GLI ULTIMI 10 ARTICOLI

mercoledì 18 giugno 2014

BYE BYE TIQUI TAQUA, LA SPAGNA ABDICA

MONDIALI DI CALCIO 2014 – Gruppo B
SPAGNA-CILE 0-2
20' Vargas - 44' Aranguiz
SPAGNA (4-3-3): Casillas; Azpilicueta, Javi Martinez, Sergio Ramos, Jordi Alba; Busquets, Xabi Alonso (46' Koke), Pedro (76' Cazorla); David Silva, Diego Costa (46' Torres), Iniesta.
A disp.: De Gea, Reina, Juanfran, Albiol, Piquè, Fabregas, Mata, Villa.
All.: Del Bosque.
CILE (5-3-2): Bravo, Isla, Medel, Jara, Silva, Mena; Vidal, Aranguiz (46' Gutierrez), Vidal (87' Carmona), Diaz; Sanchez, Vargas (84' Valdivia).
A disp.: Herrera, Rojas, Toselli, Albornoz, Fuenzalida, Beausejour, Orellana, Paredes, Pinilla.
All.: Sampaoli.
Arbitro: Mark Geiger

Prima grandissima e clamorosa sorpresa di questo Mondiale. La Spagna, campione in carica, subisce un pesantissimo ko per 2 a 0 contro il Cile ed abbandona la manifestazione con un turno di anticipo. Decidono le reti nella prima frazione di Vargas e Aranguiz.
Pronti via, è subito il Cile a mettere i brividi a Casillas, con una carambola dentro l’area che per poco non beffa il portiere del Real, e con un colpo di testa di Jara che sfiora il palo. La Spagna sembra essere stanca, senza idee in mezzo al campo e Diego Costa in avanti sembra un fantasma. Al quarto d’ora Xabi Alonso spreca una buona palla goal sparando addosso al portiere Bravo; è l’unica vera azione delle furie rosse.

Cinque minuti dopo il Cile passa meritatamente in vantaggio, con una grande giocata di Edu Vargas che evita sia Casillas che Sergio Ramos, ed insacca di punta.

La Spagna accusa il colpo e il match inizia a farsi un po’ nervoso, con l’arbitro americano Geiger costretto ad interrompere spesso il gioco. Diego Costa ci prova con una conclusione che termina sull’esterno della rete, ma è un fuoco di paglia, perché il Cile nel finale di tempo raddoppia. Punizione di Sanchez respinta in modo approssimativo da Casillas, che manda la palla sui piedi di Aranguiz, il quale lascia partire un destro che trafigge il portiere.
Nella ripresa Del Bosque prova a giocarsi la carta Koke per Xabi Alonso, ma prima Diego Costa, poi un clamoroso errore di Busquets a porta praticamente sguarnita, non riescono a riaprire il match. Il Cile si chiude bene in fase difensiva ed è micidiale in contropiede, anche se Isla al 67’ spreca il tris sparando alto dopo una bella azione.
Diego Costa lascia il campo a Torres, mentre il Cile risponde con Gutierrez per Aranguiz, autore di una splendida prova. Nel finale, la Spagna prova a cercare almeno il goal della bandiera, ma Bravo è attento e sicuro sulle conclusioni di Iniesta e Cazorla, tenendo inviolata la porta cilena.
Finisce così la partita che quasi certamente cala il sipario sul ciclo degli spagnoli, che dal 2008 al 2012 hanno vinto tutto (due Europei ed un Mondiale).
Volano agli ottavi Olanda e Cile, che ora si giocheranno il primato nel prossimo turno. Era dal 1998 che la Spagna non usciva al primo turno di un mondiale; all’epoca Nigeria e Paraguay volarono al turno successivo, con gli spagnoli che vinsero l’ultima inutile (visto il contemporaneo successo del Paraguay sulla Nigeria) sfida contro la Bulgaria.
Per il Cile un trionfo storico, visto che in dieci gare contro la Spagna non era mai riuscita a vincere; lo fa questa sera, con merito, e vola al turno successivo, trascinata dai suoi leader.
Le pessime sensazioni post-manita olandese sono state riconfermate questa sera. La Spagna è apparsa una Nazionale al capolinea, senza arte né parte, priva di grinta e di quel possesso palla che ha stregato il mondo intero negli ultimi anni.
Per la seconda edizione consecutiva i campioni in carica vengono eliminati al primo turno (avvenne anche all’Italia quattro anni fa), credo che sia un record.
Il Mondiale perde subito una delle protagoniste annunciate. E se questo fosse il Mondiale delle sorprese?


2 commenti:

Theseus ha detto...

Già la sconfitta con l'Olanda ci aveva colto di sorpresa, ora questo tracollo che definirei clamoroso.
E' facile fare processi ora e dire "io lo sapevo". La verità è che il calcio spagnolo è comunque in salute e questa prematura eliminazione non la poteva prevedere nessuno.

Domenico M. ha detto...

L'eliminazione della Spagna l'avevo data per certa nel topic:
CHI VINCERA' IL MONDIALE?
Cioè prima ancora della partita con l'Olanda.
Ci avevo anche scommesso ed ora ho vinto una discreta cifra.
Adesso sono curioso di vedere se si avvererà anche l'altra previsione che feci: l'eliminazione del Belgio.

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails