GLI ULTIMI 10 ARTICOLI

venerdì 26 agosto 2016

EUROPA LEAGUE: BENONE FIORENTINA E ROMA, BENINO INTER E SASSUOLO

E’ andata bene per Fiorentina e Roma, ma tutto sommato anche Inter e Sassuolo non possono lamentarsi. I sorteggi dei gironi di Europa League hanno affidato ai viola i greci del PAOK, i cechi dello Slovan e gli azeri del Qarabag, mentre la Roma partita dalla seconda fascia, se la vedrà con Viktoria Plzen, Austria Vienna e Astra Giurgiu, capace di eliminare il West Ham ai playoff.
I cechi dello Sparta Praga, gli inglesi del Southampton e gli israeliani dell'Hapoel Beer-Sheva saranno gli avversari dell’Inter. C'era grande curiosità per scoprire il gruppo della matricola Sassuolo, a cui non è andata affatto male: Athletic Bilbao, Genk e Rapid Vienna.
Per la prima volta nella storia, tre squadre ceche affrontano nello stesso turno di coppa tre squadre italiane. Nel 1992-93, invece, i nostri club trovarono sulla propria strada tre rappresentanti della Cecoslovacchia, ovvero Slovan Bratislava, Sigma Olomouc e Sparta Praga.


Alla Fiorentina è toccato in sorte PAOK Salonicco, Slovan Liberec e Qarabag. La formazione viola, al suo quarto anno di fila nell'ex Coppa UEFA, cercherà di dare continuità a quanto di buono fatto vedere nelle ultime tre stagioni europee. Picco più alto la semifinale conquistata nella stagione 2014-15 e persa malamente col Siviglia.
Con i greci esiste un precedente molto recente, risalente proprio al 2014-15: successo della Fiorentina per 1-0 a Salonicco e pareggio (1-1) a Firenze.
Nessun precedente, invece, con lo Slovan, mentre in generale con le squadre ceche la Fiorentina ha rimediato 4 vittorie, 2 pareggi ed una sola sconfitta, risalente addirittura al 1965.
Infine il Qarabag. Campione azero nelle ultime tre stagioni, ha affrontato una sola volta una squadra italiana, esattamente l'Inter, nella fase a gironi dell'Europa League 2014-15: successo nerazzurro per 2-0 a Milano e 0-0 in Azerbaigian.


Frank De Boer può essere soddisfatto. La sua Inter ha trovato Sparta Praga, Southampton (sicuramente l’avversario più insidioso del girone) e Hapoel Beer-Sheva.
Riguardo allo Sparta Praga, c'è un solo precedente, risalente alla Coppa delle Fiere 1969-70: i nerazzurri si imposero sia all'andata a San Siro (3-0) che al ritorno a Praga (1-0). Per i cechi sarà il terzo confronto in tre stagioni di fila con squadre italiane (dopo il Napoli nel 2014-15 e la Lazio nel 2015-16).
Mai affrontate prima d'ora, invece, le altre due contendenti del raggruppamento, ovvero Southampton e Hapoel Beer-Sheva. Per i Saints si tratta del primo incrocio in assoluto contro club italiani.
Per l'Inter è il 19° abbinamento con una squadra inglese nella storia delle Coppe Europee, il quinto in una fase a gironi. A livello di eliminazione diretta, il bilancio è di 6 qualificazioni (l'ultima contro il Chelsea nel 2009-10) e 8 eliminazioni.
Quanto all'Hapoel, sarà la prima compagine israeliana sulla strada dell'Inter in campo continentale.


Poteva andare decisamente peggio alla Roma. La formazione giallorossa, troverà sulla propria strada i cechi del Viktoria Plzen, gli austriaci dell'Austria Vienna e i rumeni dell'Astra Giurgiu. Evitato quindi lo spauracchio Manchester United.
Con il Viktoria Plzen non esiste alcun precedente mentre, tra le squadre ceche in generale, la Roma ha affrontato lo Slavia Praga nei quarti della Coppa UEFA 1995-96: giallorossi sconfitti all'andata in trasferta per 2-0 e vittoriosi (inutilmente) al ritorno, ai supplementari, per 3-1.
L'Austria Vienna ha affrontato le squadre italiane in 10 occasioni. Una vittoria, 4 pareggi e 5 sconfitte, con una qualificazione e 4 eliminazioni.
Un solo avversario austriaco per la Roma, nella Coppa UEFA 1992-93: il Wacker Innsbruck, sconfitto 4-1 e 1-0. Contro le squadre rumene, infine, i capitolini hanno perso solo una delle 6 partite disputate, con un bottino di 3 vittorie e 2 pareggi.


Il primo sorteggio europeo del Sassuolo non è stato affatto malvagio. Il club neroverde, che per la prima volta nella sua storia parteciperà alla fase a gironi di un torneo continentale, ha pescato Athletic Bilbao, Genk e Rapid Vienna.
L’Athletic è l’avversario più ostico e vanta una tradizione positiva con i club italiani. In tutto sono 17 i precedenti dei baschi con le squadre nostrane, con un bottino di 8 vittorie, 4 pareggi e 5 sconfitte.
A Bilbao contro il Torino, ai sedicesimi dell'Europa League 2014-15, è arrivata l'unica sconfitta casalinga dell'Athletic contro un'italiana.
Quanto al Genk, la formazione belga ha affrontato una sola volta un club italiano, esattamente la Roma, nella fase a gironi della Champions 2002-03: successo giallorosso per 1-0 in trasferta e 0-0 all'Olimpico.
Infine, il Rapid, che ha sempre sofferto contro le nostre squadre. Per gli austriaci solo 2 successi nei 19 precedenti contro le italiane: 3 i pareggi, ben 14 le sconfitte.


Dando uno sguardo agli altri gironi, è andata male al Manchester United (il grande favorito della competizione) che troverà Fenerbahce e Feyenoord sulla sua strada. Tra i più interessanti quelli di Ajax (che ha pescato Standard Liegi, Celta Vigo e Panathinaikos) e Schalke 04 (con Salisburgo, Krasnodar e Nizza). Da seguire anche il girone D (Zenit, Az Alkmaar, Maccabi Tel Aviv oltre al Dundalk) mentre nel girone B ci sono quattro squadre che sono state trasferite dalla Champions League.

 I DODICI GIORNI DI EUROPA LEAGUE
GIRONE A
GIRONE B
GIRONE C
GIRONE D
Manchester Utd (Ing)
 Fenerbahce (Tur)
 Feyenoord (Ola)
Zorya (Ucr)
Olympiacos (Gre)
Apoel Nicosia (Cip)
 Young Boys (Svi)
Astana (Kaz)

Anderlecht (Bel)
St. Etienne (Fra)
Mainz (Ger)
Qabala (Aze)
Zenit (Rus)
Az Alkmaar (Ola)
Maccabi Tel Aviv (Isr)
Dundalk (Irl)
GIRONE E
GIRONE F
GIRONE G
GIRONE H
Viktoria Plzen (Cec)
ROMA (ITA)
Austria Vienna (Aut)
 Astra (Rom)
Athletic Bilbao (Spa)
 Genk (Bel)
Rapid Vienna (Aut)
 SASSUOLO (ITA)
Ajax (Ola)
Standard Liegi (Bel)
 Celta Vigo (Spa)
 Panathinaikos (Gre)

ShakhtarDonetsk (Ucr)
 Braga (Por)
Gent (Bel)
Konyaspor (Tur)
GIRONE I
GIRONE J
GIRONE K
GIRONE L
Schalke (Ger)
Salisburgo (Aut)
 Krasnodar (Rus)
Nizza (Fra)
FIORENTINA (ITA)
Paok Salonicco (Gre)
 Slovan Liberec (Cec)
 Qarabag (Aze)

INTER (ITA)
 Sparta Praga (Cec)
 Southampton (Ing)
 Hapoel BeerSheva (Isr)
Villarreal (Spa)
Steaua Bucarest (Rom)
 Zurigo (Svi)
 Osmanlispor (Tur)

1 commento:

Brother ha detto...

Un'Inter che si fa mettere sotto dal Palermo deve temere Southampton e Sparta Praga e non sottovalutare l'Apoel BeerSheva (o come cavolo si chiama...).

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails

AVVISO

Questo è un BLOG NERAZZURRO pertanto rivolto soprattutto ai tifosi dell’Inter. Mi piacerebbe però che diventasse UN BLOG PER TUTTI. Dove gli interisti si sentano a casa ma dove tutti gli altri non si sentano estranei. Un blog rivolto a tutti gli appassionati di calcio non solo a quelli con cui condivido l’amore per i colori nerazzurri. Pertanto tutti i tifosi sono ben accetti a patto che mantengano un comportamento sportivo e civile. Potete scherzare, prendere in giro, fare sfottò purché non si superino i limiti dell’educazione e del rispetto. Questo vale per tutti, interisti e non. Grazie!!!