GLI ULTIMI 10 ARTICOLI

domenica 13 febbraio 2011

ESPUGNARE TORINO PER CONTINUARE LA RINCORSA

Affilate le spade, caricate i fucili, riorganizzate il battaglione. Stasera scenderanno in campo Juventus e Inter in quello che una volta veniva definito il derby d’Italia perché vedeva di fronte le uniche due squadre che non erano mai retrocesse in Serie B. Dopo Calciopoli è rimasto l’appellativo di derby d’Italia ma è chiaro che il valore non è più lo stesso. Quello che è rimasto uguale, anzi probabilmente è cresciuto in modo esponenziale, è l’astio e l’odio sportivo reciproco dopo il terremoto dell’estate 2006. Calciopoli ha portato alla luce gli imbrogli e le malefatte della famigerata Triade. Gli interisti provano avversione verso coloro che in modo illecito e mafioso hanno manipolato campionati e scudetti privandoli di almeno due titoli, gli juventini di conseguenza mal sopportano coloro i quali sono usciti puliti da quella vicenda e stanno facendo razzia di titoli in Italia (e ultimamente anche fuori dai confini nazionali, territorio che non ha mai regalato particolari soddisfazioni ai colori bianconeri).
Ma al di là delle reciproche antipatie e avversioni Juventus-Inter è solo e soltanto una partita di calcio e come tale deve essere considerata. Stankovic e Lucio non ce l’hanno fatta a recuperare mentre tra i convocati c’è Cordoba. Leonardo dovrà fare a meno anche di Milito, infortunatosi domenica scorsa. Il tecnico brasiliano sembra orientato a schierare gli stessi che hanno battuto la Roma, Julio Cesar in porta, Maicon e Zanetti esterni difensivi con Ranocchia e Materazzi (oppure Cordoba) al centro, Thiago Motta, Cambiasso e Kharja nel reparto di centrocampo e Sneijder dietro le due punte Pazzini ed Eto’o.
Dall’altro lato troveremo una Juventus che a Cagliari ha ritrovato la vittoria ma che rimane ancora in una fase precaria. I bianconeri non stanno giocando una stagione all'altezza delle attese ma quando incontrano i nerazzurri, ritrovano gli stimoli giusti per disputare delle ottime partite. Non a caso, come già scrivevo ieri, non vinciamo a Torino da 6 anni.
Sarà una sfida importante per entrambe le formazioni. I bianconeri, che hanno ormai perso speranze di scudetto, vogliono proseguire la rincorsa ad un posto nella prossima Champions League. L'Inter, invece, vuole continuare la rincorsa al Milan. Dopo il secco 4-0 del Milan al Parma e il 2-0 del Napoli all’Olimpico contro la Roma, non abbiamo scelte. Servono i tre punti per continuare a mettere pressione a chi ci precede in classifica. Vincere significherebbe dare un’ulteriore prova di forza ai rivali, pareggiare o perdere, al contrario, vorrebbe dire infondergli coraggio e perdere terreno nei loro confronti.
Servirà una grande Inter, servirà una grande partita, servirà una grande serata. Come sto ripetendo spesso negli ultimi tempi, vogliamo, possiamo, dobbiamo crederci. Forza Ragazzi!!!
FORZA INTER !!!

VOTA QUESTO POST SU http://www.wikio.it/ E SU


Se ti è piaciuto l'articolo, iscriviti al feed per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog!

2 commenti:

Antonio ha detto...

Ieri sera si è visto un gran Milan, ma la sensazione personale è che se stasera si centra, convincendo, il bottino pieno, ci sarà da divertirsi..la gara comunque sarà difficilissima, poco ma sicuro.

Winnie ha detto...

Vincere a Torino sarebbe un importantissimo segnale di forza. Dimostreremmo che per la corsa scudetto ci siamo e abbiamo intenzioni serie. Non sarà facile ma sono convinto che possiamo farcela.

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails