GLI ULTIMI 10 ARTICOLI

domenica 29 agosto 2010

L'INTER E' ALL'INIZIO. L'INIZIO DELLA FINE

Innanzitutto due premesse. 1) Spero che i fatti dei prossimi giorni smentiscano tutto ciò che sto per scrivere. 2) Ho iniziato a buttare giù la bozza di questo post tra giovedì e venerdì, quindi prima della Supercoppa Europea e avrei scritto tutto ciò, anche se avessimo portato a casa il quinto titolo.
Abbagliati dalla vittoria della triplete e assuefatti di emozioni, non ci siamo accorti (e mi sa che non se
ne sono accorti nemmeno i dirigenti nerazzurri) che la rosa nerazzurra era da rinforzare per poter continuare a vincere..
Abbiamo 11 (a esser generosi 12) titolari e dietro c’è il vuoto.
In difesa abbiamo due centrali due: Lucio e Samuel. Cordoba e Materazzi sono agli spiccioli di una grandissima carriera. Possono far rifiatare i titolari per spezzoni di partita ma cosa succede in caso di squalifica o infortunio? Non va meglio sulle fasce. Se a destra dietro Maicon c’è il vuoto (il solo Zanetti che all’occorrenza può spostarsi in quel ruolo) a sinistra Chivu è un ripiego con Santon che è ancora un’incognita.
A centrocampo non va meglio. Zanetti, Sneijder e Cambiasso sono i titolari inamovibili di un reparto che può contare sul solo Stankovic come valida alternativa. Thiago Motta, l’unico centrocampista di qualità, è alle prese con infortuni ed acciacchi, per Mariga e Muntari vale il discorso fatto per Cordoba e Materazzi, buone alternative ma difficile da pensare che possano entrare in una rotazione da titolari.
Ma il disastro si consuma in attacco dove possiamo contare su soli tre attaccanti. Nemmeno la più scarsa delle squadre di Lega Pro ha un reparto offensivo così esiguo.
Biabiany, Coutinho ma anche i già citati Santon e Mariga sono giovani di ottima prospettiva ma non ancora pronti per essere titolari in questa squadra (scusate, questo concetto l’ho già ripetuto mille volte).
Dunque, riepilogando, secondo me a questa rosa mancava un terzino sinistro, un centrocampista di qualità e un’attaccante. Se poi si poteva aggiungere anche un’ulteriore attaccante che facesse panchina sarebbe stato perfetto.
Invece la campagna acquisti dei nerazzurri finora langue. I soldi non mancano. Abbiamo incassato 28 milioni dalla cessione di Balotelli, 8 per Burdisso, 7 (se non ricordo male) per Arnautovic, 7,5 per Quaresma senza considerare l’importante ritorno economico per la conquista della Champions League. Insomma i soldi ci sono perché non spenderne un po’? Non necessariamente bisogna fare acquisti costosi.
Abbiamo inseguito per un’estate intera Mascherano e Kuyt, perché non abbiamo chiuso invece di tergiversare? Abbiamo ceduto Balotelli, perché non l’abbiamo rimpiazzato subito con un altrettanto giocatore di qualità (il primo nome che mi viene in mente è Giuseppe Rossi)? Serviva un terzino sinistro, abbiamo cercato Vargas, Bastos, Kolarov, Antonelli, perché alla fine non abbiamo preso il mancino che serviva?
A due giorni dalla fine del calciomercato difficilmente tutte queste lacune verranno colmate e, come dicevo già ieri, nella frenesia di prendere qualcuno e rispondere al Milan che ieri ha preso Ibrahimovic, finiremo per prendere il primo che ci capita a tiro.
La stagione è solo all’inizio ma temo che anche l’Inter sia solo all’inizio. All’inizio della fine.




VOTA QUESTO POST SU http://www.wikio.it/ E SU

Se ti è piaciuto l'articolo, iscriviti al feed per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog!

2 commenti:

Nerazzurro ha detto...

E non è tutto. Maicon sembra che vada via. Siamo davvero ai titoli di coda.

Andrea ha detto...

www.pianetasamp.blogspot.com

La tua analisi mi sembra eccessivamente catastrofista anche se in effetti il mercato nerazzurro almeno al momento è stato un pò troppo attendista ma credo che qualcuno entro le 19 del 31 arriverà sicuramente...ciao!

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails