GLI ULTIMI 10 ARTICOLI

domenica 20 dicembre 2015

E ADESSO CHIUDIAMO L'ANNO SOLARE COME SAPPIAMO

Ci siamo. Eccoci all’ultimo atto di questo anno solare che si chiuderà stasera con Inter-Lazio. Poi per tre settimane si va in vacanza. Vacanza che, comunque vada questa sera, noi vivremo da primi in classifica.

Anche lo scorso anno chiudemmo l’anno solare contro la Lazio a San Siro. E finì 2-2 con Felipe Anderson che portò la Lazio sul 2-0, poi ci pensarono Kovacic (un gol strepitoso, di gran lunga il più bello realizzato dal croato in maglia nerazzurra) e Palacio a ristabilire la parità. In questi giorni però in tantissimi stanno rievocando un altro precedente, ovvero la sfida del 20 dicembre 2009 quando un gol di Eto’o regalò i tre punti all’Inter. La squadra nerazzurra, che cinque mesi dopo avrebbe vinto tutto, chiuse l’anno solare a quota 39 punti. Stessi punti che potrebbe fare questa Inter se stasera riuscisse a vincere. I paragoni tra quell’Inter e questa si stanno sprecando. Inutilmente. Stiamo parlando di due Inter completamente diverse che stanno facendo due percorsi differenti. Entrambe forti, entrambe solide, ma totalmente diverse.

Il popolo nerazzurro si augura che questa Inter segua quella e che a maggio riesca a festeggiare la conquista del tricolore. Ma siamo ben coscienti che non sarà facile e da qui fino alla primavera può succedere di tutto.
Quasi certamente Mancini schiererà la diciassettesima Inter diversa. Di conseguenza ipotizzare una formazione rimane un esercizio difficile e complesso. Pochi dubbi in difesa dove Murillo e Miranda saranno i centrali con Telles che agirà sicuramente sulla sinistra e in quattro (Santon, Montoya, D’Ambrosio e Nagatomo) che si giocano una maglia da terzino destro. A centrocampo potrebbero giocare Medel, Guarin e Brozovic con Kondogbia e Felipe Melo che scalpitano per una maglia. In avanti Icardi è l’unico titolare sicuro, con Ljajic, Perisic e Jovetic a giocarsi le altre due maglie.
Nei 72 precedenti, di cui accennavo anche ad inizio articolo, l’Inter ha ottenuto 40 vittorie e 24 pareggi, perdendo solo in 8 occasioni. L’Inter ha vinto otto degli ultimi dieci confronti
Più equilibrato il bilancio delle sfide giocatesi a dicembre con l’Inter che ha vinto tre volte e pareggiando altrettante volte e concedendo solo una sconfitta.
La sfida di stasera promette di essere una gara interessante con l’Inter in un momento di forma straordinaria e la Lazio che sta attraversando un periodo difficile in cui non riesce più a vincere (sono finora sette gli incontri consecutivi in cui i biancocelesti non riescono a portare a casa il bottino pieno). La speranza è che la squadra di Pioli non decida proprio stasera di riprendere il suo cammino.
Speriamo di riuscire a portare a casa i tre punti. Così teniamo le dirette concorrenti a debita distanza e, dopo aver fatto Natale Capodanno e l’Epifania da capolista, ne parliamo al nuovo anno.
Non sarà facile, lo so. Vuoi perché non sai mai cosa aspettarti dall’Inter, vuoi perché la Lazio è pur sempre un avversario temibile, vuoi perché (e questo non dimentichiamocelo mai) l’arbitro (nello specifico il signor Mazzoleni) farà di tutto per metterci il bastone fra le ruote. Poco male, per noi l’importante è portare i tre punti. A qualsiasi costo. Il resto si vedrà dopo l’Epifania. Va bene Ragazzi? FORZA INTER !!!


1 commento:

Brother ha detto...

Daje ragà, portiamo a casa questi ultime tre punti e poi ne riparliamo dopo l'Epifania. Anche perché le altre hanno vinto tutte e bisogna tenerle a distanza di sicurezza.

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails