ARTICOLI RECENTI

sabato 14 aprile 2018

TRE PUNTI PER RIMETTERSI A CORRERE (Dea Eupalla permettendo....)

Dopo i punti persi (a onor del vero immeritatamente, ma purtroppo nel calcio non c’è differenza tra merito e demerito quando si tratta di punti) contro Milan e Torino non possiamo più permetterci di fare passi falsi nella corsa verso la Champions League. E anzi dobbiamo subito rimetterci in carreggiata e ricominciare a mettere fieno in cascina perché le giornate passano e la resa dei conti è sempre più vicina.
La classifica molto corta (Roma 60 Lazio 60 Inter 59) e il fatto che domani sera si giochi il derby di Roma, fa sì che battendo stasera gli orobici rientreremmo almeno al quarto posto. Addirittura, in un moto di sconfinato ottimismo, potremmo domani sera ritrovarci terzi qualora le due formazioni capitoline chiudano in parità la stracittadina.
Ma, naturalmente, tutto passa dal fatto che innanzitutto tocca a noi vincere. Impresa per niente facile considerando che negli ultimi anni la sfida in terra bergamasca ha regalato più delusioni che soddisfazioni (solo due vittorie nelle ultime 10 sfide).

Spalletti deve rinunciare a Brozovic squalificato e agli indisponibili Vecino e Candreva. Il tecnico toscano dunque è costretto a rivedere la formazione. Confermatissima la difesa con Cancelo e D’Ambrosio esterni e Miranda e Skriniar al centro della difesa, centrocampo obbligato con Gagliardini e Borja Valero, mentre in avanti avrà un’occasione da titolare Karamoh sulla destra con Perisic a sinistra e Rafinha nel ruolo di trequartista dietro l’unica punta Maurito Icardi. Gli unici dubbi riguardano la fascia destra offensiva. Al posto di Karamoh (a cui io comunque darei tranquillamente la maglia da titolare) potrebbero giocare Eder o Cancelo (in questo caso Santon e Dalbert si giocherebbero una maglia da terzino).
I precedenti hanno due facce. Da un lato il bilancio complessivo è nettamente a favore dell’Inter con 22 vittorie, 20 pareggi e solo 14 sconfitte subite allo Stadio Atleti Azzurri d’Italia. Dall’altro lato però c’è il bilancio molto negativo delle ultime stagioni. Come già accennavo prima sono solo due le vittorie interiste nelle ultime 10 sfide (completano il bilancio cinque pareggi e tre sconfitte). Un trend tutt’altro che positivo che dovremmo cercare di invertire. Anche perché, per quello che possono valere, nelle sfide giocatesi nel mese d’aprile l’Inter ha vinto tre volte su quattro.
A sensazione da tifoso, direi che la sfida è molto incerta. Possiamo portare a casa i tre punti, considerando le ultime positive prestazioni. Ma a Torino pur giocando una gara eccezionale abbiamo raccolto il nulla. Inoltre l’Atalanta dell’ex Gasperini (un altro che ha il dente avvelenato per come è stato trattato all’Inter) è un avversario sempre insidioso e spigoloso da affrontare.
Ma noi siamo l’Inter e se continuiamo a sfornare belle prestazioni prima o poi la Dea Eupalla ci sorriderà. Quindi, mie cari ragazzi, mettete in campo cuore e grinta, giocate 90 minuti da Inter e… speriamo che stavolta la Fortuna ci sorrida. FORZA INTER !!!

1 commento:

Winnie ha detto...

Mica può andate sempre tutto storto. Prima o poi girerà a nostro favore. FORZA INTER!!!

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails

AVVISO

Questo è un BLOG NERAZZURRO pertanto rivolto soprattutto ai tifosi dell’Inter. Mi piacerebbe però che diventasse UN BLOG PER TUTTI. Dove gli interisti si sentano a casa ma dove tutti gli altri non si sentano estranei. Un blog rivolto a tutti gli appassionati di calcio non solo a quelli con cui condivido l’amore per i colori nerazzurri. Pertanto tutti i tifosi sono ben accetti a patto che mantengano un comportamento sportivo e civile. Potete scherzare, prendere in giro, fare sfottò purché non si superino i limiti dell’educazione e del rispetto. Questo vale per tutti, interisti e non. Grazie!!!