GLI ULTIMI 10 ARTICOLI

sabato 17 dicembre 2011

ALLA RICERCA DEL "NON C'E' DUE SENZA TRE"

Penultima fatica per l’Inter che domani pomeriggio andrà a Cesena per l’ultima trasferta dell’anno solare. Trasferta non certo facile contro un avversario in netta ripresa dopo un inizio di stagione non semplice. La cura Arrigoni (subentrato a Giampaolo) sta facendo effetto e i romagnoli sono reduci dalla bella vittoria a Palermo.
Ecco perché i nerazzurri non dovranno sottovalutare l’avversario e anzi scendere in campo molto concentrati.
Ranieri conferma il 4-4-2 con Julio Cesar in porta e la difesa composta da Maicon, Lucio, Samuel e Nagatomo. A centrocampo Zanetti e Faraoni sono gli esterni mentre Thiago Motta e Cambiasso i centrali. In attacco dovrebbero essere confermati Pazzini e Milito. Non mancano però le alternative. Come esterni di centrocampo potrebbero trovare spazio Alvarez o Coutinho e magari con l’inserimento di uno dei due giovani, Zanetti potrebbe essere spostato in mezzo per far rifiatare Cambiasso o Thiago Motta. Oppure potrebbe toccare a Poli. In attacco l’unico dubbio è rappresentato da Forlan che potrebbe rilevare Milito. Anche se l’attaccante ex Atletico Madrid è appena rientrato e probabilmente non ha ancora nelle gambe i minuti per partire da titolare.
La doppia vittoria ottenuta contro Fiorentina e Genoa ha rilanciato le nostre quotazioni, ma proprio ora non bisogna fermarsi. Contro il Cesena domani e il Lecce mercoledì i tre punti sono quasi obbligatori.
Se è vero che abbiamo vinto quattro delle ultime cinque gare è anche vero che quest’anno non siamo riusciti a mettere in fila tre vittorie consecutive. Sarebbe importante sfatare anche questo tabù e tornare dalla Romagna con tre punti in saccoccia.
Al di là del risultato positivo, io ho visto nelle ultime gare un’Inter in crescita. In difesa abbiamo riacquistato solidità e in mezzo al campo non siamo messi malissimo come qualche tempo fa. Rimane ancora il problema di un attacco a secco con i nostri bomber che non riescono a buttarla dentro con una certa continuità. Speriamo che con il ritorno di Maicon e Forlan le cose possano migliorare.
E nel frattempo domani pretendo i tre punti. Non importa come vinciamo, non importa se segna Nagatomo di testa o Milito di fondoschiena. L’importante è uscire dal Manuzzi con i tre punti
.
FORZA INTER !!!


VOTA QUESTO POST SU



Se ti è piaciuto l'articolo, iscriviti al feed per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog!

4 commenti:

Winnie ha detto...

Speriamo. Io sono fiducioso. Purtroppo quasi tutte le squadre con le altre giocherellano, con noi giocano alla morte.

Nerazzurro ha detto...

Ma se le cose si mettono male possiamo buttarci anche noi in area per avere un rigore?

Entius ha detto...

Non penso proprio.... ;-)
A meno che non ci vestiamo di rossonero... eh eh eh

arrgianf ha detto...

Che vittoria sofferta anche stavolta! Ma l'importante è stato portare 3 punti a casa e veniamo da un bel filotto di vittorie consecutive in campionato, peccato per la partita rubata con l'Udinese, anche quella si poteva vincere.

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails