ARTICOLI RECENTI

lunedì 25 febbraio 2019

SPROFONDATI NELL’ABISSO DI UN VERGOGNOSO ARBITRAGGIO (ma la società dov’è?)

Guardate dove è posizionato l'arbitro.
Come ha fatto a vedere un tocco di braccio?
Come ben sapete, spesso preferisco rimandare al giorno dopo le considerazioni e i commenti sulla partita. A mente fredda si ragiona meglio e si può analizzare con lucidità ciò che è successo nell’arco dei 90 minuti. Questo vale sia in presenza di prestazioni eccezionali, sia davanti a prestazioni da film horror. E naturalmente vale anche se siamo di fronte ad arbitraggi che danno motivo di discutere.

A mente fredda possiamo ragionare con lucidità sulla direzione di gara del signor Abisso Rosario da Palermo e dare la giusta dimensione al suo operato. Nel corso della gara avevo giudicato perfetta la sua direzione di gara, impeccabile nelle decisioni, bravo nel farsi supportare dal Var. Una direzione di gara da 7, anche da 8 volendo. Invece, a mente fredda, devo constatare che la sua direzione di gara è stata totalmente insufficiente. Non vede il tocco di mano di Edmilson (e può starci, visto che non se ne era accorto nessuno), non vede il fallo di Muriel su D’Ambrosio, non si accorge che nell’azione che decide il match al 96esimo c’è un evidente fallo di Chiesa su D’Ambrosio e, dulcis in fundo, giudica da rigore un tocco di petto.

Quattro episodi che penalizzano l’Inter. Le considerazioni assolutamente positive non sono da imputare al suo operato, ma a quello di Fabbri, addetto al Var, bravo e puntuale nel richiamarlo per ognuno di questi episodi e fargli correggere la decisione.
E lo richiama anche nell’episodio decisivo (se Fabbri riteneva che era rigore avrebbe semplicemente confermato con un silent check), ma il quel caso Abisso decide di fare di testa sua (forse anche condizionato dal clima ostile del pubblico viola) e di assegnare un rigore assolutamente inesistente. Che sia stata una decisione assurda e vergognosa l’abbiamo ampiamente detto e scritto, così come è evidente che una decisione del genere è frutto di malafede. Non si tratta di incapacità o inadeguatezza. C’è un episodio dubbio, delle immagini che mostrano chiaramente che la palla sbatte sul petto (anche se scivolasse poi sul braccio non è comunque rigore) e nessuna possibilità di prendere una decisione sbagliata. Doveva semplicemente attenersi ai fatti. Anche un marziano capitato per caso sulla terra non avrebbe avuto difficoltà a prendere la decisione più naturale. Di conseguenza non può essere incapacità ed inadeguatezza, ma semplicemente malafede. Una malafede che purtroppo peserà sul bilancio del nostro campionato. Questi due punti (così come i tre punti scippati ad inizio stagione col Parma) rischiano di essere decisivi per la corsa Champions League. Se a maggio non centriamo la qualificazione in Champions League per uno-due punti sarà quasi naturale aspettare il signor Abisso sotto casa e riempirlo di mazzate fino all’inizio del prossimo campionato.
Ma se questo furto a mano armata (così l’ho definito ieri sera, e confermo) mi fa incazzare in modo esagerato, c’è qualcosa che mi fa incazzare ancora di più: la società Inter dove sta?
Mi sarei aspettato, ci saremmo aspettati, che Marotta (dico Marotta, ma poteva essere anche Zanetti, Ausilio, Gardini, Zhang, un coglione qualsiasi in rappresentanza della dirigenza) ieri sera fosse andato davanti alle telecamere e senza mezzi termini avesse manifestato tutta la sua indignazione per quello che era appena successo. Ci saremmo aspettati che la rabbia nerazzurra (diamo per scontato che la dirigenza dell’Inter si sia incazzata come noi….) non fosse affidata al solo Spalletti (peraltro eccezionale nel “smerdare” quelli di Sky e Caressa in particolare). Ma vi dirò di più, siamo gente semplice, che si accontenta di poco, saremmo stati felici anche solo di leggere quello che Brother ha giustamente definito “un comunicato stampa "cazzuto", dove facevamo sentire la nostra voce e non passavamo per i coglioni di turno”. Invece… tutto tace!!!
Tanto poi se non centriamo la qualificazione in Champions League è tutta colpa di Spalletti. Vero? FORZA INTER !!!

PS: Purtroppo il vergognoso episodio finale ha fatto passare in secondo piano una prestazione eccezionale dei nostri ragazzi, bravi a ribaltare l’iniziale svantaggio (nelle precedenti sei sfide di questo campionato in cui eravamo passati in svantaggio non eravamo riusciti a recuperare il risultato) e a condurre in porto una partita tutt’altro che semplice. C’è stato qualche errore (vedi il primo gol, preso dopo appena 20 secondi), ma nel complesso l’atteggiamento della squadra mi è piaciuto. Perisic è finalmente tornato ai livelli dello scorso campionato, Naingollan è in grande crescita e ieri sera mi sono piaciuti molto anche Politano (gol strepitoso il suo) e Vecino. Direi che il periodo buio è definitivamente alle spalle e che, nonostante Milan e Roma si siano fatti pericolosamente sotto, possiamo guardare con ritrovato ottimismo alla corsa per la Champions League. Finché siamo noi davanti, rimani padroni del nostro destino. E se giochiamo come abbiamo fatto ieri sera sono le altre che devono temere noi. A meno che, come è successo ieri sera, non arrivi l’Abisso di turno a scompigliare le carte. FORZA INTER !!!

Inserisci il tuo indirizzo mail e non perderti i nuovi contenuti nerazzurri:


Servizio offerto da FeedBurner

4 commenti:

Nerazzurro ha detto...

Ti devo contraddire. Marotta ha parlato nel pomeriggio
"Abbiamo subito un danno notevole, speriamo che non sia irreparabile nell'economia della stagione perché sarebbe veramente grave. Questa era una partita che ormai era definita, ma il mio grande rammarico è che noi come movimento calcio abbiamo investito tantissimo sullo strumento Var per ridurre gli errori e quindi l'uso che ne viene fatto deve essere scrupoloso e razionale. Se in una situazione del genere si confonde la soggettività con l'oggettività rimango basito e molto deluso per lo sforzo che abbiamo fatto".

Nicola ha detto...

Abisso è stato fermato per un mese e fino a fine stagione non arbitrerà più l'Inter. Una buona notizia, tutto sommato.

Winnie ha detto...

La buona notizia sarebbe stata non farlo arbitrare più o al limite spedirlo a vita nelle categorie minori dove se hai questi colpi di genio i tifosi ti aspettano fuori.

Matrix ha detto...

Come faceva notare qualcuno, andrebbero fermati anche tutti quei pseudo-giornalisti che ieri davano ragione al Var sostenendo che il rigore c'era…

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails