ARTICOLI RECENTI

sabato 22 settembre 2018

STAVOLTA LA PRENDE BROZOVIC !!! (ma l’arbitraggio è stato indecente)

Serie A 2018-2019 –5^ Giornata
SAMPDORIA - INTER 0 - 1
94' BROZOVIC

SAMPDORIA (4-3-1-2): Audero; Bereszynski, Andersen, Tonelli, Murru; Praet (58' Barreto), Ekdal, Linetty (58' Jankto); Ramirez (92' Sala); Defrel, Quagliarella.
A disp.: Belec, Rafael, Vieira, Colley, Leverbe, Tavares, Ferrari, Stijepovic, Rolando.
Allenatore: Giampaolo
INTER (4-2-3-1): Handanovic; D'Ambrosio, Skriniar, Miranda, Asamoah; Vecino, Brozovic; Candreva (70' Keita), Nainggolan (83' Borja Valero), Politano (60' Perisic); Icardi.
A disp.: Padelli, Gagliardini, De Vrij, Lautaro, Ranocchia, Joao Mario, Dalbert.
Allenatore: Spalletti
Arbitro : Guida


Per vincere basta segnare un gol? No, a volte ce ne servono addirittura tre. È quello che è successo questa sera all’Inter che ha dovuto segnare tre gol per vedersene convalidato almeno uno, visto che i primi due erano stati annullati dopo aver consultato il Var (non fatevi illusioni, l’hanno acceso alle 20.30 e l’hanno spento alle 22.40). Alla fine però in pieno recupero ci ha pensato Brozovic. E poiché non c’erano motivazioni valide per annullare anche questo gol, l’arbitro non ha potuto fare altro che espellere Spalletti per aver esultato con troppa veemenza in favore di telecamera. L’Inter torna da Genova con i tre punti, ma con un campanello d’allarme che suona sempre più forte: dal punto di vista arbitrale non sarà una stagione facile. L’avevamo capito contro Sassuolo e Parma e ne abbiamo avuto conferma anche questa sera.

Rispetto alla formazione ipotizzata alla vigilia c’è qualche novità. Miranda in difesa è preferito a De Vrij, a centrocampo Vecino strappa una maglia da titolare a Gagliardini e in avanti Candreva, Naingollan e Politano dietro a capitan Icardi.
La Sampdoria parte meglio e fa la partita nella prima mezz'ora ma non produce grosse occasioni da gol. L’Inter soffre e regge l’urto, senza crollare mai. Col passare dei minuti i nerazzurri prendono coraggio e la partita diventa equilibrata. A due minuti dall’intervallo, cross dalla sinistra, tiro al volo di destro di Naingollan e palla nel sacco. Inter in vantaggio. Ma all’improvviso ci si ricorda del Var e allora il tempo di accendere i monitor e far caricare il programma e dopo due minuti viene segnalato un fuorigioco sul partire dell’azione. L’arbitro va sulla fiducia e senza scomodarsi di andare a verificare di persona annulla il gol.
Pronti via nella ripresa l'Inter ha un'altra grande occasione ma il tiro a giro di Candreva si stampa sul secondo palo. È sempre Candreva il più pericoloso dei nerazzurri e impegna Audero con un tiro al volo.
Ad una manciata di minuti dalla fine la formazione allenata da Spalletti trova il meritato vantaggio grazie ad Asamoah. Ma ancora una volta il Var (mai così efficientissimo come stasera) annulla perché la palla prima di essere crossata era uscita sul fondo (ovviamente anche in questo caso l’arbitro non va a verificare).
Un minuto dopo è Defrel ad andare in gol per la Sampdoria, l’arbitro era pronto a convalidare ma il guardalinee per errore aveva segnalato un netto fuorigioco e quindi il direttore di gara è costretto ad annullare il gol blucerchiato.
Ma le emozioni non finiscono qui. In pieno recupero Brozovic piega le mani di Audero e segna il terzo gol nerazzurro. Stavolta, nonostante gli addetti al Var cerchino disperatamente un appiglio per poter annullare il gol, la rete è valida e l’arbitro deve per forza convalidare. Esulta anche Spalletti che dà il pretesto all’arbitro per espellerlo.
Finisce 1-0 per i nerazzurri. L’Inter porta a casa tre punti pesantissimi contro un avversario che soprattutto nel primo tempo ha messo apprensione alla retroguardia interista (probabilmente nella ripresa ha risentito del turno infrasettimanale). La formazione di Spalletti ha giocato un’ottima gara, creando molto e dimostrandosi in crescita. Un bel passo in avanti dopo l’opaca prestazione di una settimana fa contro il Parma. Positiva la prestazione di più o meno tutti i ragazzi.
Un po’ meno positiva la direzione di gara. Anche se più che le decisioni arbitrali lascia perplesso l’uso del Var. Una settimana fa contro il Parma nessuna verifica per il mani in area di Di Marco e per il gol in fuorigioco dello stesso terzino, ieri sera Var assente sul terzo gol del Sassuolo che parte da un pallone abbondantemente uscito dalla linea laterale, stasera invece, guarda caso, il Var è stato preciso, puntuale ed efficace come non mai. Un segnale preoccupante da non sottovalutare. Ma ci penseremo domani, per stasera concentriamoci solo sulla vittoria. FORZA INTER !!!




7 commenti:

Winnie ha detto...

Sono allibito. Una direzione di gara che lascia perplessi. E abbiamo seriamente rischiato di perderla per colpa dell'arbitro.

Brother ha detto...

Più che perplessità c'é preoccupazione. Come scrive anche Entius, tra Sassuolo, Parma e stasera sono arrivati segnali da non sottovalutare riguardo l'orientamento arbitrale di questa stagione. Ne vedremo di cotte e di crude. Temo.

Nerazzurro ha detto...

L'ho già scritto nell'articolo precedente. Una partita vergognosa. Di colpo hanno fatto risorgere il Var e casualmente per usarlo contro di noi.

Gaetano73 ha detto...

Io nn capisco.
Di vergognoso trovo definire la direzione di gara di ieri vergognosa o scandalosa.
Erano 3 gol da annullare e sono stati giustamente annullati.
Daccordo che il VAR x voi sarebbe dovuto servire ad eliminare le ladrate della Juve che, con la sua introduzione, sarebbe finalmente arrivata tra il 7° e 8° posto come giusto che fosse con la rosa che si ritrova, ma arrivare a contestare un arbitro che fa bene il suo lavoro, da chi si erge a paladino della giustizia ed onestà nn è bello.
Bisognerebbe chiedersi xké ci sono arbitri che nn la applicano, questa si è un vero problema.
A mio parere si vogliono favorire squadre come Napoli, Milan, Lazio, Roma che in qst inizio stanno balbettando.
Vigilate sugli incontri di oggi delle suddette

Mark della Nord ha detto...

Il fatto che un gobbo (negazionista!!) ritenga che ci sia qualcosa di irregolare nel campionato italiano poiché, scrive, si vogliono favorire squadre come Napoli, Milan, Lazio e Roma (mai, curiosamente, la sua), è un piccolo passo in avanti per il gobbo, ma un grande passo per il resto dell'umanità (cit. riveduta e corretta).

Andrea ha detto...

www.pianetasamp.blogspot.com

Ciao Entius, ben ritrovato!
Sono abbastanza allibito nel leggere il tuo post, i tre gol erano tutti giustamente da annullare, non capisco sinceramente dove sia lo scandalo, voi interisti che vi siete autoproclamati paladini della giustizia dovreste essere contenti:-)
Venendo alla partita la vostra vittoria ci sta, sebbene nell'ultimo quarto d'ora anche voi siete calati e il peggio per noi sembrava passato ma credo anche che se fosse terminata 0-0 non avremmo rubato nulla in virtù della nostra prima ottima mezz'ora, ahimè siamo stati troppo leggeri e spuntati dalle parti di Handanovic non creando praticamente nulla...ciao!

Entius ha detto...

Ciao Andrea, ben ritrovato anche a te.
La mia critica più che alle decisioni arbitrali è rivolta all'utilizzo senza criterio del Var (e lo scrivo anche nell'articolo "Anche se più che le decisioni arbitrali lascia perplesso l’uso del Var."). Una settimana fa era totalmente assente (poi magari l'arbitro non ci assegnava rigore lo stesso, ma intanto non è andato a rivedere l'azione), venerdì in Sassuolo-Empoli era in vacanza per un episodio clamoroso e ieri sera era efficientissimo.

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails

AVVISO

Questo è un BLOG NERAZZURRO pertanto rivolto soprattutto ai tifosi dell’Inter. Mi piacerebbe però che diventasse UN BLOG PER TUTTI. Dove gli interisti si sentano a casa ma dove tutti gli altri non si sentano estranei. Un blog rivolto a tutti gli appassionati di calcio non solo a quelli con cui condivido l’amore per i colori nerazzurri. Pertanto tutti i tifosi sono ben accetti a patto che mantengano un comportamento sportivo e civile. Potete scherzare, prendere in giro, fare sfottò purché non si superino i limiti dell’educazione e del rispetto. Questo vale per tutti, interisti e non. Grazie!!!