GLI ULTIMI 10 ARTICOLI

domenica 22 novembre 2015

INTER, UN POKER DA TRENTA E LODE CHE VALE LA VETTA

Serie A 2015-2016 – 13^ Giornata
INTER - FROSINONE 4 - 0
29’ BIABIANY – 53’ ICARDI – 87’ MURILLO – 92’ BROZOVIC

INTER (4-2-3-1): Handanovic; Nagatomo (dal 15' s.t. Ranocchia), Miranda, Murillo, Telles; Melo, Kondogbia; Biabiany (dal 41' s.t. Perisic), Jovetic, Ljajic; Icardi (dal 43' s.t. Brozovic).
A Disposizione: Carrizo, Berni, Jesus, Palacio, Guarin, Montoya, Medel, Gnoukouri, D'Ambrosio.
All. Mancini.
FROSINONE (4-4-2): Leali; Rosi, Diakité, Blanchard, Crivello; Paganini (dal 38' s.t. Carlini), Gori (dal 32' s.t. Gucher), Sammarco, Soddimo; Ciofani (dal 32' s.t. Longo), Castillo.
A Disposizione: Zappino, Gomis, Frara, Verde, M. Ciofani, Bertoncini.
All. Stellone.
ARBITRO: Guida di Torre Annunziata.

Visto che in molti criticavano l’Inter per le vittorie striminzite, quegli 1-0 che secondo gli esperti lasciavano il tempo che trovavano, la squadra di Mancini ha pensato bene di fare le cose in grande e contro il Frosinone ha portato a casa un netto 4-0 che, si spera, farà tutti contenti.
Impossibile ipotizzare la formazione iniziale, scrivevo ieri. E infatti ancora una volta il Mancio cambia le carte in tavola presentandosi con un 4-2-3-1 che prevede Biabiany e Ljajic esterni offensivi con Jovetic dietro l’unica punta Icardi, in difesa Nagatomo e Telles sono gli esterni. Confermati Murillo e Miranda centrali difensivi e Felipe Melo e Kondogbia in mezzo al campo.

L’inizio è nerazzurro ma ben presto il Frosinone esce fuori e gioca ad armi pari con i padroni di casa. Grande occasione per gli ospiti dopo sette minuti. Cross dalla destra per Soddimo, che non ci pensa due volte: sinistro incrociato al volo, palla che sembra dentro. Ma Handanovic compie il miracolo, e mette in corner.

E’ un’Inter in affanno mentre il Frosinone non sembra per nulla intimorito dall’avversario. Ma poco prima della mezzora i nerazzurri vanno in vantaggio. Destro a giro di Ljajic, volo plastico di Leali, e Biabiany di prima scaraventa la palla sotto la traversa: 1-0 e infranto il tabù di non essere mai riusciti ad andare in gol nella prima mezzora. Il Frosinone accusa il colpo mentre l’Inter cerca subito il raddoppio.
Raddoppio che arriva solo nella ripresa. Combinazione Ljajic-Icardi che porta il serbo sul fondo a pochi passi dalla porta, passaggio per Maurito che butta dentro il 2-0 zittendo chi continuava a criticare perché l’Inter vinceva sempre per 1-0.
Il Frosinone va vicino al 2-1 con Castillo, poi si spegne. L’Inter amministra la partita e nel finale arrotonda il risultato grazie ai gol di Murillo (che segna da pochi passi su splendido assist di Jovetic dopo una ripartenza confezionata dallo stesso Murillo) e Brozovic (su splendido assist del solito Ljajic).
Finisce 4-0. L’Inter vola a 30 punti e guarda tutti dall’alto della testa della classifica (Napoli e Fiorentina sono ferme a 28, la Roma a 27, indietro le altre). Migliore in campo Ljajic che non ha segnato ma è entrato in tre gol su quattro. Positivi anche Telles e Murillo, molto bene Biabiany, tornato al gol dopo un anno e mezzo (e soprattutto dopo i ben noti problemi cardiaci), nel complesso stasera si sono guadagnati la pagnotta tutti e i frutti si sono visti. Risultato rotondo a parte, si è vista un’Inter più convincente.
Quarta vittoria consecutiva, quarta partita senza subire gol (siamo ancora la miglior difesa), 13 punti in più rispetto alla scorsa stagione. Il campionato è ancora lungo ma finora non possiamo proprio lamentarci di come sta andando la nostra stagione. E lunedì prossimo ci presenteremo a Napoli con un pieno di sano ottimismo. La sensazione è che possiamo giocarcela alla pari e che possiamo quanto meno strappare un pareggio. Di sicuro, la trasferta napoletana servirà da esame finale. Se superiamo indenne anche questo ostacolo, allora entreremo a pieno titolo nel lotto delle pretendenti alla vittoria finale. FORZA INTER!!!


2 commenti:

Winnie ha detto...

E un'altra partita strepitosa è stata portata a casa. Stavolta abbiamo vinto e convinto, abbiamo piazzato la goleada, non abbiamo presi rischi (tranne un paio ad inizio gara), cosa si inventeranno per sminuire i nostri successi?

Brother ha detto...

Tranquillo, qualcosa si inventeranno. La fantasia non gli manca. E la loro capacità di dire/scrivere stronzate è illimitata...

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails