GLI ULTIMI 10 ARTICOLI

mercoledì 5 marzo 2014

INTER, ECCO VIDIC. SICURI CHE SIA STATO UN'AFFARE?

La notizia era ormai nell’aria da parecchie settimane. Mancava l’ufficialità. Che è arrivata oggi. Nemanja Vidic è il primo rinforzo dell'Inter targata Erick Thohir 2014-2015.
La notizia è arrivata proprio tramite il sito ufficiale del club nerazzurro: "Nemanja Vidic sarà un giocatore dell'Inter a partire dalla prossima stagione.FC Internazionale comunica che si è conclusa con successo la trattativa che porterà il difensore serbo, capitano del Manchester United, a vestire i colori nerazzurri.

"Vidic è un grande campione - afferma il presidente Erick Thohir In esclusiva per inter.it -. Sono estremamente soddisfatto della chiusura dell'accordo che porterà Nemanja a Milano. E' uno dei più forti difensori al mondo, le sue caratteristiche, la sua esperienza internazionale, il suo carisma da leader saranno fondamentali per la squadra e per la crescita dei nostri giocatori più giovani. Aggiungerà valore al club e sarà un ulteriore tassello per la costruzione di una grande Inter. Vorrei, infine, ringraziare il Manchester United, Nemanja e il suo entourage per la disponibilità e professionalità dimostrata nel corso della trattativa".

Nato a Titovo Uzice il 21 ottobre 1981, Nemanja Vidic, roccioso difensore serbo, 189 x 84 le sue misure, ha esordito da professionista nella stagione 2000/01 con lo Spartak Subotica, totalizzando 27 presenze e 6 reti (cifra che resta - ancor oggi - il suo primato stagionale di gol). Passato alla Stella Rossa Belgrado, vi resta tre anni, sommando nel campionato serbo poi 67 presenze e 12 gol. Nel 2004 il trasferimento in Russia, allo Spartak Mosca, dove resta un anno e mezzo, totalizzando 39 presenze e 4 gol. Dal 2005/06 è al Manchester United, dove in Premier somma - fino alla data odierna - 204 partite e 15 reti, con la stagione 2010/11 dove ha fatto il suo record personale di presenze in singola stagione, 35. Vidic somma anche 52 presenze e 2 gol in Champions League (inclusi preliminari), 1 presenza ed 1 gol in Supercoppa europea, 12 partite e 3 reti in Europa League (ex coppa Uefa) e 2 presenze ed 1 gol nel Mondiale per Club. In nazionale somma 56 partite e 2 gol tra ex selezione Serbia-Montenegro e l'attuale Serbia, tra cui 3 presenze senza reti al Mondiale 2010.
Contratto biennale, ingaggio da tre milioni più bonus. Un innesto d'impatto sotto il profilo mediatico, specie nel mercato asiatico, dove Erick Thohir punta ad accrescere in modo sostanzioso l'appeal dei nerazzurri.
Tutto da verificare dal punto di vista tecnico. Stiamo parlando di un difensore d’esperienza e carisma ma probabilmente ha già dato il meglio e non è più il fortissimo difensore che nel 2008 conquistò la Champions League con il Manchester United.
Dovrebbe prendere il posto di Samuel e, ad occhio, direi che il paragone non regge proprio. The Wall, sebbene più avanti negli anni, rimane un paio di gradini più in alto rispetto al serbo.
Se dal punto di vista mediatico può ritenersi un affare, direi che dal punto di vista tecnico è decisamente un azzardo per il club nerazzurro. Vedremo cosa succederà. Spero tanto di non dovermi sbagliare altrimenti vorrebbe dire che la nuova Inter di Thohir parte già col piede sbagliato.

Se ti è piaciuto l'articolo, iscriviti al feed per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog!

5 commenti:

Nerazzurro ha detto...

Suvvia, un po' di ottimismo. Ha comunque solo 31 anni e uno della sua esperienza può far comodo.

Brother ha detto...

Se non altro non abbiamo dovuto pagarlo. Se sia un affare oppure no lo scopriremo col tempo.

Winnie ha detto...

Non sono molto convinto dell'acquisto. E il fatto che il Manchester lo abbia lasciato andare non fa altro che avvalorare la mia sensazione.
Aspettiamo la prossima stagione e vedremo cosa combinerà. Magari si rivelerà un ottimo elemento che blinderà il nostro reparto difensivo.

Entius ha detto...

Come faceva notare qualcuno, le perplessità sono tre: il fatto che Vidic non abbia mai giocato in una difesa a tre (la soluzione preferita da Walter Mazzarri), l’enorme mole di problemi fisici cui è stato sottoposto negli ultimi tre anni e, soprattutto, le prestazioni tutt’altro che esaltanti di questa stagione. Aggiungiamoci anche l'età (ha 33 anni, non 31).
Insomma i dubbi e le perplessità non mancano...

Andrea ha detto...

www.pianetasamp.blogspot.com

Non vedendo con regolarità le partite dei campionati esteri non riesco a esprimere un vero e proprio giudizio su questo difensore...
Mi lasciano un pò perplesso questi primi colpi di Thohir, dopo Hernanes un altro che ha passato i trenta, ma non si era detto che avreste puntato sui giovani? Ciao!

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails