GLI ULTIMI 10 ARTICOLI

domenica 27 gennaio 2013

PRENDIAMO IL TORO PER LE CORNA (sperando che non ci incorni)

Archiviata la doppia sfida con la Roma tra luci (poche) e ombre (tante) e preso atto che la nostra dirigenza punta all’indebolimento della squadra (a meno che l’arrivo di Rocchi e la partenza di Sneijder e Coutinho possano rappresentare un rafforzamento), i riflettori sono puntati sulla sfida di questa sera contro il Torino.
I granata non vincono a San Siro dalla stagione 1987-88 quando un gol di Cravero regalò il successo alla squadra torinese. Da allora 13 confronti con 8 vittorie nerazzurre (l’ultima delle quali fu un rotondo 4-0 cinque stagioni fa) e 5 pareggi (l’ultimo dei quali nella stagione 2008-09 che rappresenta anche l’ultima sfida tra le due squadre).
Stramaccioni recupera Cassano mentre sono ancora indisponibili Milito (dovrebbe rientrare settimana prossima), Samuel (ancora da verificare le sue condizioni) e Stankovic (si spera sia disponibile per il 2020). La formazione dovrebbe essere la stessa che ha respinto gli assalti giallorossi una settimana fa con Chivu, Ranocchia e Juan Jesus in difesa, Nagatomo e Pereira esterni di centrocampo, Gargano e Zanetti in mezzo e Guarin trequartista dietro le due punte Palacio e Cassano che dovrebbe prendere il posto dell’imberbe Livaja.
Inspiegabilmente solo panchina per il giovane Rocchi (forse non si vuole correre il rischio di bruciarlo troppo presto, in fondo ha solo 36 anni).
Il Torino è reduce da tre vittorie nelle ultime quattro gare e soprattutto sta attraversando un buon momento. Sarà una partita tutt’altro che agevole (ammesso che esistano partite agevoli, per informazioni chiedere a Juventus e Lazio) e ci sono tutti gli elementi perché il Torino possa metterci in difficoltà.
Le vicende delle ultime settimane mi hanno un po’ demoralizzato e sinceramente non so cosa aspettarmi da questa Inter. A me sembra di rivedere lo stesso film di un anno fa quando ci eravamo illusi dopo un filotto di 7-8 vittorie consecutive e invece, complice anche un mercato di gennaio che ci ha indebolito, abbiamo finito per fare un campionato anonimo. Inoltre da alcune settimane ho la vaga sensazione che Stramaccioni abbia un po’ perso la bussola con scelte discutibili e approcci alla partita completamente sbagliati (come si può affrontare la Roma due volte in tre giorni e concedere agli avversari il primo tempo in entrambe le occasioni?).
Sia chiaro non sto dicendo che Stramaccioni non è più adatto alla panchina nerazzurra, semplicemente sto sottolineando il fatto che a mio avviso ha perso quella sicurezza che aveva e fa troppi errori.
Spero che stasera il nostro caro mister e la squadra mi smentisca clamorosamente portando a casa i tre punti e soprattutto disputando una gara convincente e da vera Inter. Forza Ragazzi, prendiamo il Toro dalle corna e facciamogli vedere chi è il più forte. FORZA INTER !!!

Se ti è piaciuto l'articolo, iscriviti al feed per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog!

3 commenti:

Anonimo ha detto...

Ciao faccia da ebete, antijuventino di me@da,buona domenica e buon 5° posto!!

Winnie ha detto...

Stramaccioni sta facendo i miracoli ma più di così non può fare. La rosa é quella che é e la società invece di rinforzarla la sta indebolendo.
Per stasera sono fiducioso. Dai che portiamo a casa questi tre punti

obat lemah syahwat ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails