GLI ULTIMI 10 ARTICOLI

lunedì 26 ottobre 2015

VERSO BOLOGNA PER RITROVARE LA RETTA VIA (della vittoria)

Un pari qua, un pari là e intanto è un mese che non vinciamo in campionato. Un mese che ha un po’ ridimensionato le nostre aspettative e dato una forma più reale a quella che sarà la nostra stagione. Roma e Napoli si sono fatte sotto con prepotenza. Volenti o nolenti saranno loro due a giocarsi lo scudetto. A noi toccherà giocarci un posto in Champions con Lazio, Fiorentina e, probabilmente, Juventus. Sono convinto che prima o poi i bianconeri rientreranno in gruppo e potranno dire la loro per la qualificazione in Champions.
Quelle cinque vittorie iniziali ci avevano illuso, poi passi la serata storta contro la Fiorentina, passi il pareggio a Marassi con la Sampdoria, passi lo 0-0 con i campioni d’Italia in carica, ma quando anche a Palermo non riesci a vincere (e soprattutto convincere) allora è chiaro che bisogna rivedere un po’ progetti ed ambizioni.

Non è stata una bella Inter quella vista a Palermo. Certo il secondo tempo abbiamo creato molto, a voler essere ottimisti abbiamo anche giocato bene. Ma rimane sempre il fatto che abbiamo regalato un tempo agli avversari, così come fatto una settimana fa contro la Juventus. E una squadra che punta in alto non può certo regalare 45 minuti agli avversari.

Segniamo pochissimo (9 reti in 9 giornate, media in linea con le squadre che lottano per non retrocedere), creiamo molto ma spesso non riusciamo ad essere pericolosi come dovremmo. Insomma anche a Palermo si è vista un’Inter che piace e convince solo a metà.
Il turno infrasettimanale casca a pennello. Domani sera contro il Bologna potremmo subito riscattarci e portare a casa tre punti preziosi per ricominciare la scalata verso l’alto.
I precedenti in terrà emiliana sono 75. Finora il Bologna si è imposto 33 volte contro le 28 dell’Inter e gli appena 14 pareggi. I padroni di casa non vincono dalla stagione 2001-2002 quando Pecchia e Zauli firmarono i tre punti per i felsinei rendendo inutile la rete di Seedorf. Da allora sette vittorie nerazzurre e solo due pareggi.
L’ultima vittoria nerazzurra risale a tre anni fa esatti (28 ottobre 2012, 3-1 firmato Ranocchia, Milito e Cambiasso con gol di Cherubin per i bolognesi) mentre l’ultimo confronto è finito 1-1. Sostanziale equilibrio con nelle sfide giocatesi ad ottobre, con tre vittorie nerazzurre, due pareggi e altrettante sconfitte.
A ciò aggiungiamo che la squadra allenata da Delio Rossi non naviga in ottime acque. Senza voler peccare di troppo ottimismo, direi che la sfida contro il Bologna potrebbe essere l’ideale per rilanciare le nostre ambizioni. Questo ultimo mese ha frenato l’entusiasmo nerazzurro, ma la classifica estremamente corta permette di poterlo riaccendere in pochissimo tempo. Se per esempio in questa settimana (domani sera il Bologna, sabato la Roma) riuscissimo a portare a casa i sei punti non si negare che il nostro umore e la convinzione nei propri mezzi, prima della semplice classifica, ne trarrebbe enorme beneficio. Cosa stiamo aspettando? FORZA INTER !!!

Inserisci il tuo indirizzo mail 
per rimanere sempre aggiornato sui nuovi contenuti:


Servizio offerto da FeedBurner

2 commenti:

Brother ha detto...

Il secondo tempo abbiamo giocato bene e avremmo anche meritato di vincere, ma decisivo è stato il primo tempo regalato.

Matrix ha detto...

Ragazzi, inutile piangere sul latte versato. A Palermo abbiamo buttato due punti, non pensiamoci più, concentriamoci su stasera e speriamo di portare a casa i tre punti.

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails