ARTICOLI RECENTI

giovedì 7 marzo 2019

L’INTER ESCE INDENNE DA FRANCOFORTE (ma che spreco Brozovic…)

Europa League 2018-2019 – Andata degli Ottavi di Finale
EINTRACHT FRANCOFORTE - INTER 0 - 0

EINTRACHT (3-4-1-2): Trapp; Hinteregger, Hasebe, N'Dicka; Da Costa, Rode (32' st Willems), Fernandes, Kostic; Gacinovic; Haller (35' st Paciencia), Jovic.
A disp.: Ronnow, Falette, De Guzman, Stendera, Russ.
All.: Hutter.
INTER (4-2-3-1): Handanovic; D'Ambrosio, De Vrij, Skriniar, Asamoah, Vecino, Brozovic; Politano, Borja Valero (35' st Cedric), Perisic (13' st Candreva); Martinez.
A disp.: Padelli, Ranocchia, Miranda, Schirò, Merola, Candreva.
All.: Spalletti.
Arbitro: Collum

L’Inter torna da Francoforte con un buon pareggio a reti bianche e con tanta amarezza per un rigore fallito da Brozovic a metà del primo tempo. Un risultato tutto sommato positivo considerando sia le tante occasioni subite, che la difficoltà nerazzurra nel rendersi pericolosa. Del resto l’avversario non era certo dei più agevoli. L'Eintracht, quinto in Bundesliga, non perde dal 22 dicembre contro il Bayern, con un 2019 finora da imbattuto e dieci gol realizzati nelle ultime tre gare tra campionato ed Europa League. Discorso rinviato a fra una settimana a San Siro quando non ci saranno Asamoah e soprattutto Lautaro Martinez, entrambi diffidati ed ammoniti. In attesa di sapere le condizioni di Perisic, uscito per un affaticamento muscolare. Ora più che mai l’Inter ha bisogno di Mauro Icardi.

La formazione è quella tipo, ma senza Naingollan, infortunatosi pochi giorni fa e a rischio per le prossime gare (derby compreso). Handanovic in porta, D’Ambrosio, Skriniar, De Vrij e Asamoah in difesa, Brozovic e Vecino a centrocampo, Politano, Borja Valero e Perisic dietro l’unica punta Lautaro Martinez.
L’Inter parte bene ed è in palla. Dopo un paio di occasioni, al 22esimo la formazione nerazzurra ha la possibilità di sbloccare il match. Lautaro Martinez viene toccato in area. Dal dischetto si presenta Brozovic (ma non era Lautaro il primo rigorista?) che però si fa parare il tiro da Trapp. Dall'angolo ci prova prima Skriniar di tacco e poi Politano da fuori area senza esito. L'Eintracht, passata la paura, schiaccia i nerazzurri senza rimediare granché, a pesare sono i gialli di Asamoah e soprattutto di Lautaro Martinez, entrambi diffidati. Il primo tempo si chiude con l'Inter ancora vicinissima al gol con Vecino che di testa mette a lato.
Haller spaventa i nerazzurri dopo 5 minuti della ripresa, con il gol del vantaggio che però arriva a gioco fermo per un evidente fuorigioco dell'attaccante. Qualche minuto dopo i tedeschi reclamano un rigore per fallo di D’Ambrosio su Haller, ma l’arbitro lascia proseguire. Spalletti inserisce Candreva per Perisic infortunato, mentre Handanovic è bravo a respingere gli assalti avversari che si rendono più o meno pericolosi con Da Costa, Hinteregger, Jovic e Gacinovic.
Finisce 0-0. L’Inter porta a casa un buon risultato. I nerazzurri hanno dominato per un tempo su un campo difficilissimo e soprattutto non ha preso gol contro il miglior attacco dell’Europa League. Fra una settimana a San Siro servirà un’Inter più coraggiosa e magari anche un attaccante d’esperienza come Icardi. Soprattutto se alla già sicura assenza di Lautaro Martinez verrebbero confermate anche quelle di Perisic e Naingollan. FORZA INTER !!!


Inserisci il tuo indirizzo mail e non perderti i nuovi contenuti nerazzurri:


Servizio offerto da FeedBurner
NB: Primo articolo col mio nuovo portatile...

2 commenti:

Nerazzurro ha detto...

Buon primo tempo, pessima la ripresa. Comunque nel complesso ottimo risultato.

Winnie ha detto...

Spero che il rigore sbagliato alla fine non pesi sulla qualificazione...

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails