GLI ULTIMI 10 ARTICOLI

giovedì 14 novembre 2013

IL GRAN GIORNO DI THOHIR (aspettando il nuovo presidente)

Doveva essere il gran giorno di Erick Thohir e così è stato. Stamane, alle 7.25 c'é stato lo sbarco dell’imprenditore indonesiano a Milano, per la prima volta in qualità di proprietario della società. L'hotel Armani è per ora la sua residenza meneghina, lasciata alle 12 per far visita a Mazzarri e alla squadra. E’ arrivato intorno alle 12.45 alla Pinetina per incontrare squadra e staff tecnico. Ad Appiano, poco prima delle 13, é stato raggiunto da Moratti, che ha poi lasciato il centro sportivo intorno alle 15. Al vertice odierno hanno preso parte pure il capitano Javier Zanetti e il tecnico Walter Mazzarri con il suo staff, probabilmente per tracciare un primo bilancio tecnico dell'annata e per individuare i settori della rosa che esigono nuovi innesti. Ad accompagnare Moratti ad Appiano, era stato Alberto Manzonetto, advisor di Four Partners, la società che per conto della famiglia del patron ha curato il passaggio di proprietà, e che è l'uomo che dovrebbe sostituirlo all'interno del CdA.
Lui, Angelomario e Ghelfi sarebbero i tre soci in rappresentanza della continuità, con Thohir, Roeslani e Soetdejo (più altri due consiglieri) a simboleggiare la nuova guardia indonesiana, il cui advisor è invece Steve Horvit, uomo di Inner Circle.
Domani, intanto, altra giornata di fuoco per Thohir, con l'assemblea dei soci, atta a sancire il passaggio del 70% delle quote, e la sua prima conferenza-stampa, a cui farà seguito una visita al museo dell'Inter a San Siro. Per sabato, invece, è in programma l'incontro con il sindaco Pisapia, prima di assistere all'amichevole con il Chiasso.
È stato un bellissimo incontro - ha detto un Thohir sorridente ai microfoni dei giornalisti -. È stato affascinante vedere l’impianto e conoscere tutte le persone, anche Mazzarri e Zanetti. Sono felicissimo di essere qui”.
Rimane il grande nodo da sciogliere: chi sarà il nuovo Presidente? Thohir preme perché Massimo Moratti continui a ricoprire l’incarico. L'attuale patron nerazzurro sembra aver deciso di lasciare il CdA e dunque la presidenza del club. La sua intenzione è quella di lasciare spazio al nuovo che avanza, possibilmente al figlio Angelomario, se il magnate indonesiano sarà d'accordo.
'Mao', come viene chiamato Moratti junior, sarebbe il terzo Moratti presidente: un segno di continuità molto forte tra la vecchia e la nuova era. Anche se all’uscita degli uffici della Saras l’ormai ex Presidente Nerazzurro ha lasciato intendere che difficlmente sarà il figlio il nuovo presidente nerazzurro. "Se resto presidente? Ci penserò stanotte. – ha detto Moratti - E' qualche cosa che stiamo vedendo insieme e domattina decideremo. Bisogna soltanto definire alcune cose, domani mattina sarò più in grado di capire questa cosa. Percentuali? Ma no.... Se non sarò io presidente lo sarà mio figlio? Assolutamente no. Sulla scelta di restare presidente cosa può influenzare di più? Un punto è chiaramente quello della maggioranza. Poi dovremo anche definire un'altra cosa. Ma, in una maniera o nell'altra, ci sarà modo di stare vicino alla società".
Ne sapremo di più domani quando il CdA nerazzurro darà ufficialmente il via alla nuova era Thohir e conosceremo finalmente chi sarà il nuovo Presidente nerazzurro. Che sia Moratti o Thohir, l’importante è che l’Inter torni ad essere grande.

Se ti è piaciuto l'articolo, iscriviti al feed per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog!

3 commenti:

Winnie ha detto...

Spero tanto che alla fine il nuovo Presidente sia uno dei due Moratti. E credo che il mio augurio sia quello di molti altri tifosi nerazzurri.

Brother ha detto...

Penso che conti poco chi sarà il nuovo Presidente nerazzurro. L'importante é il proprietario. É lui che prende decisioni e ci mette il capitale. Sarebbe bello se un Moratti rimanesse ma ciò che conta é che Thohir porti capitali freschi e una ventata di novità.

Nicola ha detto...

Direi che si é presentato alla grande e soprattutto che abbia le idee molto chiare. Spero che mandi via al più presto il signor Branca. E anche Combi.

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails