ARTICOLI RECENTI

venerdì 15 giugno 2018

CRISTIANO RONALDO E’ DI UN ALTRO PIANETA: FERMATA LA SPAGNA

Mondiali di Calcio “Russia 2018” – Girone B
PORTOGALLO-SPAGNA 3-3
4’ Cristiano Ronaldo (rig.) – 24’ Diego Costa – 44’ Cristiano Ronaldo – 55’ Diego Costa – 58’ Nacho – 88’ Cristiano Ronaldo.

PORTOGALLO: Rui Patricio; Cédric Soares, Pepe, José Fonte, Guerreiro; Fernandes (Joao Mario 68'), B. Silva (Quaresma 69'), Moutinho, Carvalho; Guedes (André Silva 80'), Cristiano Ronaldo (cap). Allenatore: Fernando Santos.
SPAGNA: De Gea; Nacho Fernández, Piqué, Ramos (cap), Alba; Koke, D. Silva (Lucas Vázquez 86'), Busquets, Iniesta (Thiago Alcantara 70'), Costa (Aspas 77), Isco. Allenatore: Fernando Hierro.
Arbitro:Rocchi (Ita)

Spettacolo a Sochi dove Portogallo e Spagna pareggiano 3-3 nel 2° match del gruppo B. Inizio shock degli spagnoli, sotto dopo soli 4': Ronaldo si procura e trasforma il rigore. Al 24' le Furie Rosse trovano il pari con Diego Costa, ma al 44' vanno ancora sotto: clamorosa la papera di De Gea sul tiro di CR7. Nella ripresa ancora Diego Costa riequilibra il match (55') poi il sorpasso di Nacho (58'). Una punizione di Cristiano all'88' sigla il pari.
Partita fin da subito in salita per la Spagna che, dopo aver dovuto affrontare negli ultimi giorni i clamorosi strascichi del ‘caso Lopetegui’, si è ritrovata in svantaggio dopo pochissimi minuti di gioco. Eppure la Roja non solo ha confermato di essere una squadra dalle eccellenti qualità, ma soprattutto ha mostrato di avere una grande capacità di mettersi alle spalle le avversità.

Sotto per 1-0, la compagine iberica, ha infatti iniziato a macinare gioco ed ha guadagnato metri su metri in campo. Ma dopo aver trovato il pareggio e aver messo gli avversari alle corde la formazione allenata da Hierro si è ritrovata a dover ricostruire tutto daccapo a causa di una clamorosa papera di De Gea.
Nella prima parte della ripresa la partita non è cambiata. La Spagna è rientrata in campo con la fame che è propria delle grandi squadre e nel giro di una manciata di minuti è riuscita a ribaltare la situazione. Quando ormai le Furie Rosse sembravano poter portare a casa l’intera posta, i lusitani, trascinati da un sontuoso Cristiano Ronaldo e trasformati dai cambi di Santos, hanno però trovato la forza di rimettersi in carreggiata e di trovare il clamoroso 3-3 nel finale. Il pareggio maturato è forse il risultato più giusto per quello che si è visto.
Dopo campionati, coppe, Champions League e Palloni d'oro, rimaneva solo da cancellare il neo del Mondiale (tre gol nelle precedenti 13 apparizioni, spalmate in tre edizioni). La sfida contro la Spagna cancella tutti i dubbi e le perplessità con CR7 capace di fermare i ben più quotati spagnoli.
In attesa di Messi, Cristiano si prende con merito le prime pagine di tutti i quotidiani del mondo. Difficile che possa vincere il Mondiale, perché i compagni al suo fianco sono lontani anni luce. Ma a 33 anni sognare non costa nulla.
Sul campo la squadra che ha giocato meglio è stata senza dubbio la Spagna, scossa dall'esonero di Lopetegui, nonostante i primi 20 minuti in totale balia dei lusitani. Poi con pazienza le Furie Rosse sono venute fuori piano piano e hanno trovato in Diego Costa un implacabile cannoniere. Soltanto uno sciagurato De Gea in versione Karius ha permesso a CR7 di trovare il pareggio nel finale del primo tempo quando la squadra di Santos sembrava alle corde. E quando i gol di Diego Costa e Nacho (bravo a farsi perdonare il fallo da rigore su Ronaldo) hanno ribaltato il risultato, Hierro sembrava vicino al classico esordio da sogno. Invece la sfida tra i Fernando è finita in parità solo perché tra le fila lusitane c'è un Extraterrestre che ha preso le sembianze di Cristiano Ronaldo. Un pareggio che regala all'Iran la testa solitaria del gruppo B.

 Se ti è piaciuto l’articolo ISCRIVITI AI FEED per rimanere sempre aggiornato sui nuovi   contenuti !!! 

3 commenti:

Artur ha detto...

Loro hanno jocato meglio, ma noi abbiamo Cristiano Ronaldo. CR7 è fortissimo. Se noi vincevamo era per merito.

Theseus ha detto...

Cristiano Ronaldo è semplicemente fenomenale. Peccato che intorno non abbia una Nazionale alla sua altezza altrimenti avrebbe vinto molto di più anche con il Portogallo. Ieri sera è stato strepitoso. E la punizione del definitivo 3-3 è una perla di rara bellezza.

Brother ha detto...

Cosa gli puoi dire ad uno come Cristiano Ronaldo? Segna tantissimo, fa squadra da solo (la rosa del Portogallo non ha grossi campioni, al limite qualche buon giocatore), vince trofei come fossero caramelle. Un fuoriclasse assoluto.

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails

AVVISO

Questo è un BLOG NERAZZURRO pertanto rivolto soprattutto ai tifosi dell’Inter. Mi piacerebbe però che diventasse UN BLOG PER TUTTI. Dove gli interisti si sentano a casa ma dove tutti gli altri non si sentano estranei. Un blog rivolto a tutti gli appassionati di calcio non solo a quelli con cui condivido l’amore per i colori nerazzurri. Pertanto tutti i tifosi sono ben accetti a patto che mantengano un comportamento sportivo e civile. Potete scherzare, prendere in giro, fare sfottò purché non si superino i limiti dell’educazione e del rispetto. Questo vale per tutti, interisti e non. Grazie!!!