GLI ULTIMI 10 ARTICOLI

domenica 8 maggio 2011

PAZZINI-CAMBIASSO-COUTINHO. L'INTER CONSOLIDA IL SECONDO POSTO

Serie A 2010-2011 – 36^ Giornata


INTER - FIORENTINA 3 - 1
25' PAZZINI - 28' CAMBIASSO - 74’ Gilardino - 76' COUTINHO



INTER: Julio Cesar; Maicon, Materazzi (31' st Lucio), Ranocchia, Chivu (27' st Obi); Zanetti, Cambiasso; Kharja, Coutinho, Eto'o (13' st Pandev); Pazzini.
A Disposizione: Castellazzi, Samuel, Faraoni, Milito.
All.: Leonardo
FIORENTINA: Boruc; De Silvestri, Gamberini, Natali, Pasqual (36' st Comotto); Behrami, D'Agostino (11' st Mutu), Montolivo; Cerci (26' st Santana), Gilardino, Vargas
A Disposizione: Frey, Kroldrup, Ljajic, Marchionni.
All: Mihajlovic.
ARBITRO: Banti di Livorno.

L’Inter liquida senza difficoltà la pratica Fiorentina e, grazie alla sconfitta del Napoli a Lecce, consolida il secondo posto. Leonardo fa un po’ di turnover. Lucio lascia il posto a Materazzi, sull’out sinistro difensivo gioca Chivu mentre, seguendo i miei suggerimenti, Coutinho viene schierato dietro le punte Eto’o e Pazzini.
E’ subito una partita ricca di emozioni. Gilardino prende la traversa, Pazzini lo imita. La squadra nerazzurra è più in palla e dopo 25 minuti va in vantaggio. Azione insistita di Eto’o sulla sinistra, palla in mezzo dove Pazzini, spalla alla porta, si gira e infila nell'angolino. 1-0 per i nerazzurri. Ma passano tre minuti e arriva il raddoppio. Punizione dalla sinistra. Cross di Eto’o, Cambiasso anticipa Pazzini e infila Boruc. L’Inter ha la partita in mano e in un paio di occasioni va vicino al terzo gol, ma il primo tempo si chiude sul 2-0.
Nella ripresa la Fiorentina parte all'assalto ma senza troppa convinzione. Leonardo, in vista della Coppa Italia, fa rifiatare Eto’o inserendo Pandev mentre Obi rileva Chivu. Alla mezzora della ripresa la difesa nerazzurra si addormenta e Gilardino ne approfitta per accorciare. Leonardo corre ai ripari inserendo Lucio per Materazzi ma non serve. Dopo due minuti, infatti, su punizione Coutinho disegna una parabola imparabile per Boruc e realizza il suo primo gol in nerazzurro. C’è ancora spazio per un paio di grandi interventi di Julio Cesar nel finale, prima su Mutu (con Cambiasso provvidenziale su Montolivo), poi su Gilardino lasciato solo in area e libero di battere a rete.
Finisce 3-1. L’Inter conquista tre punti preziosi che, contemporaneamente alla sconfitta del Napoli a Lecce, le permette di rafforzare la seconda posizione (i punti di distacco dai partenopei sono ora quattro). Molto positiva la prestazione di Coutinho. Il fantasista brasiliano è apparso meno “leggero”nei contrasti e ha assolto alla grande al compito di vice-Sneijder. Strepitosa la gara di Julio Cesar che ha salvato la porta in almeno 3-4 occasioni, positivo come al solito Eto’o mentre Pazzini ha confermato di essere in grande forma. Materazzi invece conferma di essere a fine carriera e di non poter dare più nulla alla causa nerazzurra.
Nel complesso ho visto una squadra che sta bene fisicamente, che corre, che crea e che ha ancora voglia di chiudere nei migliori dei modi la stagione. Ed è decisamente un buon segno visto che c’è una Coppa Italia da conquistare. Se mercoledì contro la Roma giocheremo come abbiamo fatto nelle ultime gare, conquistare la finale non dovrebbe essere un problema (arbitraggi permettendo).
Questa stagione è andata come è andata, ma bisogna chiuderla alla grande per poi ripartire all’assalto della prossima. FORZA INTER !!!



VOTA QUESTO POST SU http://www.wikio.it/ E SU



Se ti è piaciuto l'articolo, iscriviti al feed per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog!

8 commenti:

Winnie ha detto...

Dopo aver sofferto per novanta minuti nelle ultime due gare, oggi è stata una vittoria più tranquilla.
E vedendo questa squadra giocare così non possono che aumentare i rimpianti.

Matrix ha detto...

Se non avessimo avuto quei 10 giorni di blackout il finale di stagione potrebbe essere stato diverso. Ma va bene così, dai. Ci rifaremo l'anno prossimo con gli interessi.

Vincenzo ha detto...

Dobbimao solo rammaricarci, xke i piu forti d'italia siamo noi, altro che milan...

Cmq che Coutinho, teniamolo e facciamo giocare piu spesso e diventerà un grande!

Antonio ha detto...

Ah, hai suggerito tu a Leonardo di mettere Coutinho? :D

La partita è sembrata la classica gara di fine stagione, comunque è stato importante aver vinto. Continua a preoccuparmi Ranocchia, che per adesso viene saltato come un birillo da chiunque, Gilardino compreso..spero che nella prossima stagione si riprenda, al livello dei primi mesi del 2011, altrimenti sono cavoli amari.

yashal ha detto...

Che amarezza la mia Lazio!!! Inter alla fine seconda beh! non è poi così male.


saluti laziali
http://mondobiancoceleste.blogspot.com

eiaculazioni precoce esercizi ha detto...

Fiorentina Ko.. Bonaaa violaaa

Entius ha detto...

Si, Antonio. Nel post precedente ho scritto: "Anche se personalmente se io fossi in Leonardo tenterei qualche soluzione alternativa. Per esempio Obi dal primo minuto con Kharja dietro le punte e Nagatomo a fare il terzino sinistro oppure, fermo restando l’arretramento del giapponese, Coutinho dietro le punte."
E siccome Leo è un mio fedele lettore ha seguito il prezioso suggerimento. eh eh eh

Antonio ha detto...

Va suggerito in effetti..con lo Schalke dovevamo impegnarci di più cazzo :D

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails