GLI ULTIMI 10 ARTICOLI

martedì 4 febbraio 2014

CELLINO MADE IN ENGLAND: ACQUISTA IL LEEDS

Massimo Cellino sbarca in Inghilterra. Dopo aver visto svanire l’affare per l’acquisto del West Ham nel 2010, il patron del Cagliari ha rilevato in questi giorni il pacchetto di maggioranza del Leeds United, squadra che milita nella Championship. L’affare si è praticamente chiuso a fine gennaio, ma l'ufficializzazione è arrivata soltanto adesso, direttamente dal club inglese, dopo che è stato formalizzato il via libera della Football Leagues's Owners and Directors Test, la commissione incaricata di valutare la solidità, anche finanziaria, di chi investe nei club britannici (per pacchetti di almeno il 10%).
La Gulf Finance House, attuale azionista di maggioranza del Leeds, ha annunciato di aver ceduto il 75% delle quote societarie alla Eleonora Sport Ltd, compagnia a cui fa capo lo stesso Cellino. L’accordo è stato trovato sulla base di circa 50-60 milioni di euro da versare in due tranche: la prima in contanti, la seconda in fondi azionari, il tutto nell’arco dei prossimi due anni.
L'ambizione è quella di sostenere il Leeds finanziariamente e per portarlo in Premier League, con la convinzione che il club possa competere nel massimo campionato.
Tra i piani della nuova proprietà c'è anche l'acquisizione di Elland Road, lo stadio dove il Leeds gioca le partite casalinghe. Oggi Leeds e Cagliari si equivalgono sul piano del fatturato (circa 40 milioni a stagione di entrate strutturali, plusvalenze escluse, e gli ultimi bilanci chiusi sostanzialmente in pareggio), ma il club inglese, salendo in Premier league, potrebbe facilmente raddoppiare i ricavi.
Il primo atto però è stato molto italiano: l’esonero dell'allenatore Brian McDermott. Il Leeds, è attualmente dodicesimo in Championship e senza vittorie da otto partite. In panchina dovrebbe andare Gianluca Festa, fedelissimo di Cellino. I tifosi non hanno però preso bene la sostituzione del tecnico che hanno bloccato Cellino all'interno di 'Elland Road' per un chiarimento immediato.
Dopo l'Udinese, che ha acquistato il Granada e il Watford, un'altra società italiana allarga dunque il proprio perimetro. Sempre che il Cagliari resti a Cellino, ovviamente.
Il futuro del club sardo infatti è tutto da valutare. Cellino ha dato segnali di insofferenza per la questione stadio che negli ultimi tre anni ha costretto il club isolano a “traslochi” in mezza Italia e l’ipotesi di una cessione della società va facendosi sempre più forte. Cellino sarebbe in trattative con la Qatar Sports Investments, fondo che fa riferimento all'emiro Al-Thani, per la cessione delle quote azionarie. La trattativa dovrebbe anche riguardare anche il centro sportivo di Assemini, valutato circa 5 milioni di euro. Gli emiri avrebbero offerto una cifra che si aggira tra i 70 e gli 80 milioni di euro per l'acquisto della società isolana, ma da Cellino non trapelano conferme. Smentite, almeno per il momento, le voci di un possibile interessamento di Massimo Moratti al club sardo.

Se ti è piaciuto l'articolo, iscriviti al feed per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog!

2 commenti:

Entius ha detto...

UPDATE: Colpo di scena nella trattativa. Dopo aver richiamato al timone della squadra Brian McDermott (inizialmente esonerato da Cellino) la Gulf Finance House ha confermato che la cessione a Cellino non è ancora stata conclusa e ha fatto sapere che c'è un altro acquirente per il Leeds. Si tratta di un consorzio nato dalla fusione di due cordate, Sport Capital e Together Leeds.
La trattativa dunque rischia di saltare clamorosamente sebbene Cellino al Sun abbia garantito “Abbiamo già pagato venerdì scorso“.

Stefano ha detto...

A quanto pare in Inghilterra Cellino non é ben accetto e stanno facendo di tutto per impedirgli di acquistare il Leeds.

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails