GLI ULTIMI 10 ARTICOLI

domenica 15 gennaio 2012

E' LA DOMENICA DEL DERBY, SIAMO PRONTI ALLA BATTAGLIA

Stamattina appena sveglio il primo pensiero è stato “quanto manca per iniziare?”. Cosa dovesse iniziare è facilmente immaginabile. Oggi non è una domenica qualsiasi, è la domenica del derby. E sarà una domenica di attesa, di appassionante attesa.
Non amo i derby giocati di domenica sera. In caso di sconfitta deve smaltire la delusione il lunedì mattina che già di suo è traumatico. Non a caso venerdì sera, mentre uscivamo dall’ufficio, ho avvisato la mia collega facendole capire che domani mattina potrei essere particolarmente intrattabile. Lei ha sorriso e risposto “vabbè, ho capito. Mi informerò del risultato per capire cosa devo aspettarmi lunedì mattina.”. Ho la vaga sensazione che stasera anche lei (simpatizzante juventina) tiferà per l’Inter.
Sull’importanza del derby mi sono già espresso nei giorni scorsi. E ho già scritto che una vittoria sarebbe importantissima per rilanciare le nostre ambizioni. Purtroppo, e questa è un’altra cosa già scritta, il Milan è più forte e di conseguenza è favorito. Ma le ultime prestazioni dell’Inter mi fanno sperare che non faremo la parte dell’agnello sacrificale e che giocheremo un derby più dignitoso rispetto a quelli dello scorso anno dove oltre alla sconfitta subimmo anche una lezione di calcio.

Ranieri recupera Forlan e soprattutto Sneijder. Tra i convocati anche Chivu e Julio Cesar che aveva avuto qualche problemino alla schiena. Unico assente Stankovic, uno che al Milan aveva fatto male spesso e volentieri. L’Inter dovrebbe schierarsi con il solito 4-4-2 con Lucio e Samuel muro invalicabile in mezzo alla difesa, Maicon e Nagatomo esterni difensivi, Thiago Motta e Cambiasso nella mediana centrale, Zanetti e Alvarez esterni e Milito e Pazzini in attacco. L’unico dubbio, salvo sorprese, rimane tra Alvarez e Sneijder. L’argentino rimane favorito, anche se l’olandese scalpita per dare il suo contributo. Ovviamente se gioca Sneijder cambierà anche il modulo.
Ma credo che il problema non sia il modulo, né se giocherà Tizio piuttosto che Caio. L’importante è disputare una grande partita. L’importante è buttare sul campo sangue, cuore, grinta, tutto. Mi piacerebbe vedere undici gladiatori che danno tutto per novanta minuti e al triplice fischio escono dal campo a testa alta, possibilmente con in mano lo scalpo del nemico. Da una settimana sto dicendo e scrivendo che loro sì, sono più forti, ma noi venderemo cara la pelle e gli faremo sputare sangue. Ecco mi piacerebbe che fosse così e se proprio dobbiamo uscire sconfitti dalla battaglia che sia almeno a testa alta e (speranza vana, lo so) per meriti dell’avversario e non per meriti del giudice chiamato a dirigere la battaglia.
Temo Orsato almeno quanto il Milan. Ho paura che con il suo arbitraggio indirizzi la partita verso binari rossoneri. Non sarebbe la prima volta. Ma è anche vero che due anni fa giocammo il derby a gennaio, Rocchi la condizionò pesantemente arbitrando a favore dei rossoneri e noi ne uscimmo doppiamente vittoriosi con un 2-0 conquistato in 9 contro 11. Ecco per una sera mi piacerebbe rivedere quella Inter, quei gladiatori che anche in inferiorità numerica riescono a domare il Diavolo.
Sono sicuro che sarà una bella partita, speriamo che alla fine trionfino i colori nerazzurri. Il lunedì mattina ha un altro sapore se la domenica sera hai vinto il derby. FORZA INTER !!!



Se ti è piaciuto l'articolo, iscriviti al feed per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog!

4 commenti:

Brother ha detto...

Dici bene, sarà una battaglia. Una battaglia dove non faremo proigionieri. Spero che per una sera, solo per una sera, ritorni ad essere l'Inter del Triplete. FORZA INTER !!!

Nicola ha detto...

Secondo me finirà con un pareggio. Magari un noioso e inutile 0-0.

Matrix ha detto...

Personalmente non sono preoccupato per l'arbitraggio di Orsato. Avrà tutti gli occhi puntati addosso e si guarderà bene dal fare sciocchezze.
Ci saranno altre ocasioni per arbitrare pro-Milan. Vedi Siena, Bologna, Atalanta. Tutte partite dove sono meno in vista e arbitrare a favore dei rossoneri dà meno nell'occhio.

Entius ha detto...

In effetti hai ragione ma (per assurdo) se l'Inter è in vantaggio tu credi che le permetteranno di portare a casa i tre punti e rilanciarsi. ...uhm... Non penso proprio.

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails