GLI ULTIMI 10 ARTICOLI

domenica 20 giugno 2010

"CAGNOTTO" DE ROSSI SALVA L'ITALIA DA UNA FIGURACCIA MONDIALE


MONDIALI DI CALCIO 2010 – GIRONE F
ITALIA-NUOVA ZELANDA 1-1
7’ Smeltz (N) - 29’ Iaquinta (I) rig.
Dopo il pareggio contro il Paraguay (che i soliti giornalisti lippiani hanno fatto passare per un punto prezioso con un avversario diventato improvvisamente forte) l’Italia era attesa dal riscatto contro una modesta Nuova Zelanda, cenerentola del girone e nazionale di livello nettamente inferiore rispetto ai campioni del mondo in carica.
Ma questo è il Mondiale delle sorprese. E così dopo appena 7 minuti la Nuova Zelanda fa in vantaggio. Poco male, siamo pur sempre l’Italia e abbiamo 83 minuti più recupero per ribaltare e infatti prima della mezzora Smith trattiene lievemente De Rossi che si esibisce in uno splendido tuffo alla Cagnotto. L’arbitro assegna il rigore. Iaquinta dal dischetto non fallisce. 1-1 e partita ormai in discesa per gli azzurri che devono solo trovare il gol del sorpasso. E per trovarlo Lippi, che inizialmente schiera in avanti Pepe-Gilardino-Iaquinta si affida a Di Natale, a Camoranesi e a Pazzini. Ma inutilmente. Se si escludono due bei tiri di Montolivo (uno dei quali prima del pareggio) in 90 minuti l’Italia dimostra tutta la sua sterilità e tutta la sua inutilità. Senza gioco, senza idee, senza campioni.
E così finisce 1-1. L’Italia deve accontentarsi di un misero punto che la tiene ancora in corsa. Ma giovedì contro la Slovacchia i ragazzi azzurri dovranno vincere.
Si può dare la colpa alla sfortuna, consolarci col fatto che le altre big non se la passano meglio (anche se un conto è perdere con la Serbia e il Messico, un conto farsi bloccare dalla Nuova Zelanda), ma a conti fatti la nostra nazionale rimane molto deludente.
E anche se il sottoscritto continua a passare per l’antilippiano eccessivamente critico, i fatti continuano a darmi ragione.
Solo alcuni ottimisti (o più probabilmente sono dei lippiani convinti con le fette di prosciutto… ops… con i prosciutti interi sugli occhi) continuano a vedere una buona Italia, una nazionale che (udite udite) è allo stesso livello di Argentina, Brasile, Germania e via discorrrendo
A tutti gli altri apparirà evidente che Lippi abbia un po’ perso il timone del comando (ammesso che negli ultimi due anni ce l’abbia avuto) e che abbia fatto i suoi errorini (più per presunzione che per umano errare). E’ un caso che il migliore degli azzurri in queste due partite sia stato Montolivo che non doveva nemmeno arrivare qui? E perché continua a tenere in panchina il capocannoniere del nostro campionato? Inutile poi sottolineare come un Cassano o un Balotelli, due teste calde ma capaci di risolvere la partita, sarebbero servite a questa Italia (cosa talmente evidente che solo Lippi non l’ha capito).
Continuo a nutrire dubbi sulla forza di questa nazionale. Per quanto si è visto finora (qualificazioni incluse) non credo che faremo molta strada. Non chiudiamo le valigie ma, fossi nei nostri ragazzi, inizierei a prepararle.


VOTA QUESTO POST CLICCANDO QUI E QUI OK NOTIZIE



Se ti è piaciuto l'articolo, iscriviti al feed per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog!

3 commenti:

Winnie ha detto...

Entius, ma cosa dici mai? Non hai visto che grandissima Italia? Non abbiamo vinto perchè siamo sfortunati (mica si vince col la bravura...), il loro gol era da annullare e pazienza se noi avremmo dovuto farne 4-5 (lo so è un pò difficile senza tirare in porta ma prima o poi troveremo un metodo per riuscirci).
Siamo campioni del mondo, suvvia, siamo i più forti (a briscola e a tresette)

Anonimo ha detto...

Da interisti.org:

"Zambrotta, Cannavaro, Camoranesi, Iaquinta: avremmo avuto grandi possibilità contro la Vecchia Zelanda."

Michele ha detto...

Facile sparare sulla Croce Rossa. Purtroppo Lippi ha portato questi 23 perchè questo passa il convento. Chi poteva/doveva portare? Cassano e Balotelli possono cambiare la partita ma non sempre ci riescono e altri elementi validi in giro non ne vedo.

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails