ARTICOLI RECENTI

mercoledì 28 novembre 2018

ERIKSEN BEFFA L'INTER, SI DECIDE TUTTO ALL'ULTIMA GIORNATA

Champions League 2018-2019 – Girone B Quinta Giornata
TOTTENHAM - INTER 1 - 0
80’ Eriksen

TOTTENHAM (4-2-3-1) Lloris; Aurier, Alderweireld, Vertonghen, Davies; Winks (dal 42' s.t. Dier), Sissoko; Lamela (dal 25' s.t. Eriksen), Alli, Lucas (dal 17' s.t. Son); Kane. (Gazzaniga, Rose, Walker-Peters, Llorente). All. Pochettino
INTER (4-2-3-1) Handanovic; D'Ambrosio, De Vrij (dal 37' s.t. Miranda), Skriniar, Asamoah; Vecino, Brozovic; Politano (dal 38' s.t. Keita), Nainggolan (dal 44' p.t. Borja Valero), Perisic; Icardi. (Padelli, Ranocchia, Candreva, L. Martinez). All. Spalletti
ARBITRO Cakir (Turchia)

Come speravamo che non finisse. Un gol di Eriksen a dieci minuti dalla fine regala tre punti preziosi al Tottenham che ci aggancia in classifica e che al momento sarebbe secondo perché in vantaggio negli scontri diretti. L’Inter torna da Londra con una sconfitta (che purtroppo poteva starci e per questo eviterei processi e drammi) e con la consapevolezza che nulla è perduto, ma che tutto dipenderà dall’ultima giornata quando non basterà solo battere il Psv Eindhoven a San Siro, ma bisognerà anche sperare che il Tottenham non vinca al Camp Nou.

Spalletti mette in campo la migliore Inter possibile con Handanovic in porta, D’Ambrosio, De Vrij, Skriniar e Asamoah in difesa, Vecino e Brozovic a centrocampo e Politano, Naingollan e Perisic dietro l’unica punta Icardi.

Come era prevedibile è il Tottenham a fare la partita e a cercare di rendersi pericoloso in zona offensiva. Il tiro di Kane dopo 7 minuti non impensierisce Handanovic, al 12esimo Alli Dele spara alto e al 19esimo il tiro di Lamela finisce di poco alto.
Alla mezzora altra occasione per i padroni di casa con una ripartenza iniziata da Sissoko che si conclude con un tiro di Lucas: Handanovic c’é. L’occasione più pericolosa del primo tempo arriva al 38esimo quando Winks con un tiro potente e preciso da fuori area centra in pieno la traversa. Prima dell’intervallo Spalletti è costretto a fare la prima sostituzione. Esce Nainggolan per affaticamento muscolare, dentro Borja Valero.
La ripresa si apre con un tiro fuori misura di Vecino. Al 57esimo altro break degli uomini di Spalletti: questa volta l’errore è di Icardi che cerca di servire Perisic invece di provare la sassata appena entrato in area. Il Tottenham fa ancora la partita, ma al 62esimo altra nitida occasione per l’Inter: sulla punizione battuta da Politano da destra, la palla sbuca sul secondo palo, Skriniar prova ad arpionarla ma sfiora solamente il pallone.
Pochettino prova a giocarsi il tutto per tutto. Dentro il coreano Son ed Eriksen al posto di Lucas e Lamela. Subito pericoloso il danese con una punizione su cui si avventa Vertonghen che sfiora il palo alla sinistra del portiere sloveno.
Ma al 76esimo l’Inter ha un’altra occasione per passare in vantaggio. Borja Valero dialoga con Perisic che taglia verso l’area e spara sul primo palo dove Lloris è ineccepibile nella copertura del palo.
Il fortino nerazzurro crolla al minuto 80, quando la qualificazione agli ottavi iniziava a vedersi all’orizzonte. Scorribanda prepotente sulla destra di Sissoko che trova impreparata la retroguardia nerazzurra, palla per Alli che sistema il pallone per la stoccata vincente dell’accorrente Eriksen. Tottenham 1 Inter 0.
Spalletti butta nella mischia Keita, ma gli attacchi nerazzurri non sortiscono gli effetti desiderati.
Finisce 1-0. Tutto rimandato a fra due settimane quando bisognerà vincere col Psv Eindhoven e soprattutto sperare che il Barcellona non cada in casa contro il Tottenham. Qualificarsi con un turno d’anticipo sarebbe stato perfetto, ma non dimentichiamoci che siamo finiti in un girone complicato e che ad agosto molti ci davano per spacciati. Questa qualificazione dovremo sudarcela fino alla fine. Del resto, se non volevamo sudare potevamo restarcene a casa. FORZA INTER !!!

6 commenti:

Nerazzurro ha detto...

Perdere col Tottenham era stato messo in preventivo e può starci, ma sinceramente non mi è piaciuto l'atteggiamento della squadra. Troppo rinunciatario, abbiamo quasi giocato per lo 0-0 e questo non va bene.

Winnie ha detto...

Nerazzurro, l'atteggiamento della propria squadra dipende anche dall'avversario che hai di fronte. Sinceramente mi aspettavo un assalto del Tottenham e invece abbiamo gestito abbastanza bene la partita. Prendere qualche rischio era da mettere in conto e noi le nostre occasioni le abbiamo avute.

Nicola ha detto...

Il primo tempo abbiamo giocato con un uomo in meno, Naingollan impresentabile.

Brother ha detto...

Facile parlare dopo... Spalletti ha ritenuto opportuno far giocare il Ninja. Anche perché le alternative non erano molte.

Nicola ha detto...

Borja Valero, che è entrato al suo posto, è stato tra i migliori.

Brother ha detto...

Vero. Ma Spalletti non ha la palla di vetro. Cosa poteva saperne?

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails

AVVISO

Questo è un BLOG NERAZZURRO pertanto rivolto soprattutto ai tifosi dell’Inter. Mi piacerebbe però che diventasse UN BLOG PER TUTTI. Dove gli interisti si sentano a casa ma dove tutti gli altri non si sentano estranei. Un blog rivolto a tutti gli appassionati di calcio non solo a quelli con cui condivido l’amore per i colori nerazzurri. Pertanto tutti i tifosi sono ben accetti a patto che mantengano un comportamento sportivo e civile. Potete scherzare, prendere in giro, fare sfottò purché non si superino i limiti dell’educazione e del rispetto. Questo vale per tutti, interisti e non. Grazie!!!