GLI ULTIMI 10 ARTICOLI

lunedì 18 settembre 2017

TRE PUNTI IMPORTANTI NONOSTANTE LA PRESTAZIONE

Crotone-Inter non finirà tra le partite indimenticabili di questa stagione. Anzi, probabilmente finirà tra quelle peggiori. Ma l’abbiamo portata a casa. È questo ciò che conta veramente. Perché, volenti o nolenti, a fine stagione conteranno più i tre punti che non la prestazione non proprio esaltante dei nostri ragazzi.
Purtroppo il Crotone riesce a metterci sempre in difficoltà. Lo scorso anno a San Siro vincemmo 3-0, ma la gara fu inchiodata sullo 0-0 fino a sei minuti dalla fine. Al ritorno in terra pitagorica perdemmo 2-1 (quella sì che fu una prestazione orripilante, altro che quella di sabato…).
E due giorni fa, sempre in Calabria abbiamo faticato più del dovuto per portarla a casa. Ci ha poi pensato Skriniar (al primo gol in Serie A) al termine di un’azione confusa in area avversaria, a sbloccare il risultato. Nel recupero (sette minuti: cosa non si fa per cercare di pareggiare il Crotone) ha messo la sua firma Ivan Perisic.

⚽ ⚽ ⚽ Vota CALCIOMANIA 90 su BLOG DELL'ANNO ⚽ ⚽ ⚽
E pazienza se Handanovic è stato chiamato a fare gli straordinari con due interventi eccezionali. Del resto, se per caso a qualcuno fosse sfuggito, il portiere sloveno è pagato per fare questo. Il suo compito è impedire che la palla entri in quell’area delimitata da due pali e una traversa (l’ho spiegato in modo elementare cosicché tutti capiscano). Quindi mi sembra più che giusto che si guadagni la pagnotta come tutti gli altri. Pagnotta che sabato non si sono guadagnati in molti. A partire da Dalbert (sicuri che abbiamo fatto un affare? No, perché personalmente più lo vedo giocare e più mi viene il dubbio) e Gagliardini (che ormai alterna una buona prestazione e una molto pessima), passando per Candreva e Maurito Icardi (inguardabile con la sua nuova pettinatura color biondo platino).
Ma, come detto, tutto è relativo di fronte al risultato finale. Certo, non sempre ci andrà bene e a partire da domani sera a Bologna dovremmo invertire la tendenza. Ma per il momento siamo lì, belli tranquilli in vetta insieme a Napoli e Juventus che sono le reali candidate allo scudetto. No, per il momento viaggiamo a fari spenti. Coscienti del fatto che non siamo ancora al loro livello e memori di come andò due stagioni fa quando vincemmo le prime cinque giornate, restammo in vetta fino a Natale e poi arrivammo quarti.
Per il momento siamo lì. Se son rose fioriranno. A primavera, naturalmente. FORZA INTER!!!

4 commenti:

Winnie ha detto...

Non capisco perché quando le altre vincono giocando male è tutto normale, lo facciamo noi e tutti a scandalizzarsi.
Come faceva notare Adani, lo scorso anno la Juventus a Crotone giocò malissimo e alla fine portò a casa i tre punti. In quel caso tutti bravi ad elogiare il cinismo bianconero, nel nostro caso è stata fortuna. Bah...

Matrix ha detto...

Sono assolutamente d'accordo. Si fa a gara per sminuire i meriti di questa Inter. Vogliono farci passare come quelli che vincono di fortuna, ma la fortuna aiuta gli audaci.

Matrix ha detto...

E aggiungo un altra cosa. Quando i miracoli li fanno Buffon o Donnarumma "portieri decisivi" "sono bravissimi" "muro insuperabile", li fa Handanovic "chiamato a fare gli straordinari" "l'Inter vince di fortuna". Boh, fate un po' voi..

Nerazzurro ha detto...

Niente di nuovo sotto questo cielo. Lasciateli farneticare e rosicare.

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails