GLI ULTIMI 10 ARTICOLI

venerdì 20 dicembre 2013

CURVA NORD, PENA SOSPESA: IL DERBY E’ SALVO

“Riaperte le curve di Inter e Roma, con un'ordinanza interlocutoria che sospende la sanzione e dispone ulteriori approfondimenti da parte della Procura Federale. E' quanto è stato deciso dalla Iª Sezione della Corte di Giustizia Federale in merito ai ricorsi presentati dalle due società avverso l'obbligo di disputare una gara con la 'Curva Sud' e il 'Settore Nord Secondo Anello Verde' privi di spettatori, avverso l'ammenda di 50mila euro e la revoca della sospensione dell'esecuzione della sanzione deliberata in riferimento alle gare Roma-Napoli e Torino-Inter.”
Questo il comunicato della Figc che ha annunciato la sospensione (attenzione, è una sospensione, non un annullamento) della sanzione e, soprattutto, la riapertura della Curva Nord in occasione del derby che si giocherà fra poco meno di quarantotto ore (cavolo, siamo già arrivati ad un passo dal giorno del derby).
Una bella notizia per il popolo nerazzurro e non solo. Domenica sera non ci toccherà assistere ad un derby “monco” e spero che la Curva Nord organizzi una coreografia “da derby” che ci faccia dire “però ne è valsa la pena riaprire la Curva”.
La notizia, ovviamente, non è andata giù a molti. In particolare ai tifosi bianconeri che hanno riscontrato come siano stati adottati due pesi e due misure, visto che poche settimane fa la Curva dello Juventus Stadium è stata chiusa.
Il popolo juventino non ha tutti i torti e, se vogliamo essere sinceri, se io fossi stato un tifoso di quella squadra là, probabilmente avrei scritto un articolo al veleno contro questo doppiopesismo.
Aspettate un attimo. Ho scritto “doppiopesismo”… uhm… questo termine non mi è nuovo. Ehi, amici nerazzurri, a voi ricorda qualcosa?
Bravi, non vi state sbagliando. Spesso e volentieri siamo stati vittime di questi due pesi e due misure che Tosel e la giustizia sportiva italica usano. Quante volte i nostri giocatori sono stati sanzionati e gli altri no? Quante volte ci è toccato assistere a squalifiche e sanzioni inique?
Per una volta siamo dall’altra parte, dalla parte del peso “comodo”. Che poi è tutto relativo. Primo perché, come già detto, la sanzione è solo sospesa. Non è da escludere che contro il Chievo ci toccherà giocare senza Curva Nord. E secondo perché la nostra squalifica si basava su dei cori che sembrava di aver percepito (percepito, non sentito, sono due cose ben diverse).
La verità è che questa nuova norma è semplicemente ridicola. Un coro di sfottò non può diventare un coro discriminatorio ed essere sanzionato. Io credo che i tifosi napoletani, per dirne una, accettino il coro “Napoli merda” perché a loro volta risponderanno con “Milano in fiamme “ (ho fatto un esempio pessimo ma era giusto per dare l’idea). Quindi il problema non è l’ipotetico doppiopesismo ma una norma che andrebbe abolita.
E ora basta parlare di questa inutile polemica. Fra due giorni c’è il derby e ciò che conta è cosa succedere sul campo. Chi manderà in campo Mazzarri? Che modulo userà? Darà fiducia a Kovacic? Si affiderà all’esperienza di Zanetti e Cambiasso? In difesa chi verrà sacrificato? Milito e Icardi troveranno una maglia da titolare? Ecco, tutto questo è veramente importante.Tutto il resto, direbbe un caro tifoso nerazzurro come Franco Califano, è noia.

Se ti è piaciuto l'articolo, iscriviti al feed per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog!

3 commenti:

Carlo Sandri ha detto...

Questa norma già di per sé è di una ipocrisia insopportabile; se poi la si applica in modo così arbitrario, non so dove andremo a finire.
Mi fa piacere che tu abbia ricordato che la Juve si è beccata 2 turni di squalifica a causa di cori intonati contro una tifoseria che, per inciso, le ha letteralmente sfasciato lo stadio per la terza volta su tre trasferte.
A quel punto è saltata fuori l'idea di mettere i bambini nelle curve, ma questi, esattamente come gli adulti ogni domenica, intonavano il coro "ooh... m***a" sul rinvio del portiere, per cui è scattata una ulteriore multa tra lo scandalo di tutti i benpensanti d'Italia.
Mi fa piacere che si giochi il derby di Milano con i tifosi sugli spalti, ma non guasterebbe un po' di uniformità di giudizio: applicare le norme "a simpatia" è una cosa ancora più diseducativa di certi cori che vengono sanzionati.

Anonimo ha detto...

La legge è uguale per tutti....poi c'è l'Inter.
(no, no...perchè comunque la Juve, il potere politico, sudditanza psicologica, n°3 arbitri corrotti (in calo), Moggi 2 anni e 4 mesi...che tristezza :-/ )

Jingle Balls

Winnie ha detto...

Dici bene, Entius. Il derby é salvo. Non riesco ad immaginare Inter-Milan senza tifosi.
Per quanto riguarda la pena sospesa é il solito caos che solo la nostra giustizia sportiva riesce a creare. Anche se mi pare di aver capito che la situazione, almeno per quanto riguarda l'Inter, non é così eclatante.

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails