GLI ULTIMI 10 ARTICOLI

domenica 6 novembre 2011

RINVIATA ANCHE NAPOLI-JUVENTUS TRA POLEMICHE E SCINTILLE

Dopo Genoa-Inter, anche Napoli-Juventus è stata rinviata a causa del maltempo che ha interessato al città nelle prime ore della giornata. La decisione è arrivata dopo l'incontro in Prefettura di questa mattina: troppo pericoloso giocare vista la situazione critica del capoluogo campano e provincia.
Numerosi allagamenti ed esondazioni di torrenti nel territorio partenopeo, molte persone hanno avuto bisogno dell'aiuto dei vigili del fuoco. Proprio Fuorigrotta, la zona dello stadio, è stata tra le più colpite dal nubifragio. Troppo rischioso riempirla con 50mila tifosi per il posticipo, soprattutto alla luce delle previsioni di nuove precipitazioni abbondanti in serata.
Ma nel pomeriggio il capoluogo campano è stato riscaldato da un bel sole. E allora in casa Juve scatta la polemica "Dispiaciuti perché avevamo preparato a fondo questa partita e siamo in un buon momento di forma, reduci da una bella vittoria. Il Napoli, che ha partecipato al vertice, avrà certamente avuto qualche elemento in più per aiutare le autorità nell'analisi". Un modo sottile per dire che il Napoli aveva in qualche modo sollecitato il rinvio visto le fatiche europee e l’ottimo stato di forma dei juventini.
E Marotta ha successivamente rincarato la dose: "Abbiamo appreso la notizia da Sky, ho chiamato immediatamente la Lega, che in quel momento non era a conoscenza. Successivamente ho ricevuto una telefonata del direttore sportivo del Napoli Bigon che mi ha comunicato quanto deciso al termine del vertice".
E la diatriba sul rinvio si è estesa poi anche sull’eventuale data da fissare per il recupero. La Juventus chiede che la partita venga rigiocata nel primo giorno utile che potrebbe essere il 30 novembre. Il Napoli preferirebbe invece il 14 dicembre (data in cui quasi sicuramente verrà recuperata anche Genoa-Inter) così da non inserire altri impegni durante il girone di Champions League, con gli azzurri che si giocheranno le chance di qualificazione agli ottavi al San Paolo il 22 novembre contro il Manchester City e comunque nell'ultimo turno a Villareal, il 7 dicembre. Tuttavia la partita potrebbe anche slittare al 15 dicembre, visto che domenica 12 i bianconeri saranno impegnati nel posticipo serale all'Olimpico contro la Roma.
Ogni scusa è buona in Italia per alimentare la cultura del sospetto. Dietro un banale rinvio dettato dal maltempo e dal fatto di voler evitare situazioni critiche (le previsioni portavano pioggia per il pomeriggio) c’è per forza lo zampino del Napoli. La situazione meteo è buona e Napoli-Juventus si sarebbe potuta giocare regolarmente ma stamattina non si poteva sapere che sarebbe uscito il sole. Dunque si è preferito non correre rischio. Tutto qua. Perché si deve sempre pensare male?



VOTA QUESTO POST SU http://www.wikio.it/



Se ti è piaciuto l'articolo, iscriviti al feed per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog!

3 commenti:

Nerazzurro ha detto...

Le solite stupide polemiche dei juventini. Non manca occasione per dimostrare quanto sono ridicoli...

BlachWhite ha detto...

Ridicoli? Se si fosse giocato stasera li avremmo presi a pallate. Il Napoli (e i napoletani) hanno pensato bene di rinviare la cosa.
Non sono stati prudenti, hanno semplicemente preso la palla al balzo.

Andrea ha detto...

www.pianetasamp.blogspot.com

Visto che si giocava di sera forse la decisione poteva essere posticipata di un paio d'ore: qui a Genova due anni fa venne rinviata per ghiaccio Genoa-Bari, peccato che quella domenica c'era il sole e si sarebbe probabilmente potuto giocare tranquillamente, anche lì i rossoblù erano reduci da un difficile impegno di Europa League disputato al giovedì e con parecchi infortunati tra le proprie fila...come recita il proverbio a pensar male si fa peccato ma............
Ciao!

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails