GLI ULTIMI 10 ARTICOLI

sabato 25 gennaio 2014

Palla al Centro. L’AQUILA PROVERA’ A FERMARE LA CORSA DELLA ZEBRA

PALLA AL CENTRO – Discussioni e commenti aspettando il fischio d’inizio
A distanza di tre giorni la Juventus torna di nuovo all’Olimpico.Monaco-Marsiglia, sfida tutta da seguire in Francia, mentre Bundesliga e Serie B riaprono i battenti. Sbirciatina anche in Lega Pro.
aTutti i risultati in TEMPO REALE`
SERIE A – 21^ Giornata
Dopo l’eliminazione in Coppa Italia la Juventus cerca il riscatto ripartendo proprio dall’Olimpico dove farà visita alla Lazio. Ostacoli veronesi per le inseguitrici con il Napoli che ospita il Chievo e la Roma che affronta il sorprendente Verona. Il Milan di Seedorf va a Cagliari mentre l’Inter, dopo una burrascosa settimana per la vicenda Guarin, ospita il Catania, fanalino di coda. Chiude il turno Fiorentina-Genoa.
Sabato 25 Gennaio ore 18
NAPOLI-CHIEVO
Sabato 25 Gennaio ore 20.45
LAZIO-JUVENTUS
Domenica 26 Gennaio ore 12.30
VERONA-ROMA
Domenica 26 Gennaio ore 15
CAGLIARI-MILAN
INTER-CATANIA
LIVORNO-SASSUOLO
PARMA-UDINESE
SAMPDORIA-BOLOGNA
TORINO-ATALANTA
Domenica 26 Gennaio ore 20.45
FIORENTINA-GENOA

CLASSIFICA
Juventus 55 Roma 47 Napoli 43 Fiorentina 40 Inter 32 Verona 32 Parma 29 Torino 29 Lazio 27 Genoa 26 Milan 25 Atalanta 24 Sampdoria 21 Cagliari 21 Udinese 20 Chievo 17 Sassuolo 17 Bologna 17 Livorno 13 Catania 13.

SERIE B - 22^ Giornata
Dopo la pausa invernale riparte il campionato cadetto e la corsa alla massima serie.
Juve Stabia-Pescara (25/01 h.15)
Lanciano-Brescia (25/01 h.15)
Latina-Empoli (25/01 h.15)
Novara-Avellino (25/01 h.15)
Palermo-Modena (25/01 h.15)
Varese-Cesena (25/01 h.15)
Crotone-Siena (27/01 h.20.30)
Classifica (prime pos.): Palermo 40 Empoli 39 Avellino 37 Pescara 34 Lanciano 33 Crotone 32 Cesena 31

PREMIER LEAGUE (Inghilterra)
Pausa per turno di FA Cup
Classifica (prime pos.): Arsenal 51 Manchester City 50 Chelsea 49 Liverpool 43 Tottenham 43 Everton 42 Manchester United 37 Newcastle 36.

LIGA (Spagna) – 21^ Giornata
Tre squadre in un punto. Il campionato spagnolo è sempre più interessante ed appassionante. Chi sarà la capolista alla fine di questo turno?
Real Madrid-Granada (25/01 h.16)
Rayo Vallecano-AtleticoMadrid (26/01 h.19)
Barcellona-Malaga (26/01 h. 21)
Classifica (Prime pos.): Atletico Madrid 51 Barcellona 51 Real Madrid 50

BUNDESLIGA (Germania) – 18^ Giornata
Nel segno del Bayern Monaco. Riparte la Bundesliga, con i bavaresi sempre più leader e la lotta al secondo posto come unico motivo d’interesse.
Monchengladbach-Bayern 0-2 (giocata ieri)
Dortmund-Augsburg (25/01 h. 15.30)
Friburgo-Leverkusen (25/01 h. 15.30)
Classifica (prime pos.): Bayern Monaco 44 Bayer Leverkusen 37 Borussia Monchengladbach 33 Borussia Dortmund 32

LIGUE 1 (Francia) – 22^ Giornata
Senza Falcao, infortunatosi in settimana (starà fuori sei mesi), il Monaco rilancia la sfida al Psg capolista che in settimana è stato eliminato dalla Coppa di Francia.
Lille-Rennes 1-1 (giocata ieri)
Guingamp-Psg (25/01 h. 17)
Monaco-Marsiglia (26/01 h. 21)
Classifica (prime pos.): Paris Saint-Germain 50 Monaco 45 Lille 41

ALTRI CAMPIONATI
BELGIO: Anderlecht-Club Bruges (26/01 h.18)
Sfida tra seconda e terza in classifica.

LEGA PRO
PRIMA DIVISIONE GIRONE A
Vicenza-Venezia
Savona-Cremonese

PRIMA DIVISIONE GIRONE B
Catanzaro-Lecce
Nocerina-Pisa

SECONDA DIVISIONE GIRONE A
Bassano-Cuneo
Santarcangelo-Porto Tolle

SECONDA DIVISIONE GIRONE B
Cosenza-Vigor Lamezia
Foggia-Melfi

Se ti è piaciuto l'articolo, iscriviti al feed per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog!

9 commenti:

Pakos ha detto...

Finalmente si riparte!!! Sebbene le partite da seguire non mancano mai, sentivo un po' la mancanza della Serie B il sabato pomeriggio.

Toni ha detto...

Tranquilli, ci penserà l'uomo nero a fermare l'aquila che voleva fermare la zebra. Figuriamoci se fanno perdere la Rubentus...

Carlo Sandri ha detto...

La "Rubentus" 4 giorni fa è andata fuori dalla Coppa Italia subendo degli errori arbitrali che a parti invertite sarebbero diventati un tormentone trentennale (e non è un modo di dire: vedi gol di Turone).
E stasera si è fatta tre quarti di partita in dieci uomini.
Ma capisco che per riconoscere meriti agli avversari ci voglia un minimo di intelligenza, e chi non ce l'ha non se la può dare.

Entius ha detto...

Se devo essere sincero, anche io temevo un occhio di riguardo nei confronti della Juventus da parte dell'arbitro.
E invece credo che abbia arbitrato bene. Anche se è pur vero che non ci sono stati episodi controversi. Nell'azione del rigore con espulsione non ha potuto fare altro che applicare il regolamento.
Per quanto riguarda la partita credo che la Juventus abbia fatto un primo tempo non brillante e un grande secondo tempo dove ha strameritato il pareggio. L'inferiorità numerica nella ripresa non si è proprio vista. Chapeaux.

Anonimo Romanista ha detto...

Bisogna sempre vedere dove finiscono i meriti e dove iniziano i demeriti.
Grande Juve, ma la Lazio dopo l'1-0 si è limitata a difendere il risultato rinunciando di fatto a chiudere il match.
E nella ripresa la Juventus ha giocato meglio ma la Lazio ha avuto due occasioni d'oro.

Anonimo Romanista ha detto...

Ah, dimenticavo. Buon arbitraggio, sono daccordo. Ma quel tocco di mano di Bonucci in area come lo vogliamo giudicare? Lo facciamo passare per involontario?

Gaetano ha detto...

Caro anonimo romanista, come sempre tutti gli episodi della Juve finiscono sotto la lente di ingrandimento, soprattutto quando sono a pannaggio della stessa. Ti ricordo che un anno fa in Juve-Bologna, un difensore di quest'ultima toccò la palla con il braccio notevolmente staccato dal corpo (l'arbitro guida di Napoli disse:"Non me la sono sentita di dare il penalty") ed i vertici arbitrali dissero che non era rigore perché nella dinamica del movimento il braccio non poteva essere che li. Prova tu a staccare in area con il braccio attaccato al corpo. Avrei capito un tiro verso lo specchio, ma diversamente.... semmai perché non provi a giudicare il gol annullato in coppa a Peluso? Cross giudicato fuori che lascia mille e mille dubbi.Quanto a ieri rigore sacrosanto, ma a parti invertite sono certo che si sarebbero sollevati dubbi sull'espulsione perché la palla andava verso l'esterno. Lo dico senza una controprova, ma ne sono quasi certo.
In conclusione dico che bisognerebbe imparare a guardare le partite senza l'ombra del sospetto ogniqualvolta gioca la Juve ed a riconoscerne i meriti (se ci sono)......e poi ognuno guardi in casa propria.Saluti

Entius ha detto...

Sono episodi abbastanza difficili da giudicare. Nel momento in cui vai a saltare il braccio é per forza staccato dal corpo. In alcuni casi però il giocatore nel saltare allarga il braccio più del dovuto. Obiettivamente non so se quello di Bonucci sia rigore oppure no.
Sull'espulsione non credo ci siano dubbi e nemmeno ci sarebbero stati a parti invertite. Tanto più che l'azione avviene in una zona centrale dell'area di rigore.

Carlo Sandri ha detto...

Grazie Entius per i commenti sportivi, spero che altri prendano esempio e che capiscano che riconoscere i meriti avversari non significa strizzare l'occhiolino al "nemico" (o avversario), ma solo rendere migliori le discussioni.
Preciso solo che penso anch'io che l'espulsione di Buffon sia stata una giusta applicazione del regolamento. L'ho citata solo perché, diverse giornate fa, in Torino-Inter, Handanovic fu a sua volta espulso nel primo tempo (molto prima, a dire il vero: dopo pochi minuti di gioco), e più di qualcuno si chiese se l'arbitro avrebbe "osato" lo stesso con Buffon. Direi che abbiamo la risposta.

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails