GLI ULTIMI 10 ARTICOLI

domenica 9 dicembre 2012

INTER, DUE BABA' PER RIPRENDERSI IL SECONDO POSTO (nonostante Rizzoli)

 Serie A 2012-2013 – 16^ Giornata
INTER - NAPOLI 2 - 1
8’ GUARIN - 39’ MILITO – 54’ Cavani

INTER (3-4-1-2): Handanovic; Ranocchia, Cambiasso, Juan Jesus; Nagatomo, Zanetti, Gargano, Guarin, Pereira; Cassano (dal 14’ s.t. Palacio), Milito (dal 29’ s.t. Coutinho).
A disp.: Castellazzi, Belec, Pasa, Mbaye, Silvestre, Mariga, Benassi, Romanò, Duncan, Livaja.
All. Stramaccioni
NAPOLI (3-4-1-2): De Sanctis; Gamberini (dal 1’ s.t Pandev), Cannavaro, Britos; Maggio, Behrami, Inler (dal 13’ s.t. Dzemaili), Zuniga; Hamsik (dal 39’ s.t. Mesto); Insigne, Cavani.
A disp.: Rosati, Colombo, Grava, Campagnaro, Fernandez, Aronica, Donadel, Dossena, Vargas.
All. Mazzarri
ARBITRO: Rizzoli (Bologna).

L’Inter sfodera una prestazione da grande squadra e porta a casa il risultato (nonostante un Rizzoli fuori forma) candidandosi come l’antagonista della Juventus.
Stramaccioni ama stupire e lo fa anche stavolta proponendo Guarin trequartista dietro Milito e Cassano con Zanetti e Gargano centrali di centrocampo, Nagatomo e Pereira esterni e Cambiasso che, come ipotizzato, viene schierato in difesa con Ranocchia e Juan Jesus.
L’Inter fa sul serio e lo si capisce dopo appena 8 minuti. Calcio d’angolo di Cassano, dal lato opposto si infila Guarin che al volo fredda De Sanctis per l’1-0.
Il gol da vigore all’Inter che guidata da un Cassano ispirato si rende più volte pericolosa. Al 23esimo il fantasista barese viene atterrato in area da Britos. Rigore nettissimo che Rizzoli (ovviamente...) non concede. Per la verità la direzione di gara dell’arbitro bolognese lascia molto a desiderare con decisioni discutibili.
Nonostante tutto, l’Inter trova il raddoppio al 39esimo, sgroppata sulla sinistra di Pereira (l’unica cosa decente fatta dal terzino ex Porto in tutta la serata) crossa in area, la difesa partenopea respinge ma Guarin raccoglie palla e dà a Milito che da rapace d’area non sbaglia: 2-0. L’Inter va al riposo col doppio vantaggio.
Nella ripresa il Napoli parte forte. Handanovic salva il risultato su Inler ma nulla può su un batti e ribatti in area che si conclude col tiro di Cavani che si deposita il rete per il gol del Napoli che riapre la gara. L’azione è però viziata da un evidente fuorigioco di Pandev che né Rizzoli né i suoi assistenti vedono. Rinvigorito dal gol il Napoli attacca a spron battuto fermamente intenzionato a raggiungere il pareggio. L’Inter soffre in difesa ma riesce a frenare gli attacchi avversari mentre a fatica riesce a rendersi pericolosa in avanti. Il Napoli chiede un rigore per fallo di Juan Jesus su Maggio (la dinamica dell’azione è molto simile a quella che lo scorso anno portò al rigore ed espulsione per Obi nonostante il fallo fosse avvenuto fuori area) ma Rizzoli non lo concede (giustamente). Nel finale Palacio spreca un paio di occasioni mentre Pereira fa gelare il sangue ai tifosi nerazzurri con un intervento maldestro che rischia di finire nella propria porta.
Finisce 2-1. L’Inter porta a casa meritatamente la vittoria nonostante un secondo tempo non eccezionale. Molto positiva invece la prima frazione giocata praticamente a senso unico. Ottima la prestazione di Guarin corredata da un gol e un assist, bene anche il reparto difensivo con un Juan Jesus davvero strepitoso, Cassano mi è parso ispirato (si è sentita la sua mancanza…). Un po’ spento Milito mentre Pereira conferma di non essere quel grande esterno sinistro che credevamo di aver comprato. Nel complesso ho visto un’ottima squadra che ha giocato davvero molto bene. Nelle sfide di spessore l’Inter si esalta e dopo derby e Torino infila un’altra perla tra le prestazioni da incorniciare.
Non è sicuramente da incorniciare la prestazione di Rizzoli che, come pessimisticamente preventivato stamattina, non ne ha azzeccata una. Rigore negato, gol del Napoli viziato da un fuorigioco, mancata espulsione di Behrami che ha picchiato come un fabbro per tutta la gara e una serie di decisioni controverse da ambo le parti. Per fortuna siamo riusciti a vincere ugualmente. Come farebbe ogni grande squadra. E noi stiamo studiando per diventarlo. FORZA INTER !!!

Se ti è piaciuto l'articolo, iscriviti al feed per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog!

4 commenti:

Anonimo ha detto...

Leggo spesso i tuoi commenti alle partite, e mai come questa volta non mi trovo d'accordo quasi su nulla... abbiamo sofferto tantissimo, invece, il Napoli ha fatto un'ottima gara, mettendoci spesso in difficoltà... più che una grande partita, abbiamo fatto una partita UMILE, consci dei limiti soprattutto di tenuta fisica che abbiamo in questo periodo, ed abbiamo concretizzato al massimo le occasioni avute nel primo tempo... nel secondo tempo paradossalmente pur soffrendo di più (anche se senza il gol irregolare del Napoli probabilmente lo avremmo fatto molto meno) in contropiede potevamo colpire più spesso, vedi il palo di Cassano e le due palle gol fallite da Palacio... poi non sono molto d'accordo nel tuo stroncare così pesantemente Pereira... per me ha fatto un'ottima partita, ed ultimamente lo vedo nettamente in crescita... non dimenticare che viene dal campionato portoghese, dove si gioca ad altri ritmi... comunque sempre forza Inter!!!!
Juan

Winnie ha detto...

Se non avessimo perso punti con le medie piccole (tra Siena, Atalanta, Cagliari e Parma abbiamo racimolato solo un punto) adesso la nostra classifica sarebbe nettamente migliore.

Brother ha detto...

Nonostante i punti persi, nonostante le partite giocate male, nonostante tutto siamo secondi a 4 punti dalla vetta. Ci metterei una firma per arrivare a primavera in questa posizione e con questo distacco.

Vincenzo ha detto...

Sono d'accordo con Juan, proprio ieri sera pereira ha giocato una ottima partita! Grande vittoria ieri!

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails