GLI ULTIMI 10 ARTICOLI

lunedì 30 agosto 2010

INTER: PAREGGIO ALL'ESORDIO COME TRADIZIONE


Serie A 2010-2011 - 1^ Giornata
BOLOGNA - INTER 0 - 0

BOLOGNA: Viviano; Esposito, Portanova, Britos, Rubin; Mudingayi; Garics (dal 45' s.t. Siligardi), Casarini, Ekdal (dal 17' s.t. Della Rocca), Gimenez (dal 23' s.t. Meggiorini); Di Vaio.
A disposizione: Lupatelli, Moras, Cherubin, Paponi.
All. Magnani.
INTER: Julio Cesar; J.Zanetti, Lucio, Samuel, Chivu; Mariga, Cambiasso; Pandev (dal 16' s.t. Coutinho), Sneijder, Eto'o; Milito (dal 36' s.t. Biabiany).

A disposizione: Castellazzi, Cordoba, Materazzi, Santon, Stankovic.
All. Benitez.
ARBITRO Valeri di Roma.


Come tradizione. Per il quarto anno consecutivo l’Inter inizia la stagione con un pareggio (1-1 in casa contro l’Udinese nel 2007/08, 1-1 a Marassi contro la Sampdoria nel 2008/09, 1-1 in casa contro il Bari nel 2009/10) tornando da Bologna con un pareggio tutto sommato positivo. Senza Maicon e con Zanetti a fare il terzino tocca a Mariga schierarsi al fianco di Cambiasso mentre in attacco rientra Pandev.
Il primo tempo è tutto di marca rossoblu con l’Inter che cerca di resistere agli assalti avversari.
Ripresa di tutt’altro tenore. L’Inter attacca a spron battuto e ha la sfortuna di trovare sulla sua strada un Viviano in serata di grazia che neutralizza tutti i pericoli portati verso la propria porta.
Finisce con un pareggio a reti bianche. Risultato che, considerando che siamo ad inizio stagione e che molti elementi sono fuori forma, può anche starci e che, visto i precedenti degli scorsi anni, non preoccupa più di tanto.
Rispetto alla sfida di Supercoppa Europea si è vista un’Inter in crescita, soprattutto nella ripresa. Se non altro abbiamo creato occasioni da rete e abbiamo insistentemente tirato nella porta avversaria. Ma la strada è ancora lunga e Benitez avrà molto da lavorare. Lui non ha il carisma di chi l’ha preceduto e far ritrovare gli stimoli ad una squadra che, dopo l’irripetibile scorsa stagione, è inevitabilmente appagata non è certo impresa da poco.
E purtroppo dovrà fare da solo visto che la dirigenza nerazzurra non dà certo segni di volerlo aiutare. A 24 ore dalla fine del calciomercato confermiamo l’immobilità nerazzurra in sede di mercato e la squadra nerazzurra risulta più indebolita rispetto allo scorso anno (Balotelli aveva pur sempre un suo peso specifico nella rosa) e non ci sono segnali di trattative ben avviate o in corso d’opera.
Inutile ripetere ciò che ho ampiamente detto nei giorni scorsi. Spero di sbagliarmi (se così fosse sono pronto a fare pubblico mea culpa) ma il futuro di questa squadra lo vedo molto nero e poco azzurro. E passare dalle stelle alle stalle può essere un attimo.
FORZA INTER !!!


VOTA QUESTO POST CLICCANDO QUI
E QUI OK NOTIZIE


Se ti è piaciuto l'articolo, iscriviti al feed per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog!

2 commenti:

Winnie ha detto...

Dai, in fondo il pareggio va bene. Piuttosto il mercato si è chiuso con un nulla di fatto...
Entius, ci dobbiamo aspettare un post dei tuoi o ti sei rassegnato?

Entius ha detto...

La prima che hai detto. Sto per pubblicarlo.

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails