GLI ULTIMI 10 ARTICOLI

lunedì 30 giugno 2014

CI PENSA POGBA, FRANCIA AI QUARTI

MONDIALI DI CALCIO 2014 – Ottavi Di Finale
FRANCIA-NIGERIA 2-0
79' Pogba – 91’ Yobo (aut.)
FRANCIA (4-3-3): Lloris; Debuchy, Koscielny, Varane, Evra; Cabaye, Matuidi, Pogba; Valbuena (93' Sissoko), Benzema, Giroud (62' Griezmann).
A disp.: Landreau, Ruffier, Digne, Mangala, Sagna, Sakho, Cabella, Mavuba, Schneiderlin, Remy.
All.: Deschamps
NIGERIA (4-2-3-1): Enyeama; Ambrose, Omeruo, Oshaniwa, Yobo; Mikel, Onazi (57' Gabriel); Moses (88' Nwofor), Odemwingie, Musa; Emenike.
A disp.: Agbim, Ejide, Egwuekwe, Oboabona, Odunlami, Azeez, Uchebo, Uzoenyi, Ameobi.
All.: Keshi
ARBITRO: Mark Geiger.

Soffre più del previsto la Francia ma alla fine batte 2 a 0 la Nigeria e vola ai quarti di finale. Gara che si decide negli ultimi undici minuti della gara. Prima è Pogba con un preciso colpo di testa a portare in vantaggio i galletti, poi nel recupero arriva la sfortunata autorete di capitan Yobo.
Decisivo anche l’errore del portiere nigeriano Enyeama che, dopo tre interventi prodigiosi, esce a vuoto su un calcio d’angolo regalando il goal a Pogba.
Squadre che giocano a viso aperto regalando un bel match agli spettatori, anche se per vedere la prima azione degna di cronaca bisogna aspettare il 19’, quando la Nigeria va in gol. Cross dalla sinistra di Musa e tocco sottomisura di Emenike. Ma Geiger su segnalazione dell’assistente annulla per fuorigioco.

La risposta della Francia è immediata con una conclusione al volo di Pogba, ma Enyeama devia in angolo con un intervento prodigioso.
La Francia vuole fare la partita con la Nigeria pronta a colpire in contropiede. Alla mezzora galletti che vanno vicinissimi al vantaggio: discesa sulla destra di Beduchy, cross in mezzo per Benzema, che però non arriva alla deviazione vincente per un soffio.

Nel finale di tempo si registra un’azione per squadra. La prima è di marca francese con Debuchy che calcia malamente da ottima posizione, mentre la risposta africana è in un destro di Emenike respinto con i pugni di Lloris.
La ripresa si apre con un bruttissimo fallo di Matuidi ai danni del laziale Onazi. Solo giallo per il centrocampista del Psg, anche se meritava il rosso. Il match inizia a farsi tattico, con le due squadre che a differenza della prima frazione, si sbilanciano di meno.
Al 62’ Deschamps si gioca la carta Griezmann per uno spento Giroud, con Benzema che torna centrale nel tridente offensivo. Ma è la Nigeria a rendersi pericolosa con un destro velenoso di Odemwingie respinto con i pugni da Lloris. La Francia al 70’ torna in avanti e sfiora il vantaggio. Triangolo fra Benzema e Valbuena, con l’attaccante del Real che calcia a rete, ma trova la grande respinta di Eneyama, prima che Moses salvi sulla linea.
Ma i galletti iniziano a spingere e dopo un altro salvataggio nigeriano quasi sulla linea, prima è Cabaye a lasciar partire un missile di esterno destro dal limite che si stampa sulla traversa, poi è straordinario Enyeama a deviare in angolo un colpo di testa di Benzema. Ma è il preludio al goal (79’) che arriva sul corner seguente. Uscita a vuoto di Enyeama, palla che arriva sulla testa di Pogba che a porta vuota non può sbagliare.
Primo goal al Mondiale, il terzo totale in nazionale per il centrocampista della Juventus. Nel finale la Nigeria prova a gettare il cuore oltre l’ostacolo, ma è la Francia a trovare il raddoppio nel recupero, con una sfortunata autorete del capitano Yobo.
Nigeria che per la terza volta nella sua storia esce agli ottavi di finale, dopo i KO nel 1994 con l’Italia e nel 1998 con la Danimarca. Francia meno brillante rispetto alle altre gare e favorita dagli errori difensivi degli africani.


2 commenti:

Klaus ha detto...

Più che "ci pensa Pogba" direi che ci pensa Enyeama... Senza il suo errore non credo che la Francia sarebbe riuscita a vincere nei 90 minuti.

Salvatore ha detto...

E ai supplementari poteva succedere di tutto...

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails