GLI ULTIMI 10 ARTICOLI

venerdì 24 maggio 2013

ORA E' UFFICIALE: STRAMACCIONI PAGA PER TUTTI !!!

“FC Internazionale comunica di aver raggiunto l'accordo con Walter Mazzarri, nuovo allenatore dell'Inter.
FC Internazionale ringrazia Andrea Stramaccioni per il grande impegno profuso e la professionalità dimostrata in un anno particolarmente difficile. L'accordo con Walter Mazzarri avrà durata biennale.” (Inter)
Poche righe pubblicate sul sito dell’Inter per rendere ufficiale qualcosa che sapevamo già da qualche giorno. Stramaccioni non è più il tecnico dell’Inter e gli subentrerà Walter Mazzarri che proprio domenica sera aveva dato il suo addio al Napoli.
Non è che la cosa ci colga granché di sorpresa. Se ricordate bene in tempi non sospetti io l’avevo preannunciato che alla fine Stramaccioni avrebbe pagato per tutti mentre Branca e Combi sarebbero rimasti saldamente al loro posto.
Una scelta quella della dirigenza nerazzurra molto discutibile ma che ad un certo punto è diventata inevitabile. Bisognava trovare un capro espiatorio a cui addossare tutte le colpe della stagione fallimentare e poiché tanto il direttore sportivo Branca che il medico sociale Combi sono degli intoccabili non rimaneva che scaricare tutto sul giovane tecnico romano.

E così il presidente Moratti è stato costretto ad esonerare Andrea Stramaccioni, allenatore scelto personalmente da lui e individuato come il tecnico ideale da cui ripartire, e ha ingaggiato Walter Mazzarri. Una scelta che lo convince poco (al di là delle solite dichiarazioni di circostanza) e che gli è stata quasi imposta da Branca e dal figlio Angelo Mario.
Anche se con tutta probabilità c’è anche lo zampino del clan argentino che ormai detta legge nello spogliatoio. Alcune prestazioni della squadra negli ultimi tempi sono state così sottotono da pensare ad un ammutinamento dello spogliatoio. E’ bastato un gesto o una parola di troppo a far scattare la scintilla. Scintilla che magari è scattata successivamente alla diatriba Cassano-Stramaccioni. Non a caso il crollo di risultati in casa nerazzurra è iniziato poco tempo dopo la lite tra il tecnico e il giocatore barese. Un modo per sbarazzarsi dell’allenatore scomodo? Non lo escluderei.
Stramaccioni ci ha messo del suo, commettendo anche degli errori da matita blu. Prima fra tutti il fatto di non essere riuscito ad imporre e anzi accettando passivamente le scelte societarie. Ha accettato senza colpo ferire l’acquisto di gente come Mudingayi, Silvestre, Gargano, Rocchi, Schelotto (giusto per citarne qualcuno), ha dovuto accettare Cassano sacrificando Coutinho, ha dovuto giustificare l’esclusione di Sneijder motivandola con una scelta tecnica, è stato l’unico che ci ha messo la faccia sempre, nelle sconfitte, nelle battaglie mediatiche, nel contestare arbitraggi che ci hanno danneggiato almeno quanto gli infortuni.
Ma la colpa principale che io gli dò è quella di non aver mai dato adeguato spazio ai giovani. Questa Inter aveva necessario bisogno di un ricambio generazionale e poteva disporre di giocatori della Primavera di gran qualità. Sarebbe bastato fare due più due e dare più fiducia e spazio ai vari Benassi, Longo, Duncan, Bianchetti e via discorrendo.
Certo, imporsi in una grande squadra come l’Inter non è facile. Non aveva l’autorità di un Mourinho o di un Mancini per farsi valere in sede di mercato, né poteva prendersi il lusso di accantonare i senatori per lanciare i giovani.
Ma assecondando il volere societario e non dando adeguato spazio ai giovani, il buon Strama ha finito per allontanarsi dal suo credo, dalle sue idee e di conseguenza da tutto ciò che lo aveva portato a vincere la Next Series Generation e a far innamorare di lui il presidente Moratti.
Il ragazzo ha la stoffa è prima o poi troverà qualcuno disposto a dargli fiducia. E allora finalmente vedremo il vero Stramaccioni. Quello che all’Inter forse non abbiamo mai visto.

Se ti è piaciuto l'articolo, iscriviti al feed per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog!

5 commenti:

Winnie ha detto...

Serviva un colpevole e l'hanno trovato. Tutto qui. Mazzarri farà la stessa fine se non gli daranno una rosa adeguata e non cambierà qualcosa anche a livello societario.

Vincenzo ha detto...

Per ora stramaccioni è stato il primo a pagare, ma spero che non ci si fermi qui. Gente come branca, lo staff medico in toto deve essere cacciato visti i danni fatti negli ultimi anni!

non è cambiando l'allenatore che si risolvono problemi come i nostri...

Anonimo ha detto...

Penso che tu abbia ragione, Strama è un ottimo tecnico, purtroppo all'inter il problema più grande per me, e penso che molti la riterranno una bestemmia, è Moratti, da quando c'è lui abbiamo buttato alle ortiche fior di giocatori, Moratti, anche se uno che ha speso molto per la squadra, non è capace di scegliere i suoi collaboratori, ci è riuscito in 20 anni solo una volta, con Mourinho, e l'inter ha vinto.

Stefano ha detto...

Non capisco perché voi interisti continuate a difendere Stramaccioni. Non ha mai dato una identità a questa squadra e anche nei primi mesi quando andava tutto bene l'unico schema era "palla in avanti e poi ci pensano quei tre".
Sono invece daccordo sul fatto che Branca sia totalmente inadeguato al ruolo che ricopre e meriterebbe il licenziamento in tronco.

Brother ha detto...

Difendiamo Stramaccioni perché, come scrive Entius, è diventato il capro espiatorio di un'annata fallimentare. Lui che invece aveva meno colpe di tutti.
Più che una difesa di Stramaccioni, la nostra è un attacco alla dirigenza.

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails