GLI ULTIMI 10 ARTICOLI

domenica 23 gennaio 2011

TORNIAMO CON I PIEDI PER TERRA

Serie A 2010-2011 – 21^ Giornata
UDINESE - INTER 3 - 1
16’ STANKOVIC - 21' Zapata - 25' Di Natale – 69’ Domizzi


UDINESE: Handanovic; Benatia, Zapata, Domizzi; Isla, Pinzi, Inler, Asamoah, Armero; Sanchez, Di Natale (al 42' st. Denis).
A disposizione: Belardi, Coda, Pasquale, Badu, Abdì, Corradi.
All. Guidolin.
INTER: Castellazzi; Maicon, Lucio, Cordoba, Chivu (al 45' st Santon); Zanetti, Cambiasso, Thiago Motta (al 26' st Biabiany); Stankovic; Pandev, Eto'o.
A disposizione: Orlandoni, Ranocchia, Materazzi, Mariga, Obi.
All. Leonardo.
ARBITRO: Morganti di Ascoli Piceno

L’Inter di Leonardo rimedia la prima sconfitta (meritata) e dà una brusca frenata ai sogni di rimonta.
I nerazzurri partono bene e dopo un quarto d’ora vanno in vantaggio. Thiago Motta vince un rimpallo sul vertice destro dell’area avversaria e mette palla al centro per l’accorrente Stankovic che fredda Handanovic. 1-0 per l’Inter. La squadra di Leonardo ha la partita in pugno e potrebbe raddoppiare poco dopo. Ma la sventola di Stankovic dal limite trova Handanovic pronto alla parata.
Ma al 21esimo l’Udinese trova il pareggio. Pandev perde palla al limite, palla in verticale per Zapata che trafigge un Castellazzi non esente da colpe.
Passano 4 minuti e c’è il sorpasso. Asamoah (splendido tuffo alla Cagnotto del giocatore friulano) si guadagna una punizione al limite. Il capocannoniere Di Natale pesca l’angolino alla destra di Castellazzi e porta in vantaggio i suoi. Ancora una volta però pesa l’errore del portiere nerazzurro che prende il gol sul suo palo.
L’Inter chiude il primo tempo in svantaggio.
Nella ripresa ci si aspetta la reazione dell’Inter che però non arriva. E’ quasi un monologo dell’Udinese che è padrone del campo e che a metà tempo sugli sviluppi di un calcio d’angolo trova anche il terzo gol con Domizzi che sfrutta l’ennesima indecisione di Castellazzi.
L’Inter fa poco (anche se sul 2-1 ci sarebbe un rigore su Cambiasso che Morganti si guarda bene dal fischiare) e del resto se per dare una svolta alla partita devi fare entrare Biabiany, c’è ben poco da recriminare.
Arriva dunque la prima sconfitta nerazzurra dell’era Leonardo. Ieri sostenevo che questa partita poteva dirci molto e così è stato. Questa Inter, allo stato attuale, è da zona Champions ma non può competere per lo scudetto. Mancano i rincalzi di qualità, manca il giocatore che entra dalla panchina e può cambiare la partita, come dicevo in settimana manca il Cruz o il Balotelli della situazione. E finché in attacco le alternative al duo Eto’o-Milito saranno Pandev, Biabiany e Coutinho non possiamo aspirare ad una stagione da vertice.
Se non ricordo male un mese fa “qualcuno” lo aveva ripetuto per l’ennesima volta chiedendo 4 rinforzi. Quel “qualcuno” è stato mandato via ma a nessuno è venuto il sospetto che forse non aveva tutti i torti.
La strada è iniziata a diventare in salita e lo sarà sempre più. Domenica prossima col Palermo mancheranno Stankovic, Cordoba e Chivu, tutti e tre diffidati e ammoniti oggi.
Ho sempre predicato prudenza e censurato i facili entusiasmi sottolineando che la strada non sarebbe stata sempre in discesa. Con un misto di soddisfazione e di amarezza devo dire che avevo ragione. La rimonta è possibile ma non facciamoci troppe illusioni. Sarà tutt’altro che facile.
FORZA INTER !!!
VOTA QUESTO POST SU http://www.wikio.it/ E SU

Se ti è piaciuto l'articolo, iscriviti al feed per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog!

7 commenti:

Winnie ha detto...

Castellazzi imbarazzante. Secondo me bisogna prendere subito Viviano.
E poi servono due rinforzi. Un'attaccante di peso come potrebbe essere Sanchez (oggi ha fatto ammattire i difensori nerazzurri) e un centrocampista di qualità e quantità (anche perchè Muntari è in partenza).

Vincenzo ha detto...

brutta batosta, abbiamo perso la gara sul piano atletico.

non abbattiamoci xò, la strada è ancora lunga.

Emanuele ha detto...

Molto brutta questa sconfitta, certo che bisognerebbe quantomeno prendere un attaccante e un centrocampista.
Vedremo, intanto bisogna rialzarsi in fretta e ricominciare a correre, non come oggi
Un saluto.

Nerazzurro ha detto...

E' un brutto passo falso ma spero che serva alla società per capire che bisogna intervenire sul mercato. E con urgenza. Altrimenti addio sogni di rimonta.

Brother ha detto...

Tanto non arriva nessuno, lo sappiamo.
Non ci siamo mai illusi e mai dobbiamo mollare perchè niente è impossibile. FORZA INTER !!!

LeNny ha detto...

Semplicemente: HORROR INTER.

Un saluto.

LeNny$

;)

Andrea ha detto...

www.pianetasamp.blogspot.com

Vedo che Castellazzi viene molto spesso preso come capro espiatorio: sul primo gol forse non è impeccabile, ma sul secondo ( mica era il suo palo quello!) e sul terzo poteva fare poco o nulla, concordo invece sul fatto che vi manchi un Cruz o un Balotelli della situazione...ciao!

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails