GLI ULTIMI 10 ARTICOLI

sabato 1 giugno 2013

INTER INDONESIANA, LA SCELTA GIUSTA PER IL BENE DELL’INTER

La situazione economica dell’Inter non è delle migliori. Il bilancio nerazzurro è sempre in passivo (pesantemente in passivo direi) e allora ecco che si rende necessario per Moratti trovare nuovi soci che diano ossigeno alle nostre finanze con l’entrata di nuovi capitali.
Già la scorsa estate si era vicini ad un accordo con i cinesi. Ma poi alla fine è saltato tutto. Dopo altri rumors di gruppi stranieri interessati ad acquistare una quota nerazzurra, finalmente nelle scorse settimane si è fatto avanti l’imprenditore indonesiano Erick Thohir.

Inizialmente l’offerta prevedeva l’acquisizione di un 20-30% del pacchetto ma negli ultimi giorni il signor Thohir si è spinto oltre offrendo 260 milioni di euro per l’80% del capitale della società nerazzurra (un centinaio di milioni in più per il 100%) o, in alternativa, investire su un pacchetto minoritario, per poi raggiungere la maggioranza delle quote entro due anni. La soluzione preferita dagli investitori indonesiani resta quella di comprare subito la maggioranza dell'Inter, preservando la presenza in società di Moratti per garantirsi un atterraggio morbido nella Penisola ed avere una sponda per gestire il passaggio di consegne e i rapporti con l' establishment nazionale ed europeo.
Le relazioni sul territorio milanese della famiglia Moratti, infatti, sono ritenute fondamentali per avviare gli investimenti nel nuovo stadio.

Dilazionare la cessione dei pacchetti azionari, nell’arco di due o tre anni potrebbe non essere una soluzione ottimale per il club. Tra due o tre anni gli investitori asiatici potrebbero non essere più disposti a rilevare la maggioranza (almeno alle cifre odierne), specie se la situazione sportiva e conseguentemente economica non dovesse migliorare. Un ritorno alla redditività per l'Inter nel breve-medio periodo infatti è tutt'altro che scontata. Il buco di deficit è enorme e non è pensabile che l’Inter attuale possa costruire una rosa competitiva. Anzi, quasi certamente sarà costretta a cedere i pezzi pregiati e rimpiazzarli con elementi di minor valore (economico e tecnico).
Ecco perché Moratti valuterà nei prossimi giorni se accettare o meno quello che a molti sembra senza ombra di dubbio un’offerta irrinunciabile. Il Presidente nerazzurro nutre grande affetto verso la sua squadra del cuore e dover cedere la sua creatura non è un gesto che farebbe a cuor leggero. Ma la situazione attuale non permette di lasciare spazio ai sentimentalismi.
In ogni caso, dovendo investire almeno altri 100 milioni per ricapitalizzare la società e rinforzare l'attuale organico, i soci indonesiani pretendono di avere voce in capitolo immediatamente su tutto, al di là delle soluzioni formali scelte per il trasferimento del controllo. Questo significa soprattutto avere propri manager nei ruoli chiave in sostituzione di quelli attuali (forse sarà la volta buona che ci liberiamo di tanti “intoccabili” che stanno condizionando l’andamento nerazzurro con le loro scarse capacità). E questo sacrificio ulteriore, oltre all'attaccamento familiare alla società, starebbe insinuando qualche dubbio nella testa di Massimo Moratti che mai come questa volta sembrerebbe orientato, dopo quasi 20 anni di presidenza, a passare la mano.
Il magnate indonesiano è un grande appassionato di sport, possiede due squadre di basket nel suo Paese, una quota dei Philadelphia 76ers, franchigia della Nba, e una partecipazione nel club Usa di soccer Dc United di Washington.
Insomma un uomo di sport con una buona disponibilità economica. Così, a primo impatto, direi l’uomo ideale per l’Inter. Vedremo cosa accadrà nelle prossime ore. E se davvero Moratti ama la sua creatura dovrebbe fare un atto d’amore e accettare l’offerta indonesiana. Per ritornare ad essere la grande Inter.

Se ti è piaciuto l'articolo, iscriviti al feed per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog!

3 commenti:

Matrix ha detto...

A questo punto credo che ci siano pochi dubbi sul fatto che l'arrivo del magnate indonesiano sia fondamentale per le nostre finanze e il nostro futuro.

Brother ha detto...

Siamo in trepidante attesa della grande svolta nerazzurra. Secondo me l'arrivo di Thohir potrebbe stravolgere in positivo il nostro futuro.

Peter ha detto...

E l'Inter dovrebbe andare in mano al cantante di Gangnam Style??? No grazie!!!

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails