso premia chi non lo merita.

Antonio ha detto...

Messi quest'anno stramerita il pallone d'oro..l'anno scorso, fu uno schifo, ma comunque sia lo vinse un fuoriclasse, non l'Owen o il Sammer della situazione.

Il problema non è quanto è forte Messi (ovvero, tantissimo, uno dei migliori della storia), bensì il fatto che una volta si premiavano le ANNATE, ora il valore assoluto del singolo primeggia a prescindere. Vedremo come andranno le prossime edizioni, ma comunque, questo sta segnando un'epoca..

Anonimo ha detto...

Materazzi che meritava il pallone d'oro?... Ah, questa poi è veramente bella!!!!

Anonimo ha detto...

Buongiorno a tutti. Letto il titolo della notizia mi son incuriosito parecchio: chi mai potrebbe mettere in discussione un premio solare come quello di quest'anno?
Tralascio battute varie sulla fede calcistica di chi ha scritto l'articolo, ma una piccola parentesi sulla stucchevole affermazione su Materazzi la DEVO fare: gli interisti dimenticano spesso e volentieri l'espulsione, per uno dei suoi soliti interventi assurdi, che ha rischiato di farci fuori già agli ottavi del Mondiale 2006 e dimenticano anche il rigore per un altro intervento assurdo procurato alla Francia in finale prima di dare della p*****a alla sorella di Zidane (prendendosi 2gg di squalifica e va già bene che non c’è la moviola in campo, magari l’avrebbero espulso subito!!!). Insomma, sicuramente con Nesta e molto probabilmente con Barzagli l'Italia avrebbe vinto comunque e facendo pure meno fatica (basta vedere le partite senza Materazzi di quel mondiale...). Anche perchè l'altro centrale era un certo immenso Cannavaro, strepitoso con la Juve e ancora di più in nazionale. Ma certe "piccolezze" a volte sfuggono quando l'oggettività è offuscata dal tifo a priori….
Ma veniamo al dunque: se fino al 2009 mi avessi messo in dubbio il Pallone d'oro non mi avresti che trovato d'accordo al 1000%. Infatti era poco più che una simpatica gag tra giornalisti che si divertivano a giocare a fantacalcio. Per avere una idea reale di chi furono i migliori giocatori di quegli anni bisogna assolutamente rivolgersi al FIFA world player of the year, votati da capitani e allenatori di tutte le nazionali (che probabilmente ne capiscono qualcosa di più di qualche giornalista...).
Ora il premio ha sicuramente più senso (anche se la giuria è per metà di giornalisti), 2010 compreso. Numeri alla mano: nel 2010 non Messi, ma ben 3 giocatori del Barcellona sono arrivati nei primi 3 posti alla premiazione! Forse perchè il Barcellona ha ammazzato quel campionato con 31 vittorie e 1 sola sconfitta finendo a 99 (NOVANTANOVE!!!)punti oppure perchè il Barça è stata eliminato in CL solo in semifinale dopo un arbitraggio così-così (e mi fermo qui)? Magari sarà perchè Messi quell’anno ha vinto la classifica cannonieri della Liga con 34 gol in 35 presenze (e di conseguenza la scarpa d’oro) o perchè ha vinto anche la classifica cannonieri della Champions League con 8 gol in 11 presenze? A te l’ardua sentenza….
Marco

Entius ha detto...

Scusa Marco ma mi pare di ricordare di un gol di Materazzi in finale sul risultato di 0-1. Ma forse ricordo male...
Per chi segna di più c'è la Scarpa d'Oro, il Pallone d'Oro è per chi incide nell'anno solare. Nel 2010 Sneijder contribuì al successo dell'Inter in Champions League e trascinò in finale l'Olanda. Iniesta e Xavi, al pari di Messi, furono determinanti per il Barcellona ma al contrario dell'argentino che è andato in Sudafrica a fare il turista hanno vinto il Mondiale. Quest'anno è strameritato ma lo scorso anno fu solo un grande regalo.

Rudy ha detto...

Il Pallone d'Oro a Materazzi è una grandissima stronzata. Ci manca che danno il premio per un gol in finale (anche se Iniesta lo scorso anno ci è andato vicino).
Però sono daccordo sul fatto che il trofeo a Messi nel 2010 è stato un regalo.
Sulla credibilità del premio direi di stendere un velo pietoso. Votano i 208 capitani e ct delle nazionali che fanno parte della Fifa. In Brunei o in Botswana conoscono solo Messi. E votano Messi.

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails