GLI ULTIMI 10 ARTICOLI

mercoledì 14 maggio 2014

BENFICA, LA MALEDIZIONE CONTINUA. L'EUROPA LEAGUE E' DEL SIVIGLIA

EUROPA LEAGUE 2013-2014 – FINALE
SIVIGLIA-BENFICA 4-2 dopo calci di rigore (0-0 dopo tempi supplementari)
Sequenza rigori : Lima gol, Bacca gol, Cardozo parato, Mbia gol, Rodrigo parato, Coke gol, Luisao gol, Gameiro gol.

Siviglia (4-2-3-1): Beto; Coke, Pareja, Fazio, Moreno; Mbia, Carriço; Reyes (33' st Marin) (14' pts Gameiro), Rakitic, Vitolo (5' sts Figueiras); Bacca.
A disp.: Varas, Navarro, Iborra, Trochowski. All.: Emery
Benfica (4-3-3): Oblak; M. Pereira, Luisao, Garay, Siqueira (9' pts Cardozo); Amorim, A. Gomes, Gaitan (14' sts Cavaleiro); Sulejmani (25' Almeida), Lima, Rodrigo.
A disp.: Artur, Jardel, Vitoria, Djuricic. All.: Jorge Jesus
Arbitro: Brych (Germania)

E’ il Siviglia a portare a casa l’Europa League. Gli spagnoli guidati da Emery battono ai rigori il Benfica dopo che sia i tempi regolamentari che i supplementari erano finiti sullo 0-0.

Il primo tempo è bruttino. La partita è tattica. Ci sono tanti errori e altrettanti falli. Il Benfica fa qualcosina di più. La prima scintilla è di Sulejmani (che al 24esimo uscirà per infortunio sostituito da Andre Almeida). Punizione calciata da destra col suo sinistro malizioso, a rientrare, Beto para a terra, sulla respinta il centralone Garay, che aveva già castigato la Juve, cerca la porta, ma trova la respinta di un difensore. Per passare alla palla-gol successiva tocca aspettare sino a fine tempo: lancio di Amorim per Maxi Pereira, che calcia al volo, ma non trafigge Beto in uscita. L’uruguaiano fa la figura classica del difensore davanti alla porta, dimostrando un’allergia da area piccola: più gol sbagliato che prodezza del portiere. Allo scadere l'arbitro Brych non concede un calcio di rigore per fallo di Fazio su Gaitan. Il Siviglia? Sottotraccia e sottoritmo. All’intervallo è 0-0.

La ripresa è molto più divertente della prima frazione. Lima si ritrova subito davanti la palla giusta: Maxi gliela serve su un piatto d’argento. Ma il centravanti si emoziona per tanta grazia e pasticcia, supera Beto, ma non Pareja che recupera e respinge a porta sguarnita. Il Siviglia prova la replica con Reyes: larga. Moreno, ingenuo, rischia il rigore su Lima: l’arbitro tedesco fa finta di niente, in maniera discutibile. Le squadre si allungano, la gara si apre. Finalmente. E il Siviglia fa la sua parte. Lima prova a fare il gol più difficile: bello il destro dalla distanza, Beto è ancora reattivo e alza in angolo. Sul corner Garay in mischia sfiora ancora il gol. Al 92’ è 0-0. Tanto Benfica in fase offensiva ma la porta di Beto sembrava stregata.
I 90 minuti finiscono sullo 0-0 e allora si va ai supplementari. Nell’extratime succede ben poco perché entrambe le squadre per timore o per stanchezza tirano i remi in barca.
Da registrare solo una punizione di Lima all'8 del primo tempo respinta in due tempi da Beto e la risposta di Bacca: assist di Rakitic, fuga sulla destra ma il tiro in area di rigore esce alla destra di Oblak.
Dunque si rendono necessari i rigori per decretare il vincitore. Cardozo e Rodrigo sbagliano per il Benfica, quelli del Siviglia invece fanno tutti centro e alla fine fanno festa
Per la squadra spagnola è il terzo successo nella competizione e raggiunge Inter, Juventus e Liverpool come numero di trofei vinti. L’Europa questa stagione sarà sotto l’egemonia spagnola. Visto che il Siviglia si è presa l’Europa League e fra 10 giorni le due squadre di Madrid si contenderanno la Champions League.
Continua la maledizione Guttmann per il Benfica. Neanche stavolta i portoghesi riescono a portare a casa il trofeo, e sono già otto le finali perse dalla squadra lusitana nei 52 anni successivi a quella frase che nel 1962 il tecnico Bela Guttmann pronunciò.
I portoghesi stasera avrebbero meritato ampiamente il trionfo e, come detto, ad un certo punto sembrava che la porta di Beto fosse stregata. Dopo otto finali perse si fa fatica a pensare che sia solo una coincidenza e che Guttmann non c’entri nulla....


2 commenti:

Tifosi_si_nasce ha detto...

Sta storia di Guttman ha rotto, speravo davvero che vincesse il Benfica, maledizione!

Carlo Sandri ha detto...

Io invece, da juventino molto infastidito da certi comportamenti del Benfica in semifinale, sono proprio contento dell'esito!...
Pur riconoscendo che nella finale avrebbe decisamente meritato di più il Benfica (e questo, unito al fatto che si sia chiusa la gara ai rigori, aumenta la mia cinica soddisfazione :D).

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails