GLI ULTIMI 10 ARTICOLI

domenica 9 novembre 2014

QUELLA VOLTA CHE CONCESSERO QUATTRO RIGORI ALL’INTER…

Era il 15 settembre 1991 (ricordavo la stagione ma non la data precisa, confesso di averla trovata su Internet) e allo stadio San Siro si giocava Inter-Verona. Sulla panchina nerazzurra sedeva Corrado Orrico, in campo molti dei protagonisti che pochi mesi prima avevano conquistato la prima Coppa Uefa della storia dell’Inter più qualche nuovo innesto.
Una partita qualsiasi in una domenica qualsiasi. Il risultato? Scontato: 2-0 per l’Inter, doppietta di Desideri, arrivato in estate dalla Roma. Eppure…

Eppure quella partita è in qualche modo entrata nella storia (sebbene in molti non lo ricordino). L’arbitro (mi pare di ricordare si chiamasse Pezzotti, Pezzella o roba del genere) nel primo tempo concesse un rigore all’Inter. Matthaeus se lo fece parare. Poi il direttore di gara assegnò un altro penalty ai nerazzurri. Questa volta sul dischetto andò Brehme. Ma l’esito fu uguale: Gregori neutralizzò il tiro. Per fortuna sulla respinta del portiere veronese Desideri fu svelto a ribattere a rete e a portare in vantaggio i nerazzurri.
Nella ripresa l’arbitro concesse un terzo rigore all’Inter. Stavolta dal dischetto si presentò Ciocci. Che sparò alto. Ma arrivò anche il quarto rigore per i nerazzurri. E, finalmente, Desideri riuscì a segnare il penalty: 2-0, che, come detto, fu il risultato finale.

Quattro rigori per l’Inter nella stessa partita è un dato storico che, statene pur certi, non si ripeterà mai più. Come non si ripeterà mai più che una squadra fallisca tre rigori su quattro.
Sono partito da questo ricordo per introdurre Inter-Verona di questa sera. Un ricordo datato, risalente a 23 anni fa, quando ancora non c’erano le pay-tv e tutte le partite si giocavano alle 15 e per seguirle dovevi attaccare l’orecchio alla radiolina.
Quella fu una delle quindici volte in cui l’Inter ha portato a casa l’intera posta in palio in sfide contro il Verona e quella fu la prima di una serie di vittorie consecutive (sei) ancora aperta. In altre 10 occasioni il Verona è uscito da San Siro con un punto, l’ultima delle quali risale addirittura al marzo 1990. In quella occasione finì 0-0. Gli scaligeri, infine, non hanno mai vinto a Milano.
Per chiudere il quadro dei precedenti vale la pena ricordare che in un’altra occasione, nel 1975, si è giocato il 9 novembre e quella volta Boninsegna, Mazzola e Bertini fissarono il risultato sul 3-0.
Dunque stasera l’Inter potrebbe continuare la striscia di vittorie consecutive, incappare in un pareggio dopo 24 anni o perdere per la prima volta nella sua storia contro la squadra della città di Romeo e Giulietta.
Mazzarri è sempre alle prese con la lunga lista di infortunati, sebbene Osvaldo sia ormai recuperato e Nagatomo e Guarin potrebbero andare in panchina. Formazione quasi obbligata per il tecnico livornese con Ranocchia, Juan Jesus e Vidic (finora molto deludente il suo impatto con il campionato italiano) a comporre il terzetto difensivo davanti ad Handanovic, Obi e Dodò saranno gli esterni di centrocampo con Medel, Kovacic e Kuzmanovic in mezzo e Palacio e Icardi in attacco.
Di fronte un Verona che non ha più la brillantezza dello scorso anno ma che ha pur sempre i mezzi per impensierire la formazione nerazzurra. Dopo la debacle di Parma e il mezzo passo falso di Saint-Etienne stasera sarà fondamentale portare a casa i tre punti. Impresa non certo difficile per una qualsiasi formazione che punta al terzo posto. Anche se l’Inter ha dimostrato di essere molto brava a complicarsi la vita e a rinvigorire avversari tecnicamente inferiori (vedi Cagliari, Cesena e Parma). In ogni caso serve una scossa e soprattutto bisogna dare un segnale forte e chiaro a tutti. Vincere (e magari anche convincere) stasera è di notevole importanza. Ci riusciremo? Io dico di sì. E voi? FORZA INTER !!!

5 commenti:

Nerazzurro ha detto...

Mamma mia, l'avevo dimenticato. Ho un ricordo molto vago però mi ricordo la voce alla radio e mio zio che imprecava sottovoce.

JoseMourinho ha detto...

Noooo, non ci posso credere!!!! C'è stato un tempo in cui davano quattro-rigori-quattro all'Inter e tutti nella stessa partita??? No, vabbe, state scherzando. Non ci credo, é quasi impossibile.

Brother ha detto...

Invece é tutto vero. C'è stato un tempo in cui Moggi e compari non dettavano legge e poteva capitare che dessero quattro rigori all'Inter nella stessa partita.

Matrix ha detto...

Ma dopo aver visto che abbiamo fallito tre rigori su quattro hanno deciso che era meglio non darcene più.

Anonimo ha detto...

che pena questa inter
cacciate mazzarri

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails