GLI ULTIMI 10 ARTICOLI

mercoledì 26 ottobre 2011

FRENATA INTER. E CASTELLAZZI EVITA LA BEFFA

Serie A 2011-2012 – 9^ Giornata
ATALANTA - INTER 1 - 1
32’ SNEIJDER – 44’ Denis



ATALANTA (4-4-1-1) Consigli; Masiello, Capelli, Lucchini, Peluso; Schelotto, Cigarini (dal 30’ s.t. Carmona), Padoin, Bonaventura; Moralez (dal 37’ s.t. Marilungo); Denis (dal 48’ s.t. Gabbiadini)
A Disposizione: Frezzolini, Bellini, Minotti, Tiribocchi.
All. Colantuono
INTER (4-3-1-2) Julio Cesar (dal 1’ s.t. Castellazzi); Maicon, Lucio, Chivu, Nagatomo; Zanetti, Stankovic, Cambiasso; Sneijder (dal 17’ s.t. Pazzini); Milito, Zarate (dal 22’ s.t. Obi)
A Disposizione: Cordoba, Castaignos, Jonathan, Thiago Motta.
All. Ranieri
ARBITRO Valeri di Roma

Contava solo vincere a Bergamo e invece l’Inter non va oltre un pari. E alla fine deve anche ringraziare Castellazzi che nei minuti finali pari il rigore (naturalmente inventato dall’arbitro di turno) della beffa.
Ranieri ancora una volta rinuncia al turnover. Le uniche novità sono rappresentate da Milito per Pazzini e Stankovic per Thiago Motta. Niente riposo dunque per Zanetti e Cambiasso che ancora una volta giocano per novanta minuti.
La prima frazione è abbastanza equilibrata. L’Atalanta si conferma squadra compatta e in forma. Schelotto e Maxi Moralez sono spine nel fianco delle nostre fasce. Nell’Inter Zarate sembra molto in palla mentre Maicon limita le discese e Milito è assente ingiustificato. Poco dopo la mezzora l’Inter trova il vantaggio. Cross di Zarate, tiro di Sneijder che trova la deviazione di Cigarini e si infila alle spalle di Consigli. Inter in vantaggio che acquista sicurezza e sfiora anche il raddoppio. Ma sul gong arriva la beffa. Cross di Maxi Moralez, Chivu si perde Denis e l’argentino di testa infila Julio Cesar. All’intervallo si va sull’1-1.
Nella ripresa Castellazzi sostituisce Julio Cesar infortunato (siamo proprio convinti di voler cedere Viviano?). L’Atalanta sfiora in un paio di occasioni il vantaggio ma l’Inter si salva per il rotto della cuffia. Ranieri osa il tridente inserendo Pazzini per Sneijder con Zarate che va a fare il trequartista. Ma dopo pochi minuti toglie anche Zarate per inserire Obi. L’Inter sfiora il vantaggio con Stankovic, Milito a pochi minuti dalla fine riesce a spedire alto da pochi centimetri colpendo con la spalla e non con la testa.
E al minuto 88 si compie il solito rituale. Chivu e Marilungo si strattonano a vicenda in area e Valeri non ha dubbi: Rigore. Dal dischetto Denis tira centrale e Castellazzi respinge.
Finisce 1-1. Un pareggio che a Bergamo con quest’Atalanta potrebbe anche starci ma non se sei in zona retrocessione e hai disperato bisogno di punti.
Pessima la prova di Milito, un fantasma rispetto al Principe del Triplete. Errore sotto porta a parte è stato impalpabile, mai un tiro, mai un’azione, mai uno spunto. Buona invece la prova di Zarate e Lucio mentre Maicon si è fatto vedere a tratti. Deludente anche la gestione di gara di Ranieri. Sbagliato non dare un turno di riposo a Zanetti o Cambiasso (Obi non avrebbe certo faccio peggio di loro), sbagliato togliere Sneijder e Zarate e lasciare la squadra senza le uniche fonti di fantasia, sbagliatissimo lasciare in campo Milito per novanta minuti.
Su Valeri è inutile esprimersi. Conferma che l’andazzo arbitrale nei nostri confronti quest’anno sarà questo e che Celi domenica scorsa è stato solo una casuale eccezione.
La nostra classifica rimane deficitaria. Dietro il Bologna vince mentre Novara e Cesena pareggiano. La tentazione è di guardare avanti ma temo che quest’anno le nostre concorrenti non saranno Juventus, Milan e Napoli ma Novara, Bologna, Lecce e Cesena. Dovremo farcene una ragione prima o poi…


VOTA QUESTO POST SU http://www.wikio.it/
Se ti è piaciuto l'articolo, iscriviti al feed per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog!

4 commenti:

Anonimo ha detto...

Io se fossi Moratti farei raggiungere una buona quota salvezza ala squadra e poi farei schierare la primavera cosi falseremmo in modo palese questo campionato di merda già falsato abbondantemente dalla classe arbitrale in maniera occulta e sfacciatamente di parte.

Nerazzurro ha detto...

Non voglio pensare a cosa succederà sabato contro la Juventus. A parte che sono curioso di vedere chi ci capiterà come arbitro...

Nicola ha detto...

Ogni tanto bisognerebbe fare anche un pò di autocritica. Se Milito l'avesse buttata dentro (cosa tutt'altro che difficile) saremmo qui a parlare di una vittoria.
Tanto lo sappiamo che gli arbitri quest'anno faranno di tutto per metterci in difficoltà, almeno proviamo a risollevarci da soli.

Andrea ha detto...

www.pianetasamp.blogspot.com

Un pareggio a Bergamo non è poi da disprezzare, ricordo che con Mourinho ne prendeste 3...credo che sarà quasi decisiva la sfida di sabato contro la Juve: una vittoria vi rilancerebbe alla grandissima, viceversa rientrare nella lotta per lo scudetto diventerebbe quasi una chimera...ciao!

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails