GLI ULTIMI 10 ARTICOLI

domenica 6 febbraio 2011

ESAME-ROMA PER TESTARE LE NOSTRE AMBIZIONI

Volenti o nolenti siamo arrivati al primo grande bivio della nostra stagione. Il trittico di partite Roma-Juventus-Fiorentina che ci ritroveremo ad affrontare nei prossimi tre giorni ci dirà moltissimo sulle reali potenzialità di questa squadra e sulle effettive speranze di rimonta nerazzurra.
Sei vittorie su sette gare sono un buon bottino finora ma non dob
biamo dimenticare che nella gara più difficile, a Udine, abbiamo perso e che una settimana fa contro il Palermo siamo stati salvati da un superPazzini e da alcuni errori rosanero. Leonardo ha avuto il grande merito di ricompattare il gruppo, di motivarlo di nuovo e di rilanciarci nella corsa ai posti Champions dopo una prima parte di stagione tutt’altro che brillante. Ma ora si fa sul serio. Ora bisogna tirare fuori gli attributi e dare il meglio di noi stessi. A partire da stasera contro la Roma.
Leonardo deve fare i conti con le assenze. Mancheranno infatti tre/quinti della difesa titolare con Samuel e Lucio infortunati e Chivu squalificato e Stankovic. Rientra però Cordoba che si gioca una maglia da titolare con Materazzi. In difesa dovrebbero giocare Maicon, Ranocchia, Materazzi e Zanetti, Cambiasso, Thiago Motta e Kharja formeranno la linea di centrocampo mentre Sneijder agirà dietro le punte Eto’o e Pazzini. Molti i dubbi e i ballottaggi. Cordoba-Materazzi in difesa, Pazzini-Milito in attacco oltre al probabile esordio di Nagatomo sulla fascia difensiva sinistra con Zanetti che va a centrocampo e Kharja che si accomoderebbe in panchina. Dubbi che verranno risolti da Leonardo, nella speranza che non faccia errori come nelle ultime due gare (Coutinho col Palermo, il tridente a Bari).
Non parlo mai degli arbitri nell’articolo del pregara ma quando venerdì ho sentito che era stato designato Tagliavento ho lanciato un’imprecazione (sotto lo sguardo stupito delle colleghe che non riuscivano a capire a chi di loro era rivolta).
L’arbitro ternano è tra i migliori in circolazione ma quando vede nerazzurro perde la bussola e diventa stranamente inflessibile nei nostri confronti. Purtroppo, visto il Morganti di Palermo-Juventus e considerato che Rizzoli ci ha arbitrato settimana scorsa, non potevamo sperare in meglio. Con la speranza che per una volta il suo arbitraggio sia all’altezza della sua fama.
Ma prima di tutto dobbiamo pensare a noi stessi. Inutile dire che dobbiamo fare una gara perfetta e giocare con tanta grinta e col sangue agli occhi come non abbiamo quasi mai fatto negli ultimi anni contro i giallorossi. Vincere si può, vincere si deve. La nostra scalata è entrata nel vivo e non vogliamo abbandonare i nostri sogni tricolori. Non ora.
FORZA INTER !!!

VOTA QUESTO POST SU http://www.wikio.it/ E SU


Se ti è piaciuto l'articolo, iscriviti al feed per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog!

3 commenti:

Winnie ha detto...

Un pò di numeri. Nelle ultime 8 gare abbiamo vinto una sola volta con 5 pareggi e 2 sconfitte. In particolare il bilancio delle ultime gare è di 3 pareggi e due sconfitte. Dal dopo Calciopoli non abbiamo mai vinto in casa contro i giallorossi.
Ragazzi, sfatiamo questo tabù!!!!

Matrix ha detto...

Certi esami non si possono assolutamente sbagliare se si punta a vincere. Avere ragione della Roma non sarà facile ma dobbiamo raccogliere necessariamente i tre punti se vogliamo continuare la nostra scalata alla vetta.

Winnie ha detto...

Dopo il pareggio del Milan a Genoa, i tre punti diventano ancora più pesanti. C'è la possibilità di avvicinarci ancora di più e dare nuovo vigore alla scalata e ai nostri sogni tricolori.
Ragazzi, non sprechiamo l'occasione!!!

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails