GLI ULTIMI 10 ARTICOLI

domenica 6 aprile 2014

INCREDIBILE A SAN SIRO: RIGORE PER L’INTER!!! (ma finisce in parità)

Serie A 2013-2014 – 32^ Giornata
INTER - BOLOGNA 2 - 2
6’ ICARDI – 35’ Cristaldo – 63’ ICARDI – 73’ Kone

INTER (3-4-2-1): Handanovic; Rolando, Ranocchia, Juan Jesus (28'p.t. Samuel); D'Ambrosio (8's.t. Kovacic), Hernanes, Cambiasso (34' s.t. Milito), Nagatomo; Alvarez, Palacio; Icardi.
Panchina: Castellazzi, Carrizo, Andreolli, Campagnaro, Zanetti, Guarin, Kuzmanovic, Taider, Botta).
All.: Mazzarri.
BOLOGNA (3-5-1-1): Curci; Antonsson, Natali, Mantovani; Garics, Pazienza, Khrin (26' s.t. Acquafresca), Christodoulopoulos, Cech (15's.t. Morleo); Kone (43' s.t. Perez); Cristaldo.
Panchina: Stojanovic, Sorensen, Cherubin, Crespo, Friberg, Ibson, Bianchi, Moscardelli, Paponi.
All.: Ballardini.
ARBITRO: Mazzoleni.

Come volevasi dimostrare. Anche contro il Bologna l’Inter butta alle ortiche due punti e non riesce a conquistare una vittoria che sembrava decisamente alla sua portata. E come se non bastasse, dopo 33 giornate finalmente ci assegnano un rigore e Milito lo sbaglia maldestramente.
Mazzarri, come ipotizzato alla vigilia dal sottoscritto, preferisce Alvarez per Kovacic. Tutto confermato per il resto l’undici che avevamo ipotizzato.
L’Inter parte forte e dai primi minuti si ha quasi la sensazione (poi rivelatasi illusoria) che i giocatori in campo abbiano una marcia in più. Sensazione confermata anche dal gol che arriva quasi subito. Al sesto minuto Nagatomo crossa da sinistra e Icardi, perso da Mantovani, gira indisturbato di sinistro alle spalle di Curci. E’ un’Inter davvero in palla che preme a fondo l’acceleratore e sfiora subito il raddoppio con Cambiasso (respinto da Icardi) e Ranocchia (colpo di testa fuori).

Ma la furia nerazzurra si spegne subito e il Bologna prende coraggi e si scuote prima con un tiro da fuori di Christodoulopoulos su cui Handanovic pasticcia e poi con un colpo di testa di Mantovani che però non trova la porta. Tocca poi a Natali impensierire Handanovic che alza sopra la traversa. A metà tempo si infortuna Juan Jesus che deve lasciare il posto a Samuel.
Al 35esimo Garics si beve Nagatomo sulla linea di fondo e mette al centro per Christodoulopoulos su cui salva Handanovic che però si non riesce a intercettare la ribattuta dal limite di Pazienza, malgrado il pallone gli passi a un centimetro: 1-1.
All’intervallo si va sul risultato di parità. Giusto per quello che si è visto in campo.
Pronti via e a inizio ripresa Krhin s’invola sulla destra e costringe Handanovic alla parata bassa.
Finalmente Mazzarri si decide a inserire Kovacic. Ma a fargli posto non è un inguardabile Alvarez ma D’Ambrosio, con Nagatomo che passa a destra e Alvarez che fa l’esterno sinistro.
Ma la sostituzione dà i suoi frutti. Kovacic pesca in verticale Hernanes che apre a sinistra per Icardi, il cui destro da fuori incoccia il palo interno e finisce in rete. Gol di pregevole fattura da parte dell’attaccante italo-argentino che risponde con i fatti a quello che scrivevo oggi pomeriggio (“…l’ex sampdoriano finora non ha dato tutto sto grande contributo in fase realizzativa … . Personalmente ho sempre insisto affinché il nostro tecnico gli desse fiducia ma devo ricredermi. …”).
Partita chiusa in cassaforte? Neanche per sogno. Perché dopo 10 minuti il Bologna pareggia di nuovo con Kone, lesto nel tap in dopo che Cambiasso e soprattutto Rolando s’impappinano a due passi da Handanovic. Mazzarri a questo punto ci prova con Milito e toglie Cambiasso (giammai sostituire Alvarez), passando al 3-4-3 pesante.
Nel finale succede il miracolo. Mantovani cintura in area Palacio e Mazzoleni, udite udite, ASSEGNA UN RIGORE PER L’INTER (che squillino le trombe!!!). Dal dischetto va Milito. Il Principe tira alto e centrale, Curci alza il braccio distrattamente e para il rigore (nooooo).
Nel recupero c’è spazio per sfiorare la beffa. Da una punizione per noi si innesca un contropiede rossoblu e Acquafresca, a tu per tu con Handanovic, sfiora il gol vittoria.
Finisce 2-2. L’Inter non riesce più a vincere e Thohir in tribuna avrà molte cose su cui riflettere. Cosa aspettarci da questo finale di stagione? Meglio rispondere domani. A mente fredda. FORZA INTER !!!



ATTENZIONE !!! Dal 1 aprile stiamo utilizzando un nuovo feed. Iscriviti nuovamente per non perdere nessun articolo.

4 commenti:

Brother ha detto...

Male, male, molto male. Una squadra allo sbando senza né capo né coda. Mi sa che conviene prepararci al peggio per questo finale di stagione.

PS: Ma alla fine hai optato per la partita?

Andrea ha detto...

www.pianetasamp.blogspot.com

Senza offesa amici interisti ma...siete tragicomici!
Vi lamentate ( intendiamoci, non a torto ) che non vi danno mai rigori e quando ve lo accordano...
Che poi sia stato un pippone come Curci a pararlo a un campione del calibro di Milito aumenta il paradosso...
Su Icardi credo che non vi siano dubbi sul suo talento e fiuto del gol, finora è stato fermato dalla pubalgia, è un attaccante sul quale dovete poggiare il vostro futuro...ciao!

Winnie ha detto...

Ancora una volta abbiamo avuto la conferma di come Kovacic sia prezioso in questa squadra. Eppure Mazzarri gli preferisci Alvarez. Mah... Io credo che il nostro tecnico si stia scavando la fossa da solo con scelte insensate.

Entius ha detto...

X Brother. Sì, ho scelto la partita. E mi sono pure pentito.

X Andrea. Stendiamo un velo pietoso. Era meglio continuare a lamentarsi dei rigori non assegnati... :-)

X Winnie. Credo che Mazzarri abbia molte colpe ma anche la squadra ci sta mettendo del suo.

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails